Atac, un successo le macchine "mangia plastica": oltre 11mila bottiglie raccolte in meno di una settimana

L'iniziativa +Ricicli +Viaggi piace ai romani. Riciclando la plastica si guadagnano bonus per l'acquisto di biglietti di bus e metro

La macchina mangia plastica

Oltre 11 mila bottiglie in pet raccolte in meno di una settimana dal lancio di +Ricicli +Viaggi. Il dato è stato comunicato da Atac. Un successo per l'iniziativa "green", la prima del genere in Italia, avviata il 23 luglio scorso alla presenza della sindaca Virginia Raggi. In tre macchinette "mangia plastica" posizionate nelle stazioni della metro San Giovanni, Cipro e Piramide, è possibile riciclare bottiglie di plastica in cambio di biglietti per bus e metro. Come funziona?

Ecco come funziona la macchina mangia plastica

Durerà in via sperimentale 12 mesi, permette di premiare i viaggiatori virtuosi che, tramite il servizio B+ (quello che permette di acquistare ed utilizzare i titoli del trasporto pubblico di Roma con lo smartphone) e le app MyCicero e TabNet. Per ogni bottiglia di qualunque formato inserita nella macchina fornita dal consorzio i passeggeri riceveranno un bonus, al momento del lancio fissato in 5 centesimi e caricato sulle app. 

Atac ricorda che le bottiglie in PET devono essere integre, non devono avere liquidi al loro interno, devono essere munite di etichetta con barcode ben visibile. Le bottiglie schiacciate e senza etichetta non verranno riconosciute dalla macchina. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Sciopero, a Roma lunedì 16 settembre a rischio i bus in periferia

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento