Censiti gli impianti sportivi municipali. Col nuovo regolamento bandi pronti entro l'estate

Dopo il regolamento sugli impianti sportivi comunali è stato approvato anche quello sui centri sportivi municipali. Novità: censite le palestre scolastiche presenti nella Capitale

La prossima stagione sportiva si aprirà nel segno di due nuovi regolamenti sportivi. Un mese dopo aver approvato quello che norma la gestione dei centri sportivi comunali, il Campidoglio si è dedicato anche a quello che regola le palestre scolastiche ed in genereale gli impianti municipali. In tal modo, con i prossimi bandi, i criteri saranno uniformati in tutto il territorio romano.

I primi municipi a seguire il nuovo regolamento

Sette municipi, a partire dalla prossima estate, predisporranno bandi di gara per l'affidamento del servizio in base al nuovo regolamento. Si tratta dei municipi I,II, IV, VI, VII e XII. Gli altri seguiranno alla scadenza naturale delle concesioni. E' quanto emerge nel corso di una conferenza stampa convocata nella sala della Bandiere del Campidoglio, cui hanno preso parte l'assessore allo Sport Daniele Frongia ed il presidente della commissione Sport Angelo Diario.

Niente monopoli sportivi

Come sottolineato nel corso dell'incontro, ci sono almeno tre novità. La prima, già accennata, riguarda la scelta di ricorrere a criteri di aggiudicazione omogenei per tutta la città.  Nel corso dell'ultimo anno invece, in assenza di indicazioni precise, molti municipi si erano mossi in maniera autonoma. L'altra novità, come spiegato da Angelo Diario,  consiste nell'intenzione di contrastare la concentrazione dei monopoli di gestione. D'ora in poi ogni associazione potrà disporre al massimo di 3 centri sportivi municipali per un totale di 50 ore settimanali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il censimento e la promozione sociale

Alla conferenza stampa in Campidoglio ha preso parte anche un assessore municipale. Si tratta di Elena De Santis che, nel Municipio VII, ha la delega allo sport. Il suo territorio, con circa300mila abitanti, è il più popoloso della Città.  E sarà uno di quelli in cui, dalla prossima estate, verranno fatti bandi sulla scorta del nuovo regolamento. Come negli altri enti di prossimità, anche nel Municipio VII si è proceduto a colmare un gap: mancava finora un archivio dell'edilizia. Ora le palestre scolastiche, 55 in tutto, sono state censite. Così facendo è stato possibile approntare schede analatiche di tutte le palestre, un servizio in più da offrire ai soggetti partecipanti al prossimo bando di  gara. Nel nuovo regolamento, come ricordato in giornata  sia dall'assessora municipale che dal consigliere Diario, si punta molto a valorizzare le attività ludico-motorie-sportive nelle scuole. In tal senso lo sport riesce ad assolvere anche alla funzione di mezzo di contrasto all'abbandono scolastico. Un obiettivo importante che rende l'attività sportiva di base un determinante volano d'inclusione sociale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

Torna su
RomaToday è in caricamento