Lutto nel centrosinistra romano: è morta Maria Coscia, fu assessore alla Scuola con Veltroni

Esponente di Pci, Pds, Ds e infine del Partito Democratico, è stata anche parlamentare fino al 2018. Zingaretti: "Dispiacere profonda, donna di grande spessore umano e politico"

Maria Coscia

È morta Maria Coscia, 71 anni, consigliere comunale e assessore nella Capitale durante l'era Veltroni ed esponente di Pci, Pds, Ds e infine del Partito Democratico, nonché parlamentare fino al 2018. A darne notizia è la presidente del primo municipio, Sabrina Alfonsi. 

"Ho appreso con profondo dolore la notizia della prematura scomparsa di Maria Coscia, una grande amica dalla quale ho imparato molto, una compagna con la quale ho condiviso, insieme a tante altre, anni di fatica e impegno per la nostra città. La ricordiamo - continua Alfonsi- per il suo grande lavoro come assessore alla Scuola della Giunta Veltroni, sette anni durante cui, con la tenacia, la competenza e la lucidità che la caratterizzavano, riportò il mondo della scuola al centro delle politiche cittadine e seppe dare una scossa al mondo dei sevizi educativi per l'infanzia, raddoppiando la rete delle strutture attive nel territorio comunale. Da eletta per il Pd alla Camera dei Deputati ha continuato ad essere un punto di riferimento per tutte noi nelle battaglie per l'educazione, per la cultura e per le donne. Ciao Maria, ci mancherai moltissimo, un grande abbraccio ai tuoi cari". 

"Sono profondamente addolorato per la scomparsa di Maria Coscia - scrive il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti - una donna forte e orgogliosa, che ha sempre svolto il suo lavoro con impegno, professionalità e tanta umanità. Ho conosciuto Maria tanti anni fa proprio all'inizio della mia militanza e la ricordo come una donna sempre combattiva orgogliosa e che metteva una grande passione in tutto ciò che faceva. Alla sua famiglia vanno le più sentite e sincere condoglianze".

"Apprendo con dolore della morte di Maria Coscia, una donna straordinaria per le sue qualità politiche e amministrative, impegnata nel partito e nelle istituzioni con profonda dedizione per il miglioramento della scuola pubblica e sempre attiva anche per i diritti delle donne. Mi stringo ai suoi cari e ai compagni e compagne del Partito democratico" dichiara Stefano Fassina, deputato di Leu. 

"Profondo è il dispiacere per la notizia della morte di Maria Coscia. Una donna di grande spessore umano e politico. Una donna forte, tenace e seria, in ogni suo ruolo istituzionale. Prima consigliere comunale, poi assessore alla Scuola della Giunta Veltroni, eletta deputata della Repubblica per due legislature, ha svolto il suo lavoro con grande impegno e responsabilità, convinta che rappresentare la cosa pubblica significasse dare tutta la propria anima senza tirarsi mai indietro. In ogni ruolo istituzionale che ha ricoperto si è sempre distinta per il suo impegno. È grande il dispiacere e l'amarezza per la morte di Maria Coscia. Desideriamo esprimere alla famiglia e ai suoi cari le nostre più sentite condoglianze". Così in una nota il gruppo Pd capitolino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

Torna su
RomaToday è in caricamento