Galleria Giovanni XXIII riapre alle auto. Raggi: “Interventi fondamentali conclusi in anticipo”

Il tunnel in direzione Pineta Sacchetti rimesso a nuovo, i lavori proseguiranno di notte. A luglio interventi nella canna sud, in direzione Stadio Olimpico-Salaria

Galleria Giovanni XXIII riapre martedì 3 marzo. Completata la prima fase dei lavori nella canna in direzione Trionfale-Pineta Sacchetti/Gemelli, Roma nord ritrova il suo tunnel. 

Riapre Galleria Giovanni XXIII

Un ‘arteria fondamentale per tutto il quadrante: dal 2004, anno dell’inaugurazione, Galleria Giovanni XXIII è infatti uno dei collegamenti nevralgici della zona, connessione diretta tra strade trafficate, quadranti popolati oltre che congiunzione verso uno dei quadrilateri dedicati ad assistenza sanitaria ed emergenze. 

I lavori nella canna nord di Galleria Giovanni XXIII

Ora la canna nord è totalmente rinnovata. Le imprese impegnate nelle manutenzioni hanno eseguito interventi di rifacimento completo del manto stradale sui complessivi 2,9 chilometri del tratto di galleria, pulizia di tombini e caditoie, riqualificazione della segnaletica stradale orizzontale e verticale, installazione degli attenuatori d'urto in prossimità delle uscite, sostituzione delle barriere di sicurezza danneggiate e operazioni di sanificazione e ripristino dei pannelli fotoriflettenti per migliorare la visibilità all'interno della galleria. I lavori, iniziati il 20 gennaio, in questa prima fase hanno avuto una durata di 40 giorni circa, secondo il cronoprogramma rivisto per contenere i disagi al traffico e riaprire la galleria prima dei 75 giorni previsti dalla programmazione iniziale.

Galleria Giovanni XXIII, Raggi: “Lavori chiusi prima”

“Questi interventi - ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi - mancavano da quando la galleria è stata aperta, non sono mai state fatte le manutenzione ordinarie e straordinarie e quindi siamo arrivati a oggi con la necessità di rifare l'asfalto, rimettere in quota i tombini, pulire tutto, aggiustare i pannelli fotoriflettenti e fotocatalitici, che degradano l'inquinamento aiutando a preservare l'infrastruttura più a lungo”. 

Come ha specificato l’assessora alle Infrastrutture, Linda Meleo, "abbiamo fatto la sostituzione dei pannelli, delle barriere e delle caditoie danneggiate, nonché una segnaletica verticale più grande e abbiamo messo una vernice fotoriflettente, che è anche antigraffiti. È stato un lavoro grande che riporta la galleria in condizioni di sicurezza. Negli ultimi anni, purtroppo - ha ricordato l'assessora - il numero degli incidenti era salito”.

Un intervento eccezionale dopo l’adeguamento degli impianti di illuminazione con la nuova tecnologia a led nel 2018 e 2019.

Lavori notturni in Galleria Giovanni XXIII

La notte del 3 marzo prenderà via, sempre nella canna nord, la successiva fase dei lavori, che prevede chiusure notturne (dalle 22 alle 6 di mattina) per l'applicazione sui pannelli fotoriflettenti di una nuova vernice antigraffiti e fotocatalitica, capace anche di assorbire l'inquinamento. “Sappiamo che per i romani del quadrante è stato sicuramente un momento complesso, però allo stesso tempo – ha aggiunto Raggi - siamo molto contenti di aver finito nei tempi prestabiliti. È un intervento che riguarda tutta la città e dunque è fondamentale".

Soddisfatti anche i minisindaci dei territori direttamente più coinvolti, il Municipio XIV e XV. “Il lavoro sinergico tra l'assessorato alle Infrastrutture capitolino, i dipartimenti Simu e Mobilità, la Polizia locale e i Municipi XIV e XV che è stato funzionale alla gestione delle criticità legate alla viabilità, soprattutto durante i primi giorni successivi alla chiusura della galleria" – hanno detto i presidenti Alfredo Campagna e Stefano Simonelli.

Galleria Giovanni XXIII arrivano i tutor

Per Galleria Giovanni XXIII inoltre è in fase di aggiudicazione la progettazione di un sistema di controllo della velocità “che – ha detto Meleo – sarà installato per aumentare la sicurezza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il costo complessivo dell'intervento è di 5 milioni di euro circa, comprensivo anche dei lavori che saranno eseguiti nel tratto della canna sud direzione Stadio Olimpico/Salaria nel prossimo mese di luglio, dopo la chiusura delle scuole e in seguito alle partite dell'Europeo di calcio che Roma ospiterà a giugno.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento