Piazza Vittorio, rimosse le bancarelle dai portici: “Giornata storica”

I sette operatori che lavoravano sotto i portici dell’Esquilino sono stati trasferiti nel mercato Viminale. Presidente Alfonsi (PD): “Abbiamo restituito decoro e bellezza alla città”

Piazza Vittorio cambia look. Sotto i suoi portici, dalla mattinata del 2 marzo, sono sparite tutte le bancarelle. L’area è stata restituita alla piena fruibilità dei romani e dei turisti che visitano il quartiere Esquilino.

La nuova veste

Per l’amministrazione la presenza di quelle bancarelle, sfuggite al trasferimento dello storico mercato durante la consiliatura di Veltroni, rappresentava un simbolo di degrado. Per questo è stata disposta la loro delocalizzazione.  Tutti e sette gli operatori che stanziavano sotto la galleria, sono infatti stati trasferiti nel mercato Viminale.

Restituito decoro e bellezza

"Oggi è una grande giornata- ha commentato la presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi, recatasi sul posto insieme all’assessora Tatiana Campioni - questo era un obiettivo difficile ma ci siamo riusciti ed abbiamo davvero restituito decoro e bellezza alla città. Questi portici liberi sono una grande bellezza, tanto per citare il titolo del film di Sorrentino che abita qui”.

La soddisfazione del Municipio

La galleria, nel corso della mattinata, è stata presidiata dagli agenti della Polizia Locale assegnati al Municipio I. “Dopo viale Trastevere e via Ferrari andiamo avanti perché  questo – ha dichiarato la minisindaca Alfonsi –  è uno degli obiettivi che ci siamo posti e noi stiamo raggiungendo. Questa vicenda dimostra che nonostante le procedure complicate quando la volontà politica c'è, l'obiettivo si raggiunge".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un trasferimento maldigerito

I sette operatori, trasferiti al mercato Viminale di via Cesare Balbo, non hanno montato le loro postazioni. Lo spostamento, evidentemente, non è stato gradito. Però la scelta è stata condivisa anche dall’amministrazione cittadina. La Sindaca, annunciando il provvedimento, aveva infatti segnalato che “alcune bancarelle erano posizionate addirittura davanti le finestre di appartamenti, altre 'occupavano' strisce pedonali, altre ancora erano davanti ai cassonetti e costringevano i cittadini a passare sulla strada per aggirarle”. Da oggi la visuale è cambiata. Niente più operatori sotto l’ottocentesca galleria dell’Esquilino.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

Torna su
RomaToday è in caricamento