Galleria Giovanni XXIII, il Comune vuole scongiurare città in tilt: si lavora a tempi più corti e slittamento cantiere

Riunione tra Dipartimento SIMU e ditta appaltatrice: il Campidoglio spinge per lavori h24 sulla canna verso Pineta Sacchetti e rinvio interventi in direzione Salaria-Stadio Olimpico a dopo l’Europeo di calcio

Nonostante sia “una buona notizia per la città” con una manutenzione così strutturale mai messa in campo dall’inaugurazione del tunnel nel 2004, la chiusura della Galleria Giovanni XXIII preoccupa il Comune. 

Galleria Giovanni XXIII chiusa cinque mesi

Il crono programma del cantiere prevede lo stop alle auto per 150 giorni complessivi: si inizia alle 22 del 20 gennaio dalla canna nord, quella che porta da Foro Italico e Tangenziale Est verso Trionfale e Pineta Sacchetti, in direzione pure di Policlinico Gemelli, ospedale San Filippo Neri e Cristo Re.

Un quadrante popolato e trafficato, importante per l’assistenza sanitaria e le emergenze che rischia così di rimanere in parte isolato: certamente paralizzato. 

Galleria Giovanni XXIII chiusa: Roma teme la paralisi

Uno scenario da scongiurare. Così ieri tra gli uffici del Dipartimento SIMU (Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana) e la ditta appaltatrice si è tentato di trovare una quadra diversa: tempi più corti per l’intervento nella canna nord e spostamento nel periodo estivo per quello nella sud, il tunnel che porta in direzione Salaria e Stadio Olimpico. 

Per la canna in direzione Pineta Sacchetti la sindaca di Roma, Virginia Raggi, avrebbe chiesto alla ditta di lavorare invece che su due turni da 8 ore ciascuno per 16 ore consecutive, su tre turni coprendo le 24 ore, inclusi i finesettimana. Ciò comporterebbe una diminuzione dei tempi rispetto ai 75 giorni previsti. 

Galleria Giovanni XXIII chiusa 150 giorni: per Roma nord cinque mesi da “bollino rosso”

Spostare da aprile a luglio la seconda parte dei lavori per la riqualificazione della Galleria Giovanni XXIII che inizieranno, quindi, dopo l'Europeo di calcio: la proposta avanzata dall'assessore capitolino alle Infrastrutture, Linda Meleo, per la canna sud. 

La manutenzione del tunnel verso Salaria e Stadio Olimpico, inizialmente prevista ad aprile, dovrebbe partire quindi a luglio. 

Al momento però nulla di ufficiale. A quanto apprende l’agenzia Dire le imprese si sarebbero impegnate a ottimizzare e comprimere i tempi, rispetto ai 75 giorni del progetto, concentrando gli sforzi su entrambi gli accessi della Galleria per convergere, poi, verso la parte centrale.

Tunnel di Roma nord chiuso: petizioni e appelli

Intanto la città che con la chiusura prolungata di Galleria Giovanni XXIII teme la paralisi, tra petizioni e appelli di esponenti politici, chiede che tempi più corti e slittamento dei lavori siano effettivi. 

"La prossima chiusura della galleria Giovanni XXXIII in direzione Trionfale manderà letteralmente in tilt il traffico nel quadrante Roma di Nord. Per gli automobilisti muoversi in città è diventata una traversata del deserto” – ha detto la deputata di Forza Italia Annagrazia Calabria.

"Senza un piano alternativo per la viabilità, e con il trasporto pubblico inghiottito nel gorgo dell'inefficienza tra stazioni metro chiuse e guasti continui, il tentativo del sindaco Raggi di ridurre i tempi per i lavori nella galleria è solo un palliativo. A causa di questa pessima Amministrazione sulla viabilità romana ormai regna il caos più totale". 

“Pur comprendendo l'esigenza sacrosanta di mettere in sicurezza le infrastrutture della Capitale, l'amministrazione Raggi continua a commettere vistosi e impietosi errori di valutazione e pianificazione, a danno di territorio e famiglie. Sollecitiamo dunque il Campidoglio a riconsiderare la tempistica di intervento su Galleria Giovanni XXIII" – l’appello di Adriano Palozzi, consigliere regionale del Lazio e uno dei fondatori di 'Cambiamo' con Toti. 

La viabilità alternativa per chiusura Galleria Giovanni XXIII

Chiede lo slittamento dei lavori nel periodo estivo anche il Pd. "Facciamo appello alla Giunta comunale affinche' valuti concretamente l'ipotesi, invocata dai residenti, di rinviare i lavori di ammodernamento della Galleria Giovanni XXIII all'estate. La chiusura prolungata di questo asse viario, in pieno inverno e con le scuole aperte, rischia di paralizzare un interno quartiere. Parallelamente – l’esortazione del consigliere comunale dem Marco Palumbo - chiediamo alla maggioranza di predisporre chiari percorsi di viabilità alternativa e di darne comunicazione ai residenti il prima possibile, cosa su cui ci sembra essere ancora molta confusione e scarsa chiarezza”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

  • Un uomo li truffa, loro reagiscono: lo sequestrano e lo pestano riducendolo in fin di vita

Torna su
RomaToday è in caricamento