Lago di Bracciano: "Mai così basso da 70 anni. Si rischia nuova crisi idrica"

Le preoccupazioni degli esperti sulle condizioni del bacino lacustre. Il 18 aprile il Tribunale Superiore delle Acque si pronuncerà sul ricorso di Acea all'ultima ordinanza della regione

Lago di Bracciano

Il lago di Bracciano non è mai stato così basso da 70 anni. E la primavera-estate appena cominciata, non promette nulla di buono. A lanciare l'allarme ci sono gli esperti di Bracciano Smart Lake, comitato che da marzo 2017 misura il livello del bacino su un'asta idrometrica posizionata dal Parco di Bracciano-Martignano, proponendo un monitoraggio partecipato e condiviso. Dopo la crisi idrica subita dal bacino di origine vulcanica alle porte di Roma la scorsa estate, il recupero solo parziale di centimetri d'acqua durante la fase autunnale-primaverile, fa presagire un nuovo abbassamento con l'arrivo dei mesi caldi. 

Lo scontro Comune-Regione

Sullo sfondo resta il braccio di ferro istituzionale che va avanti da dieci mesi a colpi di ordinanze, ricorsi e tavoli tecnici. Ci sono le istituzioni del lago (i comuni di Bracciano, Anguillara Sabazia e Trevignano, Parco naturale regionale del Lago di Bracciano e Martignano, Consorzio del Lago di Bracciano) insieme alla Pisana da una parte, e Acea e Comune di Roma dall'altro. Il prossimo 18 aprile il Tribunale Superiore delle Acque si pronuncerà sul ricorso di Acea all'ultima ordinanza.

Lo stop ai prelievi di Acea

Al centro della contesa la stop alle captazioni imposto ad Acea Ato 2 (che, con i suoi 4 milioni di persone per 112 comuni del Lazio serviti, tra cui Roma, è l'Ato più grande d'Italia, ndr) dalla Pisana con tre ordinanze successive all'allarme lanciato dai sindaci dei comuni rivieraschi, preoccupati per il costante e repentino calo del livello del bacino iniziato a novembre 2016 con -93 cm rispetto allo zero idrometrico e giunto un anno dopo al record negativo di -198 cm. Nel mezzo due manifestazioni (25 marzo a Trevignano, 9 settembre ad Anguillara Sabazia), più di quattro tavoli tecnici in Regione, e un esposto alla Procura della Repubblica di Civitavecchia per chiarire le responsabilità sui danni subiti dal lago e diversi ricorsi di Acea. 

L'allerta degli esperti

E le condizioni del lago che continuano appunto - nonostante lo stop ai prelievi - a destare le preoccupazioni degli esperti. "L'autunno scorso non ci sono state piogge quindi il lago ha continuato ad abbassarsi - spiega all'agenzia di stampa Dire l'idrogeologa del comitato scientifico di Bracciano Smart Lake Sara Taviani - ci ritroveremo a fine primavera, quando inizierà la fase di evaporazione più elevata, ad avere il solito andamento di abbassamento e il lago non potrà recuperare tanto. Saremo su livelli decisamente più bassi, di circa un metro, rispetto a quelli che erano 'naturali'". 

Una crisi senza precedenti, quella dell'antico lacus Sabatinus, di cui già nei primi mesi del 2017 le istituzioni del lago (Comuni di Bracciano, Anguillara Sabazia e Trevignano Romano, Parco naturale regionale di Bracciano-Martignano, Consorzio di navigazione del Lago di Bracciano) avevano annunciato le prime importanti avvisaglie e che, secondo Taviani, è l'effetto combinato di una serie di eventi: "Da una parte, la scarsità di precipitazioni, quindi, la siccità estrema dell'anno 2017 - chiarisce - dall'altra, il continuo prelevare dal lago da parte di Acea fino a fine luglio. A mio modo di vedere a portare al collasso - sottolinea - è stata una carenza di tipo gestionale e di attribuzioni di compiti a chi ha competenze su determinati temi".

A puntare nuovamente i riflettori sulle pessime condizioni in cui versa il lago, il direttore del Parco naturale regionale del Lago di Bracciano-Martignano, Daniele Badaloni. "La situazione rimane molto grave" ha dichiarato. Un quadro di forte stress ambientale a cui il lago di Bracciano non è mai stato sottoposto. A causa della crisi idrica del 2017 infatti, il bacino di origine vulcanica ha infatti registrato una riduzione degli habitat "del 20-30% in alcune zone, del 50-70% in altre", mentre in alcuni punti "si sono del tutto estinti".

(Fonte Agenzia Dire)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Alessio
    Alessio

    Beh si eh, ultimamente ha nevicato e piovuto pochisimo in effetti....

  • Pensassero a riparare il viadotto che è’ un colabrodo, che schifo tutti..

  • So 3 mesi che piove a dismisura è ancora parlano del lago con il livello basso,ma fatela finita...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tmb Salario: telecamere sotto sequestro. Arpa: ecco i dati della diossina

  • Politica

    In tre province del Lazio e a Rocca Cencia, ecco dove finiranno i rifiuti di Roma

  • Politica

    Incendio al Tmb Salario, i sindacati: "Denunce inascoltate, la bomba è scoppiata"

  • Incidenti stradali

    Incidente a Labaro: perde controllo della moto e finisce contro un muro, morto 20enne

I più letti della settimana

  • Blocco traffico Roma: 8, 9, 10 dicembre stop ai veicoli più inquinanti

  • Metro A: guasto agli impianti, chiuse le stazioni Barberini e Spagna

  • Ubriaco perde il controllo dell'auto e finisce sulla scalinata di piazza di Spagna

  • Totti in visita al Bambino Gesù: "Vi aiuterò a costruire il nuovo ospedale"

  • Incendio via Salaria: bruciano i rifiuti del TMB, nube di fumo su tutta Roma

  • Tentato furto in metro, donna pestata da un passeggero davanti alla figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento