Garbatella, il Campidoglio cerca una nuova sede per il mercato di Santa Galla

L'Assemblea Capitolina ha chiesto alla Sindaca d' "identificare l’area più idonea per il nuovo mercato". Il Municipio VIII ha intanto proposto un progetto di riqualificazione da 1,9 milioni di euro

L'Aula Giulio Cesare ha accolte le richieste che arrivano da Garbatella. In via Santa Galla c'è un mercato che va ripensato totalmente. I pochi box rimasti, collocati su sede stradale, hanno bisogno di servizi e di uno spazio adeguato. D'altra parte l'area attualmente occupata è frutto di un trasferimento che, nelle intenzioni dell'amministrazione, doveva essere provvisoria.

Il plateatico indispensabile

Il rilancio di Santa Galla consentirebbe all'intero quadrante di compiere un significativo salto di qualità. Ne beneficerebbe infatti anche Circonvallazione Ostiense, su cui  affacciano gli attuali banchi. Sono degradati e soprattutto non formano il classico plateatico che consente, ai mercati, la costituzione delle classiche Associazione di Gestione dei Servizi.  Senza AGS diventa difficile anche pensare ad un'efficace rilancio dell'attività mercatale. Per questo occorre metter mano ad un progetto complessivo che, d'altra parte, il Municipio VIII ha già proposto di fare.

La ricerca dell'area più idonea

Il 18 giugno l'aula Giulio Cesare, all'unanimità, ha incaricato la Sindaca e la sua Giunta di dedicarsi al "Nuovo Mercato di Santa Galla". Occorre pertanto fare "verifiche urbanistiche e gli atti necessari ad identificare l'area più idonea e ad adeguarne la destinazione d'uso". Non meno importante, occorre finanziare un opportuno progetto "che  risponda in tempi brevi e certi alle esigenze del territorio, prevedendo – si legge nella mozione approvata dall'Assemblea Capitolina – le somme necessarie per la creazione del mercato plateatico attrezzato in sede propria con relativa copertura dei banchi".

La funzione sociale dei mercati

"I mercati rionali, come più volte sottolineato dall’attuale Amministrazione, svolgono da sempre una funzione non solo commerciale ma anche sociale per tutta la cittadinanza, sono un luogo di incontro e di integrazione delle diverse culture del territorio" ha ricordato Andrea Coia, presidente della commissione Commercio di Roma Capitale. D'altra parte, ha ricordato il consigliere pentastellato," sono anche e soprattutto una fondamentale fonte di lavoro per le famiglie che gestiscono i banchi e che sono state già fortemente penalizzate dallo sviluppo dell’e-commerce e dall’apertura di nuovi ipermercati".

L'investimento sui mercati rionali

Per tenere la concorrenza, ad esempio con Eataly che sorge ad un centinaio di metri da Santa Galla, occorre investire sui mercati rionali. Per quello che affaccia su Circonvallazione Ostiense, secondo uno studio fatto dal Municipio VIII, potrebbero servire 1,9 milioni di euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento