Dal Giudice di Pace alla legalità: la senatrice Anitori incontra il commissario di Ostia

La senatrice di Area Popolare, intervistata da Roma Today, racconta l'esito dell'incontro avuto con il prefetto Vulpiani e ‎il vice prefetto Scialla. Si è parlato anche di erosione e dello stadio Giannattasio

Il ripristino della legalità ad Ostia, la questione relativa al Giudice di Pace e la gestione dello stadio Giannattasio. Ma anche l'erosione e l'ospedale Grassi.

Questi gli argomenti che la senatrice di Area Popolare Fabiola Anitori ha trattato con il prefetto Domenico Vulpiani e ‎il vice prefetto Rosalba Scialla che, insieme al dottor Maurizio Alicandro, compongono la commisione prefettizia notimata dal Consiglio dei Ministri per gestire il X Municipio. 

La Senatrice, originaria proprio di Ostia, ha raccontato in una intervista a Roma Today l'esito dell'incontro durato più di due ore: "Sono stata la prima ad andare da loro. Abbiamo discusso degli annosi problemi del X Municipio popolato da oltre 300 mila abitanti. Qui ad Ostia, e nell'entroterra, le cose devono cambiare e finalmente ho trovato qualcuno non solo in grado di farlo, ma con la voglia di prendere in mano le redini della questione". 

Diversi i temi trattati prima di tutti quello del rispistino della legalità. "Bisogna partire da due punti: l'istituzione di un presidio di giustizia e il rilanciando le strutture pubbliche".‎ E per fare questo, quindi, sarà importante risolvere i problemi della sede del Giudice di Pace di Ostia

"Sto lavorando per restituire al territorio un nuovo ufficio che non avrà nulla a che vedere con la sede distaccata, ma dipenderà direttamente dal Ministero della Giustizia - spiega Anitori a Roma Today - . Le cose stanno procedendo nel verso giusto e ora la priorità sarà trovare una sede del demanio e non una sede privata. Al prefetto Vulpiani e ‎al vice prefetto Scialla ho illustrato quella che potrebbe essere la giusta sede, anche in previsione di un tribunale di Roma Sud su cui sto lavorando". 

Legalità spesso a volentieri fa rima con sport e così, un altro argomento toccato, è quello che riguarda la situazione dello stadio Giannattasio di Ostia.

"Su questo tema mi sto muovendo direttamente con il Prefetto di Roma Franco Gabrielli e il numero uno del Coni Giovanni Malagò", rivela. Una struttara che, a tutti gli effetti, potrebbe essere utile anche in vista delle eventuali Olimpiadi che Roma vorrebbe avere nel 2024. Lo sport richiama la salute e quindi il "potenziamento dell'ospedale Grassi, argomento con cui bisognerà parlare anche con la Regione Lazio".

Non solo. Anitori ha aggiornato Vulpiani e Scialla anche sulla questione relativa al ripascimento con gli otto pennelli che avrebbero dovuto formare una scogliere a largo di Ostia.

"I pennelli avrebbero ampliato il problema dell'erosione, quella della Regione sarebbe stata una scelta scellerata e di grave impatto ambientale. Su questo argomento dovrò vedermi anche con l'assessore Sabella che ha ancora la delega sul litorale", commenta Anitori che poi conclude: "Questo é solo il primo di una serie di lunghi incontri che avrò con i prefetti affinché il mio operato parlamentare possa essere il più fruttuoso possibile. Ostia non è solo mafia, ci sono delle eccellenze e il territorio, lasciato nell'abbandono negli ultimi 20 anni, va rivitalizzato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Sushi "all you can eat" a Roma: 10 ristoranti giapponesi da provare

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento