Colombo a 30 e 50 km/h, la politica non decide ed è caos: "Così quei limiti diventano definitivi"

Lavori lontani, il dipartimento Ambiente che non indica soluzioni per la manutenzione delle radici degli alberi e la politica non si esprime. Così per migliaia di automobilisti la Colombo è diventata un incubo

I nuovi limiti sulla Colombo si trasformano, giorno dopo giorno, in un vero e proprio pastrocchio di mala amministrazione. A rimetterci, come sempre, sono i cittadini. E proprio loro si sono attivati per chiarire il "pasticciaccio brutto" che da qualche giorno, tra mancanza di chiarezza e comunicazione inesistente, costringe migliaia di automobilisti ad improvvisare andature a 30 e 50 all'ora. In particolare l'associazione "La voce della Colombo" ha incontrato ieri il dirigente del Simu Paolo Fantini.

Facciamo un passo indietro. La necessità di nuovi limiti era stata comunicata, a fine febbraio, dal Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione urbana ai gruppi di polizia locale (LEGGI QUI). Questi ultimi hanno emesso tre determine dirigenziali (una per gruppo VIII, IX e X) che fissavano i limiti a 30 km/h, nel tratto che va da viale di Porta Ardeatina all'Eur e a 50 km/h dallo svincolo Pontina verso Ostia. I limiti però sarebbero entrati in vigore solo con l'apposizione della segnaletica. Pochi giorni dopo la notizia di alcuni lavori in programma sulla Colombo tra marzo e inizio aprile. Arriva la segnaletica e partono questi lavori. I cartelli vengono incappucciati, i lavori in qualche caso si chiudono, e dopo qualche giorno vengono scappucciati i cartelli. Da metà aprile in pratica sulla Colombo si viaggia a 30 e 50 km all'ora. Obbligatoriamente. Infuriati e preoccupati gli automobilisti che non capiscono il perché di quelle limitazioni. Da qui la richiesta di un incontro e i chiarimenti. 

"Strada deformata dalle radici": sulla Colombo limiti di velocità a 30 e 50 Km/h

Il primo punto importante è il motivo dei nuovi limiti. Chiarisce Damiano Ventura dell'associazione La Voce della Colombo: "I limiti sono stati messi per motivi di sicurezza. I lavori non c'entrano. Le radici causano incidenti e per cautelarsi il Comune dice a tutti di andare più piano". Il SIMU questa motivazione l'aveva messa nero su bianco nella nota con cui chiedeva ai comandi di polizia di intervenire. Detta con una chiacchiera da bar: il Comune si lava le mani nel caso di incidenti. In maniera più chiara sotto il limite di velocità è stato apposto il cartello fisso indicante la presenza di dossi, ovvero le radici.

Colombo a 30 e 50 km/h: per i nuovi limiti si attende la segnaletica

Ok, ma perché non fare i lavori? Spiega Ventura: "Al momento lavori di rifacimento della strada non sono previsti. Ci è stato detto che non ci sono fondi. I lavori in programma sono ordinari e fissati da tempo e sono finalizzati solo ad alleggerire il traffico dei quartieri". C'è poi la burocrazia e il rimpallo di responsabilità. "Anche se ci fossero i soldi", spiega ancora il rappresentante de La voce della Colombo, "c'è il rimpallo di responsabilità degli uffici. I lavori pubblici non possono intervenire sulle radici senza l'ok del dipartimento Ambiente. Andrebbero stabiliti interventi sugli alberi. Si dovrebbe decidere come salvaguardare le piante e mettere in sicurezza le radici. Questo può farlo solo il Dipartimento Ambiente che però per ora si limita solo a ribadire la necessità di tutelare i pini, senza indicare una strada".

Colombo: iniziano i lavori, limiti a 30 km/h e divieti

Nessun ufficio quindi vuole prendersi la responsabilità. Toccherebbe alla politica - in questo caso all'amministrazione a 5 stelle -  dare una linea, ma l'amministrazione pentastellata in tal senso non si esprime. Da qui la strada più semplice: abbassare i limiti. Ventura e la sua associazione però non si rassegnano ed anche per questo "abbiamo chiesto un incontro all'assessore ai lavori pubblici Luca Montuori perché prenda in mano la situazione e risolva questo pasticcio per evitare che questi limiti, misura provvisoria, diventino di fatto definitivi".

Colombo senza limiti: i segnali sono "incappucciati"

Da giorni migliaia di cittadini vivono situazioni al limite dell'assurdo. Il gruppo facebook "C'è via sulla Colombo" fotografa quanto sta accadendo: "Sulla Colombo, andare a 50 km orari è più pericoloso che andare a 70/80", scrive Daniela. "Con tutta la buona volontà e impossibile andare a 50 specie la mattina col traffico", le fa eco Silvia. "Ho provato a non superare i 50 come riportano le segnaletiche sono stata insultata da quasi tutti gli automobilisti che mi sorpassavano", aggiunge un'altra automobilista. Il problema è confermato da Ventura. "La strada così, con questi limiti, è più insicura. Ci si incolonna, c'è maggior rischio di tamponamenti e specie in discesa si viaggia con il piede sul freno". Un danno che si trasforma in beffa. Già, perché in tanti si stanno spostando dalla Colombo alla via del Mare dove i limiti, nonostante la strada sia più pericolosa, sono più alti e si viaggia senza il patema d'animo di tenere gli occhi sul contachilometri. 

Colombo a 50 km/h, i limiti non piacciono: gli automobilisti si sfogano sul web

C'è infine il tema degli autovelox e dei controlli, da sempre molto elevati sulla Colombo. Nel week end di Pasqua la polizia locale ha reso noto che "le pattuglie del GPIT hanno controllato via Cristoforo Colombo fino al mare anche con dispositivi autovelox". Ovviamente i dispositivi sono tarati secondo i limiti della strada. Facile prevedere quindi il prossimo invio di una valanga di multe. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (30)

  • Ragazzi siamo onesti : decerebrati o no siamo arrivati alla frutta . Dobbiamo decidere fra due possibilità dolorose e cioè 30 /40 km /h . Oppure a piedi e in bici . Se so magnati la città ?

  • importante è camminare , va bene anche 15 Km /h , il nuovo modello di mobilità è questo : rallentare , camminare e insomma : arrangiatevi .

  • Visto che fino ad oggi sulla Colombo le auto andavano come minimo a 80 km., sarebbe bastato stabilire un limite (reale) di 50-60 km. orari.

    • Infatti il limite è di 50km orari sul tratto extraurbano

  • Avatar anonimo di claudio
    claudio

    ....e di notte, con una motosega, il nostro supereroe passò a sventrare tutti i pini della Colombo e il Dipartimento Ambiente non ebbe più nulla da tutelare.............

    • Ma sto Tevere perché non lo asfaltiamo così a Roma se score?

  • L unica soluzione sensata è che qualcuno renda illeggibili i cartelli dei limiti di velocità così sti furbetti dell autovelox se lo prendono nel cu...

    • O ancora più semplice, basta utilizzare una delle tante applicazioni per scoprire esattamente dove si trova l'autovelox, frenare in quel punto, e poi tornare a normale velocità dopo :)

    • Anche i figli e i parenti di chi sulla colombo c'è morto?

      • Sei solo uno sciacallo senza vergogna

        • Io? Semmai sono una potenziale vittima, visto che la Colombo la percorro in bici quasi tutti i giorni x andare al LAVORO, e non vorrei fare la fine delle mosche di cui tu parli, senza sapere ciò che dici...

          • Avatar di leo
            leo

            Ci vuole davvero coraggio ad andare in bici sulla Colombo...

            • Hai ragione. D'altronde ci vuole anche coraggio a pretendere di andare e parcheggiare dovunque e comunque con l'auto privata, come se parlassimo di un diritto sacrosanto sancito dalla Costituzione...

              • Avatar anonimo di Alex
                Alex

                Genio!! Ti ricordo che è un iper diritto!! visto che per tenere anche una utilitaria si pagano bolli astronomici nonché illegali!! Per non parlare delle assicurazioni!! E ti ricordo che è un iper diritto avere parcheggi gratuiti!! 

                • Forse non conosci bene il significato della parola DIRITTO...

  • Volare oppure andare a fette ?

  • bene così ...ora stangano tutti ...si fa cassa in attesa di funivie e deltaplani ...tutti in bici . Oppure a piedi

    • Lo sai che non è un'idea sbagliata?

      • Infatti i ciclisti sulla colombo muoiono come le mosche....

        • Colpa proprio di quelli che criticano e non rispettano i limiti di velocità

          • colpa dei vecchi babbei come te che a una certa età invece di starsene coi nipotini o a giocare a bocce decidono di prendere una bici e mettersi in mezzo alla carreggiata

            • Avatar anonimo di claudio
              claudio

              o di quelli come lei, col piede pesante e gli occhi sull smartphone anzichè sulla strada

            • Povero idiota, non sai nemmeno di cosa parli...

            • Largooo!! Arriva Mariooo!!! Fate passare!!!

              • Sei proprio un decerebrato

                • Ottimo commento, indice di un alto livello di senso civico e di rispetto! A quelli come te toglierei il diritto di voto...

                  • Avatar anonimo di Alex
                    Alex

                    A te bisognerebbe invece toglierti la bicicletta e farti fare i domiciliari a casa con una bella cyclette..  poveraccio...

                    • questo deve essere uno di quei babbei che ti ritrovi sulla Colombo alle 8 di mattina. E' pieno di lapidi e mazzetti di fiori, prima o poi ce lo ritroviamo spappolato

                    • Ecco un altro cresciuto a benzene e ferodi... Ma il naso fuori dalla maghina ce l'hai mai messo??

  • Se esiste un pericolo mi sembra giusto imporre dei limiti che mitighino il rischio. Ricordiamoci sempre però che il NPRG prevede sulla colombo, da Ostia all'eur, un corridoio di mobilità pubblica in sede propria, ovvero bus su corsia riservata. Tutte queste pseudo associazioni dovrebbero ricordarsi di questo, invece di chiedere allargamenti della carreggiata e nuove complanari per il traffico privato, che non fanno altro che portare altre auto, a costi insostenibili per una città fallita!

Notizie di oggi

  • Politica

    Emergenza acqua, Raggi firma l'ordinanza anti-spreco: "Limitare l'irrigazione dei giardini"

  • Incidenti stradali

    Via del Mare: compilano Cid e vengono travolti da un furgone, due feriti. Uno è grave

  • Cronaca

    Tragedia a Guidonia: colpito da un vaso mentre gioca in giardino, morto bambino

  • Politica

    Piano di zona Castelverde, l'Aula vota sì all'acquisizione: sfratti rinviati

I più letti della settimana

  • Formula E a Roma, ora è ufficiale: si corre il 14 aprile 2018 all'Eur

  • Preferenziale Portonaccio, auto in lenta diminuzione: monta la paura per le multe in arrivo

  • Un anno di Raggi e quel vento che ora soffia contro il Movimento

  • Un anno di Raggi. Promossa dai dipendenti, bocciata sull'emergenza abitativa e sul commercio

  • Municipio VII, un anno di giunta Lozzi: è lei la migliore presidente pentastellata

  • Tram su via dei Fori Imperiali: il Comune incassa il primo si della Soprintendenza

Torna su
RomaToday è in caricamento