Indagine sul bilancio Ama, polemica tra i grillini in Regione: Lombardi contro Raggi, Corrado la difende

A colpi di post le due consigliere regionali si dividono sulla lettura della gestione della vicenda Ama da parte del Comune di Roma

La nebbia su Ama spacca il Movimento Cinque Stelle. A dare voce, in forma ufficiale, ai malumori per la gestione dell'azienda è la capogruppo in Regione Lazio Roberta Lombardi. Lo fa con un post che riprende le notizie stampa apparse in questi giorni nelle quali viene riportata la notizia dell'indagine a carico del direttore generale del Campidoglio, Franco Giampaoletti, culmine di una vicenda iniziata con la mancata approvazione del bilancio 2017 (fermo da 11 mesi per il mancato ok del Comune di Roma), proseguito con la rottura dei rapporti con il management di Ama (culminato nella cacciata di Bagnacani) e con le dimissioni di Pinuccia Montanari. 

Cosa ne sarà dell'azienda Ama? Raggi continua a rassicurare, a dire che resterà pubblica e che sarà risanata senza concordato. La chiarezza però manca e se in Campidoglio i consiglieri pentastallato parlano poco e tutti a microfoni spenti, senza quindi esporsi direttamente, Roberta Lombardi parla in maniera esplicita, firmando, pur senza mai nominarla, un vero e proprio attacco alla sindaca Raggi.  
 
"Sono molto preoccupata per la notizia che il direttore generale del Comune di Roma sarebbe indagato per un reato gravissimo, come la concussione", è l'incipt del post della Faraona del movimento romano che continua difendendo la Montanari: "A parte l’evidente problema di legalità, se si è giunti alle dimissioni di un assessore serio come Pinuccia Montanari e ad un ulteriore cambio di management vi è un problema politico ed amministrativo che non deve essere sottovalutato, anche alla luce dei fatti di oggi. Sono contraria all'azione di chiunque si opponga alla continuità dei servizi, al loro miglioramento e alla tutela del capitale pubblico di ogni società partecipata, a partire da Ama". 

Quindi Lombardi sottolinea la preoccupazione per la mancata approvazione del bilancio: "Ogni volta che una partecipata viene sottoposta a crisi finanziarie o di bilancio, che incidono sulla qualità del servizio e sulla dignità dei lavoratori, si compromettono anche le possibilità di pianificare i servizi secondo una logica di prevalenza degli interessi pubblici, quasi sempre a danno della cittadinanza e dei lavoratori". La chiusura è una stoccata che sottolinea come l'attuale linea sia contraria al programma del M5s: "Questo il M5S ha sempre sostenuto e chi si richiama ai suoi valori deve continuare a sostenere".

Passano poche ore e sempre su facebook a replicare a Lombardi ci pensa Valentina Corrado, consigliera regionale e vicina a Virginia Raggi. Corrado plaude all'indagine della magistratura, ma usa toni diversi e soprattutto difende l'operato della sindaca: "Mai nessuno probabilmente ha messo mano veramente in quel groviglio di numeri che compongono il bilancio. In molti si chiedono come faccia AMA a presentare bilanci in ottimo stato e continuare ad avere al contempo problemi di gestione del servizio così lampanti. Ben venga quindi il lavoro dell’amministrazione capitolina e della magistratura volto a fare chiarezza su un’azienda da anni alla deriva".

E ancora la difesa della sindaca: "Auspico che, a differenza di quanto è stato fatto in passato, questa volta non si inneschi un gioco al massacro nei confronti del sindaco di Roma Virginia Raggi e del M5S". La stoccata è alla collega Lombardi: "Come portavoce nelle istituzioni non siamo chiamati ad alimentare polemiche, strumentalizzazioni o a fare gli opinionisti sul lavoro delle amministrazioni locali ma a lavorare, in sinergia, senza rancori e personalismi, per il bene dei cittadini romani e laziali, facendo ognuno la propria parte".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento