Ippodromo Capannelle, il Comune prende tempo: "Corse garantite fino a febbraio"

Sulla gestione dell'ippodromo si riapre la trattativa con l'attuale concessionario. Frongia (M5s): "Non abbiamo intenzione di chiudere l'impianto". Replica il PD: "Dietrofront importante"

Il destino dell'ippodromo di Capannelle resta incerto. In settimana Hippogroup, la società che ne ha la concessione,  aveva annunciato l'intenzione di restituirlo a Roma Capitale. Decisione motivata dalla  "posizione  formalmente assunta dall'Amministrazione di Roma Capitale in merito al canone di concessione" che l'azienda aveva spiegato esser stato "quantificato retroattivamente in oltre due milioni e mezzo di euro annui".

Roma Capitale rompe il silenzio

Dal Campidoglio, dopo un iniziale silenzio, arrivano delle schiarite. "In queste ore" ha fatto sapere l'assessore allo Sport Daniele Frongia, "il Dipartimento Sport ha ribadito l’intenzione di valutare la questione del canone concessorio nel rispetto del Nuovo Regolamento degli Impianti Sportivi e, di conseguenza, delle istanze pervenute dalla Hippogroup stessa ai sensi del medesimo Regolamento". Sembra una retromarcia, finalizzata a ricucire i rapporti con l'attuale concessionaria.

Le intenzioni del Campidoglio

A valle l'assessore Frongia ha sottolineato che "da parte dell’Amministrazione Capitolina non c’è alcuna intenzione di chiudere l’impianto di Capannelle". Ora bisogna comprendere se l'attività sportiva sarà gestita direttamente dal Campidoglio o diversamente se sarà ancora una volta la Hippogroup a farsene carico. Ciò detto, rassicura Frongia"«Le gare ippiche possono regolarmente svolgersi per i mesi di gennaio e febbraio 2019.

Il futuro di Capannelle

La nuova apertura del Campidoglio è stata letta dall'opposizione come  "un dietrofront importante che riapre una trattativa" osservano il consigliere comunale Marco Palumbo e delegata regionale del PD Erica Battaglia. "Attendiamo l'esito degli incontri per capire se si tratti di un reale interesse a salvare l'ippica romana e i suoi lavoratori – sottolineano i due democratici – Se si hanno a cuore i lavoratori dello sport, le maestranze e anche la tutela di ettari di verde, non si tiri in ballo il nuovo Regolamento Impianti che peraltro danneggia tutto il mondo sportivo romano, ma si rifletta sul fatto che la politica é un esercizio faticoso". Per Palumbo è Battaglia è comunque "un bene che Roma Capitale sia tornata indietro sui suoi passi". Difficile valutare se il "dietrofront" sia sufficiente a far tornare sui propri passi la Hippogroup. Il futuro dell'impianto resta legato a canoni passati ma anche ad  investimenti futuri, più che mai necessari per rilanciare l'ippica romana. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Nubifragio a Roma e provincia: disagi in città, allagata la via Appia

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

Torna su
RomaToday è in caricamento