La gaffe del Ministro Costa: "Differenziata partita con Raggi". Dati e storia lo smentiscono

In base ai dati Ispra la crescita percentuale maggiore sotto il governo Marino, il Pd all'attacco: "A Roma lo zero per cento si chiama Raggi"

"La raccolta differenziata a Milano ha buoni risultati perchè è partita organizzativamente un po' di anni fa, Roma invece è partita recentemente: da quando è arrivata la Raggi" - così il Ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, commentando la percentuale di raccolta di differenziata italiana indicata dall'Annuario dei dati ambientali dell'Ispra presentato alla Camera. 

La gaffe del Ministro Costa: "Differenziata partita con Raggi"

Un'affermazione diventata subito gaffe. Già perchè a Roma la raccolta differenziata è stata avviata anni prima dell'avvento dei grillini in Campidoglio, con la crescita percentuale maggiore registrata sotto il Sindaco Ignazio Marino: dal 30% a quasi il 42 secondo dati Ispra. Magro invece il bottino nell'era della Sindaca con la differenziata ad umentare appena dello 0,5% l'anno. 

Le opposizioni Dem all'attacco

Così i Dem rivendicano quanto fatto negli anni precedenti in città e sui territori.

"Quando il ministro dell'Ambiente Costa dice che la raccolta differenziata a Roma è partita con la sindaca Raggi, perchè prima su questo tema c'era lo zero assoluto, le alternative sono due: o il ministro non conosce i dati e non ha neanche letto i rapporti dell'Ispra che dovrebbe conoscere, visto che è l'ente di ricerca vigilato dal suo ministero, oppure è un bugiardo. La verità è che Roma è ormai paralizzata e questa Giunta M5s non ha nè un'idea, nè un progetto per il futuro della città" - ha commentato in una nota la deputata Pd, Marianna Madia.

Severo il commento del capogruppo del Partito Democratico in Campidoglio, Giulio Pelonzi. "Il ministro Costa le spara grosse o è disinformato. Qualcuno lo informi che con la giunta Marino la Capitale ha raggiunto il 43% di raccolta differenziata e dopo tre anni di giunta Raggi la città  ha conseguito il risultato di arrivare al modesto 44,3% di differenziata per poi regredire nel corso del 2018 al 43,9% come non accadeva da dieci anni. Caro ministro Costa - ha concluso il Dem - lo zero assoluto su questo tema si chiama Virginia Raggi".

Nel Municipio IX nel 2015 "differenziata al 59%"

"Evidentemente il ministro Costa '2/3 anni fa' non seguiva i suoi cari temi ambientali. Solo per informarlo ed evitare brutte figure per il futuro: ad esempio in un municipio di Roma, guarda caso grande come il comune di Milano, nel 2015 eravamo al 59,2% di raccolta differenziata" - così Andrea Santoro, ex presidente Pd del Municipio IX di Roma, tra i primi territori della Capitale a partire con la raccolta differenziata porta a porta nel 2013. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sarà mia premura - ha aggiunto Santoro - inviare al ministro una relazione sulla differenziata a Roma. Capisco l'approccio salviniano ma parliamo sempre della capitale d'Italia e dei suoi cittadini. Un po' più di rispetto per favore".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagi: sono 2710 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, 2697 casi nel Lazio. A Roma 26 nuovi positivi: "Massima attenzione sul cluster del San Raffaele"

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 2754 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

Torna su
RomaToday è in caricamento