Emergenza Buche, dopo la figuraccia al Giro mozione di sfiducia contro l'assessora Gatta

L'annuncio del capogruppo Antongiulio Pelonzi. Intanto la responsabile dei Lavori pubblici: "Le buche stanno diminuendo"

In bilico e messa in discussione anche dai suoi, Margherita Gatta, assessora ai Lavori pubblici, dovrà prossimamente fare i conti anche con una mozione di sfiducia. A presentarla il Partito Democratico che fa riferimento in particolare"alla situazione di estremo degrado e pericolosità delle strade della Capitale spesso causa di incidenti, anche mortali, per automobilistici e motociclisti". Un atto che arriva dopo la figuraccia mondiale durante l'ultima tappa del giro d'Italia quando a rilanciare le buche e i sampietrini sconnessi in tutto il mondo ci hanno pensato i corridori della corsa rosa, la cui protesta ha costretto gli organizzatori a chiudere anzitempo i tempi.

Un atto annuncinciato nel giorno in cui la stessa Gatta ha spiegato che le buche a Roma "stanno diminuendo". L'assessora, intervenuta a Radio Roma Capitale fa sapere che "abbiamo programmato 90 lavori di manutenzione sulle strade di grande viabilità e oltre 40 sono già terminati o in corso. Stiamo aggredendo su molti aspetti questo tema, ma rientrare nella normalità su Roma, una grandissima città con una enorme rete stradale, non è certo un'opera che si conclude in un anno"

Buche, il Giro d'Italia accende i riflettori: "Noi ciclisti ci facciamo i conti tutti i giorni"

Rassicurazioni che evidentemente non hanno convinto il Pd che ieri, con capogruppo Antongiulio Pelonzi, ha annunciato i dettagli della mozione. "Le buche, che a volte assumono le sembianze di voragini- continua- sono ormai parte integrante del 'paesaggio cittadino'. Una situazione che interessa tutto il territorio comunale senza distinzione alcuna. L'emergenza buche, che mette a rischio l'incolumità dei cittadini romani ha assunto un rilievo mondiale lo scorso 27 maggio 2018, quando in occasione della tappa finale del Giro d'Italia a rischiare 'l'osso del collo' sono stati i ciclisti che hanno partecipato all'evento sportivo. Dopo otto anni di assenza dalla Capitale il più grande evento ciclistico del Paese ha catalizzato gli occhi del mondo sul circuito allestito nel centro della città fra monumenti e bellezze che tutto il mondo ci invidia. Doveva essere una vetrina mondiale offerta a Roma dal Giro d'Italia, purtroppo si e' tramutata in un triste fallimento. Gia' al primo giro i ciclisti si sono resi conto dello stato di estremo degrado e pericolosita' del manto stradale, dove anche la centrale Via del Corso mostrava buche nell'asfalto".

Abbiamo "ripercorso" il Giro d'Italia: così si balla tra inciampietrini, toppe e chiusini

"Tenuto conto", continua la mozione, "che la stessa Procura della Repubblica di Roma ha aperto una indagine sulle condizioni delle strade e l'inefficienza delle manutenzioni stradali, e che le segnalazioni di singoli cittadini, organi di stampa, Associazioni e Consiglieri di opposizione, non avuto riscontro, necessariamente non rimane altro da fare che allontanare dall'incarico la responsabile delle deleghe ai lavori pubblici 'Assessora Gatta". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Va preso atto - conclude - che da mesi l'assessora non riesce, nonostante gli annunci, a porre rimedio in modo efficace ad una situazione di assoluta gravità dei dissesti stradali. Anzichè aprire inchieste. Invitiamo la Sindaca Raggi, rientrando ciò nelle sue specifiche prerogative, a valutare e porre in essere il ritiro delle deleghe assegnate all'Assessora Margherita Gatta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

Torna su
RomaToday è in caricamento