Scuola, è scontro tra Municipio VII e Campidoglio. Lozzi (M5s): "Ormai con Raggi è impossibile parlare"

La Presidente del Municipio VII, in una lettera aperta alla Sindaca, va all'attacco del Campidoglio. Lozzi (M5s): "Siamo stanchi di questo modus operandi"

E' scontro. E' bastata una scintilla per alimentare una contrapposizione che, evidentemente, covava da tempo. All'interno del Movimento 5 stelle gli animi non sono poi così sereni. E c'è chi, ormai, non ha più intenzione di nasconderlo.

I presunti meriti del Campidoglio

A far scattare la protesta, il tardivo intervento per ottenere la riapertura di una scuola a Statuario.  L'8 febbraio 274 studenti sono rimasti chiusi fuori dai cancelli. Mancavano delle autorizzazioni legate all'antincendio: didattica sospesa a tempo indeterminato. Quattro giorni più tardi la Sindaca Raggi, ricorrendo al classico post scritto su facebook, ha annunciato la soluzione del problema. "La prossima settimana riaprirà la loro scuola grazie all’intervento del Comune e potranno tornare in classe".

Il racconto della Sindaca continua. "Ieri (lunedì 11 ndr)  ho ricevuto in Campidoglio genitori degli studenti e i docenti dell'istituto impegnandomi per la ricerca di una rapida soluzione. Ho immediatamente attivato i tecnici di Roma Capitale, facendo sedere allo stesso tavolo tutte le parti interessate e il Municipio VII che si è impegnato fin dal primo momento: così in settimana – ha aggiunto la Sindaca - termineranno alcuni piccoli interventi utili alla risoluzione del problema".

La versione contrapposta del Municipio

La narrazione capitolina, non ha però trovato le attese sponde nell'Ente di prossimità. "Tutta l’attività relativa ai lavori per la riapertura della scuola è stata svolta unicamente dal Municipio VII". Non ci gira intorno la minisindaca pentastellata Monica Lozzi. "L’unico contributo degli uffici comunali, tardivo rispetto alle nostre richieste di interlocuzione, si è limitato alla nostra convocazione e all’ascolto di tutte le iniziative messe da noi in campo per la riapertura della scuola". E' l'incontro a cui fa riferimento Virginia Raggi. Ma è arrivato solo quando i genitori si sono presentati in Campidoglio.

Lozzi sbugiarda la Sindaca

"Il Municipio – ribadisce Monica Lozzi, in una lettera aperta rivolta alla Sindaca - ha trovato le soluzioni in maniera del tutto autonoma e senza alcun ausilio dei suoi uffici". Nel dettaglio "dopo incontri, riunioni fiume, telefonate, pec e ogni altro mezzo di comunicazione esistente, grazie alla collaborazione della Dirigente scolastica e del Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP), abbiamo trovato una via d’uscita e poi semplicemente l’abbiamo comunicata in una riunione nella quale erano presenti la Vice Capo di Gabinetto - la dott.ssa Acerbi - un Vice Direttore del Comune di Roma, ed alcuni addetti alla comunicazione, figure queste ultime solitamente estranee a riunioni operative".

L'attenzione alla narrazione

La frattura con il Campidoglio è soprattutto da rintracciare in questo passaggio. La presenza anomala degli esperti della comunicazione e la modalità con cui, la notizia, è stata poi veicolata. "Siamo stanchi di un modus operandi a livello centrale che non prevede la condivisione di problemi e soluzioni provenienti dai Municipi, ma che risulta invece estremamente attivo nella pubblicizzazione dei risultati ottenuti". Risultati i cui meriti, nella narrazione capitolina targata "Cinque stelle", finiscono per essere attribuiti al livello centrale. 

Impossibile parlare con la Sindaca

Perchè mai la presidente del Municipio più popoloso di Roma ha deciso di non lavare i panni sporchi in famiglia, affidandosi ad un post pubblicato su facebook? Probabilmente per due ragioni. La prima è che il social network garantisce un'ampia visibilità alla propria segnalazione. La seconda è tranchent: "Io con la sindaca non riesco proprio a parlare, al massimo si comunica tramite chat. Io avevo chiesto espressamente di essere contattata prima che i genitori si recassero da lei. Ed invece non ci ha chiamato nessuno e solo quando i genitori sono arrivati là sotto, è stata convocata la mia assessora alla scuola. E' andata ed ha spiegato  le soluzioni che avevamo trovato insieme alla preside. Questo è stato il contributo del comune".

L'avvertimento

Ed a scanso di equivoci, Lozzi lancia anche un altro messaggio. " Mi auguro vivamente di non dover più rispondere via social ad un problema con la mia maggioranza: ma se l’interlocuzione telefonica dovesse continuare ad essere così difficile - la Lozzi ha chiarito quanto sia diventato complicato parlare con la Sindaca - utilizzerò ogni mezzo consentito per far sentire le difficoltà del mio territorio e dei miei cittadini". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

  • Ecco il Salario Center: a Roma nord un nuovo centro commerciale

Torna su
RomaToday è in caricamento