Elezioni III municipio, scatta l'appello per la candidatura dell'ex assessore Caudo

L'appello partito da un lungo elenco di intellettuali, da Alberto Asor Rosa a Vezio De Lucia

Giovanni Caudo

Colpo di scena nel III municipio. Giovanni Caudo, ex assessore all'Urbanistica della Giunta Marino, potrebbe scendere in campo in prima persona alle prossime elezioni del 10 giugno. Il sasso nello stagno viene lanciato da un gruppo di intellettuali: da Alberto Asor Rosa a Piero Bevilacqua, da Francesco Careri a Vezio De Lucia e Vittorio Emiliani. Tra i nomi a sostegno, anche quello dell'ex assessora alle Politiche Sociali Francesca Danese. Un appello che ha l'ambizione di far scattare una "riscossa delle forze progressiste". Di dare un segnale "dopo la grave sconfitta alle elezioni politiche del 4 marzo", e di farlo partire da Roma. Il III municipio come "laboratorio" in una città che è stata laboratorio del grillismo "con due anni di anticipo". 

Uno scatto di "responsabilità" per "ricostruire sintonia con le persone che in questi anni hanno abbandonato le forze democratiche per abbracciare i populismi". Roma "non è governata da quasi due anni" scrivono. "Per questo sentiamo la necessità e l’urgenza di mobilitarci e suscitare all’impegno civile energie e risorse presenti nel tessuto romano ma finora non pienamente valorizzate".

L'ambizione è quella di creare attorno al nome di Caudo "una grande alleanza tra la politica e le realtà associative, del volontariato culturale e sociale, comitati di quartiere impegnati per la riqualificazione e rigenerazione urbana". E i prossimi appuntamenti elettorali municipali saranno "decisivi per il nuovo laboratorio romano che vogliamo civico, democratico e progressista".  

La scelta è caduta su Giovanni Caudo, professore alla facoltà di Architettura de La Sapienza, ex assessore all'Urbanistica della Giunta Marino, 'padre' del progetto dello Stadio della Roma a Tor di Valle o della riqualificazione dell'ex caserma di via Guido Reni al Flaminio. Scrivono nell'appello: "Un urbanista, una persona matura libera e indipendente, appassionata e studiosa di tutto ciò che riguarda la città, e soprattutto la nostra città, sotto il profilo umano, economico, sociale e ambientale". E continuano: "Una persona coraggiosa che, da assessore all’urbanistica ha saputo nel breve tempo in cui ha operato, affrontare con determinazione le posizioni di rendita, da sempre una delle zavorre dello sviluppo urbano della Capitale, così come dare  alla città un patrimonio di progetti di  trasformazione urbana di notevole qualità e visione".

Il nome di Giovanni Caudo, quindi, nel tentativo di bloccare il bis di Roberta Capoccioni a piazza Sempione, in uno dei municipi roccaforte del Movimento cinque stelle. La proposta avrà però effetti immediati più nel quadro del centrosinistra che negli ultimi giorni stava costruendo le primarie per il 28 aprile. In campo c'è però solo la renziana Paola Ilari, segretaria del Pd del III municipio. La sua candidatura marcatamente renziana ha aperto una frattura con la componente 'zingarettiana' del territorio che ora potrebbe essere ben disposta a ragionare ad una candidatura unitaria attorno al nome di un ex assessore di Marino. 

Anche a sinistra, pur non avendo ancora sciolto alcuna riserva, potrebbero essere pronti a sostenerlo. Ci stanno pensando Sinistra Italiana, Mdp, Possibile ma anche quella Coalizione civica per Roma che è al lavoro per replicare il 'modello VIII municipio', dove il dem Enzo Foschi sfiderà Amedeo Ciaccheri, e sfidare il Pd alle primarie anche nel III municipio. Se la candidatura di Caudo dovesse concretizzarsi, però, il quadro potrebbe cambiare. Ne parla Gianluca Peciola, ex consigliere comunale: "La possibile candidatura di Caudo è una novità importante che non può che essere valorizzata. La sua figura porta con sé un'impronta di rinnovamento su una serie di temi strategici, dall'inclusione all'urbanistica. Caudo può metterci nelle condizioni di ragionare dentro ad uno spirito unitario". Nel pomeriggio di oggi, in programma già da giorni, una riunione di 'coalizione'. 

Di seguito l'appello integrale

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento