Impianti Rifiuti, il Comune replica: "Noi siamo seri. Buschini è in campagna elettorale"

L'assessora Montanari risponde alle accuse della Regione

L'iter amministrativo non è ancora partito. Le polemiche invece non hanno tardato ad arrivare. La partita per l'apertura di tre nuovi impianti di trattamento dei rifiuti, due a Casal Selce ed uno a Cesano, è entrata nel vivo. Almeno a livello dialettico. Nella serata di venerdì 19 gennaio il Campidoglio ha infatti replicato al j'accuse dell'assessore regionale all'ambiente Mauro Buschini.

Le paginette colorate

Secondo la Regione, da Roma Capitale erano state trasmesse solo "42 paginette colorate" contententi "buoni propositi neppure accostabili ai progetti come definiti per legge". Perchè i progetti, aveva sottolineato Buschini "devono essere presentati secondo la procedura di legge e non secondo quella stabilita dai social network".

Iter amministrativo fermo

La risposta dell'assessora Montanari, è stata piccata. "Forse le parole di Buschini vanno lette con ironia. Noi siamo seri. L'inconcludenza del PD non ci appartiene – ha sottoloineato Montanari – La documentazione cui si riferisce l'assessore Buschini è il materiale acquisito dal tavolo tecnico di coordinamento tra Ministero dell'Ambiente, Regione Lazio, Roma Capitale e AMA. Le localizzazioni sono state indicate". Ma non sono ancora partite, come riconosce la stessa assessora capitolina. Resta quindi da decifrare cosa intendesse Luigi Di Maio, il "capo politico" del M5s, quando aveva annunciato che "a Roma sono in costruzione tre impianti: uno da riciclo e due tritovagliatori". 

La campagna elettorale

Come chiarisce l'assessora Montanari ad oggi " AMA sta preparando i materiali tecnici per lo studio di impatto ambientale. Questo l'assessore Buschini lo sa benissimo – ha incalzato l'assessora della giunta Raggi –Senza una adeguata progettazione non c'è iter autorizzativo che possa partire".  E senza autorizzazione non si possono costruire nuovi impianti. L'ultima parte della nota è dedicata agli avversari politici ed alla "gestione approssimativa" del ciclo dei rifiuti a Roma e nel Lazio "che ci ha portato all'attuale insufficienza dell'impiantistica regionale". Finito? No, perchè c'è l'ultimo sassolino che Montanari dedica al collega seduto nella Giunta Zingaretti. " Ormai a fine mandato, è più interessato alla campagna elettorale".  Probabilmente vale anche a parti invertite.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento