Capannelle, monta la protesta. Gli operai scalano le torri d'illuminazione: "Non possiamo morire così"

I lavoratori dell'ippodromo, fiaccati dal lungo braccio di ferro tra Comune e concessionario, protestano per difendere il proprio posto. "Capannelle non deve morire"

Gli operai scalano la torre d'illuminazione dell'ippodromo

Sulle torri dell'illuminazione, con bandiere e megafoni, per difendere il proprio posto di lavoro. E' questo l'epilogo a cui si è giunti a Capannelle. Il lungo braccio di ferro tra Comune e concessionario, ha prodotto due effetti concreti: lo stop alle corse, ormai ferme del primo gennaio. E le proteste all'interno dell'ippodromo.

La protesta degli operai

Su una delle torri che illuminano lo storico impianto sportivo, lunedì 4 marzo si sono arrampicati degli operai. "Non possiamo morire così" hanno gridato mentre, sotto, altri maestranze sventolavano le bandiere in difesa dell'impianto. Sono tante le persone che rischiano di ricevere una lettera di licenziamento. Il mancato accordo tra il concessiorio dell'impianto, la Hippogroup, e la proprietà, il Comune di Roma, rischia di essere pagato sulla pelle dei lavoratori.

Il braccio di ferro

"Non ci importa niente di chi viene a gestire l'ippodromo" ha gridato un operaio arrampicatosi sul lampione di Capannelle. Il suo posto di lavoro, come quello di moltissime altre persone impiegati nell'impianto, è ora a rischio. A mezzo stampa il Campidoglio ha provato a diffidare Hippogroup "dall'iniziare le procedure di licenziamento e di abbandono dell'impianto". Ma l'invito del Comune è stato letteralmente rispedito al mittente.

Le lettere di licenziamento

Hippogroup, nella giornata di sabato 2 marzo, ha ribadito "l’ineludibile avvio della procedura di licenziamento di tutto il personale conseguente alla riconsegna delle chiavi dell'impianto al Comune cui ribadiamo con forza, spetteranno gli oneri  di sorveglianza, custodia e manutenzione".  In mancanza di schiarite, le corse restano ferme, i cavalli rimangono nelle scuderie e gli operai protestano. Da oggi con ancor più convinzione per "salvare Capannelle". Ed i posti di lavoro di chi vi opera.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio al Nuovo Salario: 43enne ucciso in strada a colpi di pistola

  • Thomas Adami e Matteo Calabria, i due giovani calciatori morti su via Tiburtina: Tivoli e Guidonia sotto shock

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Smog: blocco del traffico a Roma, stop tre giorni ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde

  • Incidente sul Raccordo Anulare: si scontrano moto e camion, morto 64enne

  • Tragedia sfiorata sul raccordo: ubriaco contromano provoca incidente, 5 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento