Metro C, autorizzato prolungamento fino a piazza Venezia: le talpe tornano in funzione

Gli scavi possono riprendere grazie al via libera del CIPE. Secondo il responsabile capitolino della Metro C “Entro febbraio le talpe avranno completato lo scavo”

L’attesa fumata bianca è arrivata. Il Comitato interministeriale per la programmazione economica ha dato il via libera. Grazie ad un finanziamento di 9.3 milioni di euro, possono riprendere gli scavi in direzione piazza Venezia.

Un intervento fondamentale

Le talpe avevano fermato la loro azione a metà dei Fori Imperiali. Centosessanta metri prima di Piazza Venezia. L’autorizzazione del CIPE serve proprio a far ripartire i lavori delle due TMB (Tunnel Boring Machine). Un intervento propedeutico alla realizzazione d’una futura stazione della metro C di fronte al Vittoriano. 

I carotaggi

In attesa di conoscere la decisione del Comitato interministeriale, tra piazza Venezia e via dei Fori Imperiali erano comunque partiti i carotaggi. I tre cantieri aperti, sono stati visitati nel corso d’una seduta della commissione Mobilità, cui ha preso parte l’assessore Pietro Calabrese ed il responsabile del procedimento della linea C di Roma, Andrea Sciotti.  “Con questi sondaggi - ha chiarito Calabrese - avremo le informazioni necessarie che ci serviranno per procedere con i tunnel e per sapere come istruire il progetto della futura stazione”.

Cosa prevede il progetto

Per quanto riguarda il futuro di Piazza Venezia "la progettazione esiste già ed è già stata condivisa con la Soprintendenza per i perimetri, per la modalità di scavo e per la valorizzazione dell'auditorium di Adriano emerso durante gli scavi preliminari - ha spiegato Andrea Sciotti - Sono poi arrivate altre indicazioni: la prima di concepire Venezia con la predisposizione come nodo di scambio con la futura linea D e di realizzarla come terminale provvisorio, cosa che permetterà un cadenzamento simile con un treno ogni 4 minuti, ma anche di proseguire il percorso verso Prati con la tratta T2”.

I tempi per la nuova stazione metropolitana

L’obiettivo, ribadito anche dal presidente della commissione Mobilità Enrico Stefàno,è quello di arrivare entro  la fine del 2024 alla sistemazione superficiale di piazza Venezia. Per l’apertura della stazione invece si andrà oltre l’appuntamento Giubilare visto che, per realizzarla, serviranno almeno sette anni di lavori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il lavoro delle talpe

Per quanto riguarda il prossimo step, “Con l'ok del Cipe al finanziamento di circa 10 milioni – ha chiarito il responsabile del procedimento della Metro –  a febbraio le due tbm avranno completato lo scavo. Poi saranno cementate sotto la piazza ma con una facile possibilità di estrazione una volta realizzati i diaframmi della stazione e senza costi aggiuntivi". Sotto "Spelacchio" è già arrivato il primo regalo di Natale. I lavori per il prolungamento della metro C, grazie al governo giallo-rosso, possono quindi ripartire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Castel Sant'Angelo, in bilico sul cornicione del ponte a tre metri dal Tevere

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento