Peciola a Alemanno: “Che fine hanno fatto 100mila posti di lavoro?”

Il consigliere provinciale di Sel, Gianluca Peciola, attacca Alemanno riferendosi in particolare alla sua promessa di creare 100 mila posti di lavoro: “In due anni e mezzo solo annunci”

Gianluca Peciola, consigliere provinciale di Sel, scrive sul suo sito in merito a una promessa fatta da  Alemanno, quella di creare 100 mila posti di lavoro e, secondo il consigliere, mai mantenuta.

“È possibile un grande piano per creare 100 mila posti di lavoro in due anni. Con queste parole il sindaco Alemanno il 31 gennaio dello scorso anno in occasione dell’apertura della campagna elettorale del consigliere regionale del Pdl Pietro Di Paolo metteva a punto la ricetta anticrisi del Campidoglio. E in quello stesso giorno in una lettera inviata al Prefetto Pecoraro ribadiva la stessa volontà. La fantasiosa previsione del sindaco Alemanno prevedeva il lancio di un piano per l'occupazione capace di creare 100 mila posti di lavoro nel biennio 2010-2011.”

Spiega ancora Peciola: “Secondo Alemanno sarebbe stato necessario sbloccare tutti i progetti finanziati da risorse pubbliche già stanziate o che avrebbero potuto attrarre investimenti privati. Era il periodo della campagna elettorale delle regionali del 2010, si sarebbe votato di lì a poco il 27 e 28 marzo. Come avevamo già previsto si trattava dell'ennesimo bluff del sindaco in stile Berlusconi. Che fine ha fatto i 100mila posti di lavoro? In un momento in cui la crisi economica colpisce sempre più famiglie romane, i cittadini si aspettano dal Campidoglio risposte concrete e reali. Ma a Roma manca un Governo della città, che ormai è allo sbando.”

Quindi Peciola critica il lavoro svolto da Alemanno e la sua giunta:  “In più di due anni e mezzo di Giunta Alemanno si sono visti solo annunci, a cui non sono seguite azioni concrete di rilancio dell’economia e dell'occupazione. Non c’è traccia dei 30mila alloggi promessi in campagna elettorale, non è stato messo a punto un piano per la mobilità e per la manutenzione delle strade e delle aree verdi. Roma merita di più. Dopo questa ennesima dimostrazione di incapacità istituzionale e dopo l'ennesimo impegno non rispettato, il sindaco Alemanno deve fare l’unica scelta utile per Roma: dimettersi”. A dichiararlo in una nota è Gianluca Peciola, consigliere provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà e membro del Coordinamento provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento