Metro C, sbloccati 100 milioni ma i cantieri non ripartono: "Necessaria chiarezza"

In Prefettura l'incontro tra istituzioni, sindacati e consorzio. Metro C: "Deciderà la prossima settimana il cda". I sindacati: "Ritirare i licenziamenti"

Non c'è ancora la certezza, e nemmeno una data. Ma sulla riapertura dei cantieri della Metro C si è aperto uno spiraglio: l'amministrazione capitolina ha sbloccato circa 100 milioni di euro. È quanto emerso al termine di un incontro che si è tenuto oggi presso la Prefettura  di Roma al quale erano presenti il Capo di Gabinetto del Prefetto Gabrielli, Stefano Gambacurta, quello del commissario Tronca, Ugo Taucher, il presidente del Consorzio Metro C Franco Cristini, l'ingegner Franco Taliani, di Roma Metropolitane e i sindacati (Fillea-Cgil, Feneal-Uil e Filca-Cisl). 

I FINANZIAMENTI - “Abbiamo già corrisposto al consorzio circa 43 milioni” ha spiegato Roma Metropolitane. “Abbiamo assicurato che i fondi sono stati sbloccati e che entro la fine di aprile saranno erogate altre risorse per pagare tutte le pendenze per un totale di circa 100 milioni. Due giorni fa abbiamo inviato a Metro C il piano per il rientro dei pagamenti e siamo in attesa di una loro risposta in merito alla ripresa dei lavori” ha spiegato Taliani. 

METRO C - Il consorzio Metro C però non ha sciolto le riserve in merito alla riapertura dei cantieri. “La decisione verrà presa nel prossimo cda” fanno sapere in una nota. Cda che si riunirà la prossima settimana. “Nell’incontro di oggi abbiamo preso atto del rinnovato interesse della Pubblica Amministrazione finalizzato a garantire le condizioni di una corretta gestione del contratto” continua la nota. “Da notizie di stampa si apprende di un incontro tenuto ieri fra gli Enti Finanziatori della linea C della metropolitana (Ministero infrastrutture, Comune e Regione) per definire il Quadro Economico Generale del Progetto determinando gli impegni economico-finanziari di ciascun soggetto finanziatore. Viene inoltre riferito che si prevede nei prossimi giorni un aggiornamento del tavolo per la condivisione dei risultati e dei procedimenti volti a velocizzare i pagamenti dei lavori. A questo proposito la società Metro C ritiene che l’esigenza di ottenere chiarezza in tal senso è ritenuta condizione necessaria per ristabilire un corretto rapporto contrattuale tra le parti”.

I SINDACATI - “Il comune ha sbloccato i fondi, ora aspettiamo che vengano riaperti i cantieri” commentano i sindacati. “Ci auguriamo non solo che venga completata la tratta T3 fino ai Fori Imperiali, ma anche che l'opera venga portata a termine”. E se 100 milioni di euro sono già stati sbloccati, altri 100 sono sul tavolo: “Per garantire il pagamento dei Sal è stato sbloccato un fondo di 200 milioni legato alla Legge Obiettivo”.

NO AI LICENZIAMENTI - Sul tavolo dei sindacati anche la richiesta di ritirare la procedura di licenziamento collettivo avviata da Metro C verso i suoi 110 dipendenti. “I rappresentanti di Metro C ci hanno detto che anche se l'opera riprenderà ci saranno degli esuberi, soprattutto nel 'settore' della progettazione. Ma noi siamo contrari” spiega Diego Piccolo della Fillea Cgil. “Pensiamo che prima di fare questa scelta si debba attendere di capire come proseguirà l'opera”. Il tavolo presso la Prefettura è stato aggiornato di comune accordo tra le parti tra 20 giorni. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Talenti

      Talenti, l'immobile è ultimato e funzionante: ma il centro anziani rimane fantasma

    • Ostiense

      Municipio VIII, Pace saluta il M5s: "Innovazione bloccata dal fanatismo ortodosso"

    • San Basilio

      San Basilio, fogne rotte e topi nelle case del Comune: esplode la rabbia dei cittadini

    • Cronaca

      Ostiense, arrestato nipote con due nonni: recuperate oltre 250 valigie rubate

    I più letti della settimana

    • 25 aprile a Roma, tra manifestazioni ed eventi all'aria aperta. Tutte le informazioni

    • Metro C, dal 2 maggio al 27 ottobre chiusura anticipata

    • Colombo, il sottopasso Malafede si avvicina: la partenza del cantiere nel 2018

    • Asili nido, il Comune taglia 50 educatrici e assume insegnanti di religione

    • Centocinquanta milioni per la Sapienza: in arrivo nuove residenze, biblioteche e servizi

    • Raggi visita Ostia: "Che eccellenza il Polo Natatorio! Ora giù il Lungomuro"

    Torna su
    RomaToday è in caricamento