Maltempo, Roma allagata e piovono polemiche: "Tombini otturati, M5s incapace"

Dichiarazioni post temporale. Dal Pd al centrodestra tutti contro la sindaca Raggi

Foto Ansa

Il maltempo si abbatte sulla Capitale e anche stavolta le sue strade, i suoi tombini, il suo sistema di raccolta delle acque non si dimostra all'altezza nemmeno di un banale temporale. Una mattinata di nubifragio con fulmini e forte vento hanno portato ai soliti allagamenti in tutta la città, nessun quartiere escluso. Traffico in tilt, persone bloccate in auto e soccorse dai vigili del fuoco, cantine piene d'acqua, arterie stradali trasformate in fiumi dopo appena un'ora di pioggia battente. E intorno alle 13 il cielo che finalmente si placa, lasciando spazio alle sempre puntualissime polemiche. Trasversali, da destra a sinistra, e stavolta tutte dirette contro il M5s. 

"M5s? Mai viste delle pippe simili"

Dal Pd, con le durissime parole di Roberto Morassut, vicepresidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni di sicurezza e sullo stato di degrado delle città e delle loro periferie. "Dal 25 luglio ho segnalato alla sindaca (in Commissione periferie) la necessità di predisporre un piano per l'arrivo delle piogge a settembre. Era chiaro che sarebbe accaduto quel che stiamo vedendo ora - scrive su Facebook - il 3 settembre l'ho ricordato ancora. La pulizia delle caditoie va programmata a maggio di ogni anno ed eseguita ad agosto. È una di quelle cose ordinarie da fare per chi amministra Roma". 

E guai stavolta a tirare fuori la carta del "ci dovevano pensare quelli che governavano prima". "Su una cosa del genere non c'è l'alibi o il giochetto dell'eredità di chi c'era. Quale eredità? Lo devi fare tu". Poi il finale, con un linguaggio che abbandona il bon ton istituzionale. "Prepariamoci alla navigazione tra i flutti, cartacce, aghi di pino e foglie secche grazie alla Giunta Raggi ed ai 5 Stelle di Roma. Mai viste delle pippe simili". 

"E' bastata una mattinata di pioggia e la Capitale è stata sommersa e paralizzata. Metro ferme, allagamenti: la colpa ricade esclusivamente sulla assoluta e patetica incapacità della Sindaca Raggi e della sua giunta" fa eco Stefano Esposito, parlamentare del Pd, che aggiunge: "Dopo quasi un anno e mezzo di mandato il bilancio è totalmente fallimentare, la città è abbandonata a se stessa". "E' ora che la sindaca si arrenda - conclude Esposito - lasci per il bene dei romani che non ne possono più della sua indegna incapacità, al pari di quella di una giunta di ectoplasmi".

"Interrogazione su spurgo delle caditoie"

Stilettate anche dal centro destra. "Sindaco dove sei? Capitale impreparata, che fine hanno fatto le operazioni di programmazione, sbandierati dalla Raggi, per la pulizia dei tombini?" dichiara il capogruppo di FdI in Campidoglio, Fabrizio Ghera. "Ne chiederemo conto ai grillini, pertanto presenteremo un'interrogazione per sapere se il Comune ha attivato negli ultimi sei mesi interventi per lo spurgo delle caditoie".

E polemiche dal centrodestra nei municipi. "Dovevano lavorare per la prevenzione, ma continuano e male a gestire solo le emergenze. Per giorni sono continuate ad arrivarci segnalazioni di caditoie otturate da aghi di pino e sporcizia, ma dal M5S sono arrivate solo smentite e annunci celebrativi per la conclusione del piano di pulizia straordinario" scrivono in nota i consiglieri del XII parlamentino, Giovanni Picone, capogruppo, e Marco Giudici, vicepresidente d’aula. 

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Cassia, auto contro un pilone: due morti

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Incidente a Colli Albani, autocarro investe e uccide 42enne in via Menghini

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Incidente a Colli Albani: investita mentre attraversava sulle strisce, così è morta Alessia

  • Incidente sulla Cassia, Roma nord piange Alessandro e Marco

Torna su
RomaToday è in caricamento