Metro B, Meleo frena su prolungamento a Casal Monastero: "Prima chiudiamo vertenza con gli aggiudicatari" 

L'assessore in commissione Mobilità: "Situazione odierna non è recuperabile"

 "C'è un contenzioso con gli aggiudicatari della prosecuzione della linea B a Casal Monastero. Prima chiuderemo le vertenze in essere e poi possiamo pensare ad un nuovo progetto. Se la situazione è recuperabile? Assolutamente no". Così l'assessore capitolino ai Trasporti, Linda Meleo, nel corso di un'audizione alla commissione Mobilità parlando del contenzioso con le ditte che si aggiudicarono i lavori per il prolungamento della linea B, poi bloccato. 

La gara venne aggiudicata nel 2011 a un consorzio guidato da Salini Impregilo di cui fanno parte Vianini Lavori e Ansaldo Sts. L'oggetto dell'appalto prevedeva il prolungamento della linea B della metro da Rebibbia a Casal Monastero per un importo calcolato in 560 milioni di euro. Nel 2012 doveva partire il cantiere, ma il Comune ha richiesto al consorzio una serie di modifiche al progetto definitivo. Mentre parte delle aree che le imprese avrebbero dovuto utilizzare per costruire sono risultate nel tempo non disponibili, mettendo così in discussione uno degli assi portanti del piano economico alla base del progetto. Da qui la citazione in giudizio, e il rischio per il Campidoglio di dover pagare i danni. 

Tribunali a parte, il Comune ha fatto sapere che del progetto attuale, comunque vada, non se ne farà niente. E che solo post processo si penserà a un nuovo piano d'assetto per la linea"Resto basito di fronte alle parole incomprensibili pronunciate dall'assessore" ha commentato in una nota Eugenio Patanè, consigliere dem del Lazio e membro della commissione Mobilità alla Pisana. "Considero di una gravità inauditale dichiarazioni odierne della Meleo, perchè l'assessore fa praticamente spallucce di fronte alle legittime esigenze trasportistiche dei cittadini e dichiara che prima di proseguire la linea B a Casal Monastero bisognerà attendere la chiusura del contenzioso in essere con gli aggiudicatari. Questo significa che nella migliore delle ipotesi i residenti sulla via Tiburtina potranno vedere finalmente realizzato il prolungamento della Linea B, atteso da tempo, tra una ventina d'anni". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Sos pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • Mercato immobiliare Roma: atteso un consolidamento delle compravendite, ma valori ancora in calo

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

  • Cerveteri si prepara al Jova Beach Party: bagni vietati e stabilimenti chiusi in anticipo. Tutte le info

Torna su
RomaToday è in caricamento