Metro A chiuse Anagnina e Cinecittà. Ecco cosa stanno facendo nei cantieri

Il consigliere Enrico Stefàno, in compagnia di blogger specializzati sui trasporti pubblici, ha effettuato una visita nel cantiere della Metro A. Pagano (MetroxRoma): "Impressione positiva"

Binari metro A. Foto di C.A.Tortorelli (Odissea Quotidiana)

Il fine settimana compreso tra sabato 22 e domenica 23 le stazioni delle metro A di Anagnina e Cinecittà restano chiuse. Non è la prima volta, nel mese di giugno, che il servizio metropolitano subisce delle interruzioni.  E continuerà ad averne nei prossimi weekend, fino al prossimo 14 luglio.

Lavori attesi da anni

Il motivo per cui romani e turisti sono costretti a convivere con questi disagi è presto detto. "Quelli che stanno interessando la Metro A fino ad Agosto" ha spiegato Enrico Stefàno (M5s), già presidente della Commissione Mobilità di Roma Capitale" sono "lavori attesi da anni" e riguardano "la sostituzione dei deviatoi" ovvero gli scambi.

Lo stato dei cantieri

 "Siamo andati a vederli da vicino – ha fatto sapere Stefàno –  e con me erano presenti anche alcuni blogger appassionati di trasporti". Con il consigliere capitolino, si sono presentati Carlo Andrea Tortorelli, di Odissea Quotidiana e Riccardo Pagano, di MetroxRoma. "L'impressione è stata positiva perchè, in 15 -20 metri di cantiere, abbiamo visto una ventina di operai in azione - ha chiarito Pagano a margine della visita - stanno lavorando a buon ritmo perchè per sostituire 35 deviatoi, hanno a disposizione 31 giornate di lavoro".

Il calendario con tutte le chiusure della Metro A

Cosa si sta facendo

A cosa servono i deviatoi? "Sono quegli elementi – ha chiarito il blogger – che servono a spostare il treno da un binario all'altro e sono composti da una parte meccanica e da una componente elettronica collegata con la centrale da cui, in remoto, vengono mossi gli scambi. L'invecchiamento dei deviatoi è fisiologico – ha sottolineato Pagano – e quindi bisogna intervenire per tempoper evitare rallentamenti causati dall'usura delle parti".

Gli operai, nel fine settimana del 22-23 giugno, devono concentrare i propri sforzi sul deposito di Osteria del Curato. "Ci sono punti particolari lungo la linea dove l'usura è maggiore. Ad esempio a ridosso dei depositi – ha chiarito il blogger  – per questo è indispensabile sostituirli, per garantire un servizio più regolare in futuro". Tra l'altro, quelli previsti da qui alla fine di agosto, non saranno neppure gli ultimi interventi.

Lavori e disagi anche nel 2020

"Il grosso della sostituzione avverrà il prossimo anno e riguarderà gli armamenti che comporteranno, probabilmente, delle chiusure serali". Saranno necessarie per cambiare i binari e per procedere alla manutenzione della massicciata. I disagi saranno inevitabili. Come del resto lo sono i lavori. L'assenza di manutenzione infatti, come chiarito dal blogger, finirebbe con l'avere delle ripercussioni sul servizio. Anche le chiusure le hanno. Ma queste, almeno, hanno l'obiettivo di rendere più efficiente il ricorso alle linee metropolitane. 

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • "Aperti per ferie", l'estate del Mercato Contadino Castelli Romani

I più letti della settimana

  • La figlia non risponde al telefono da due giorni, chiamano i carabinieri e la trovano morta

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Autobus in fiamme a piazza Cantù. I testimoni "Abbiamo sentito due esplosioni"

Torna su
RomaToday è in caricamento