venerdì, 22 agosto 25℃

Primare centrosinistra: il vademecum per andare a votare

Il 25 novembre si avvicina: ecco cosa fare per eleggere il candidato premier del centrosinistra. Anche per gli studenti e i lavoratori fuorisede

Redazione 19 novembre 2012

Il momento è ormai arrivato: dopo gli scontri, i programmi, i confronti televisivi, i camper, le rottamazioni e le rinunce, la parola passa al voto. Ma come si vota? Qual è il modo per poter accedere ai seggi allestiti nel territorio italiano (e - nel nostro caso - romano) per esprimere la propria preferenza?

I REQUISITI - Innanzitutto, alle primarie potranno partecipare tutti gli elettori in possesso dei requisiti previsti dalla legge italiana: in particolare, tutti coloro che hanno compiuto 18 anni entro il 25 novembre, data della stessa votazione. Hanno diritto di voto tutti i cittadini europei residenti nel nostro paese e i cittadini di altri paesi che abbiano cartà d'identità e il permesso di soggiorno.

LE ISCRIZIONI - Le iscrizioni sono state aperte il 4 novembre e scadranno nella stessa giornata elettorale: per iscriversi all'Albo degli elettori occorre sottoscrivere l'appello "Italia.BeneComune" e versare un contributo di 2 euro, con cui si riceve il certificato di elettore del centrosinistra. Per farlo, si può utilizzare il sito www.primarieitaliabenecomune.it: da qui, si stampa e il modulo e ci reca presso il proprio ufficio elettorale per completare la registrazione.

IL GIORNO DEL VOTO - Si arriva poi al giorno delle primarie: nella propria sezione elettorale occorrerà esibire un documento d'identità, la tessera elettorale e il certificato di elettore del centrosinistra. Il 25 novembre, dalle 8:00 alle 20:00, si voterà: ogni elettore potrà scegliere un solo candidato. Per trovare il proprio seggio elettorale, il Partito Democratico ha messo a disposizione il sito "primarieitaliabenecomune.it.: essendo delle elezioni interne ad una coalizione, la sede non è quella solita di voto, ma un altro luogo della propria circoscrizione preposto a questo scopo. Spesso, la stessa sede locale del partito.

STUDENTI E LAVORATORI FUORI SEDE - Diverse sono poi le regole per gli studenti e i lavoratori fuori sede: per tutti coloro che studiano e lavorano in una regione diversa da quella di residenza, entro le ore 19 del 23 novembre potranno comunicare la loro decisione di votare, muniti di un documento di riconoscimento, presso la sede del coordinamento provinciale del luogo in cui studiano o lavorano. A Roma, in particolare, le sedi sono due: in via delle Sette Chiese 142 (dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 20) oppure in via Cupra 23 (dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 19). Qui si potrà comunicare la decisione di votare a Roma, tramite un'autocertificazione sul domicilio di dove si studia o lavora. Nel caso non fosse possibile, è possibile inviare ai coordinamenti (quello di Roma ha come indirizzo mail roma@primarieitaliabenecomune.it e copme numero di fax 06.90206001) la domanda con annesso un documento di identità e l'indirizzo del domicilio. Per la sottoscrizione di 2 euro, sarà possibile effettuarlia al momento dell'iscrizione presso la sede del coordinamento o nel seggio di appartenenza nel giorno del voto. Sarà poi il coordinamento stesso a comunicare al cittadino il seggio di pertinenza.

Sedi e sezioni elettorali centrosinistra Uffici elettorali a Roma

Sedi e sezioni elettorali primarie centrosinistra
 

Annuncio promozionale

elezioni primarie

Commenti