La gaffe del Ministro Costa: "Differenziata partita con Raggi". Dati e storia lo smentiscono

In base ai dati Ispra la crescita percentuale maggiore sotto il governo Marino, il Pd all'attacco: "A Roma lo zero per cento si chiama Raggi"

"La raccolta differenziata a Milano ha buoni risultati perchè è partita organizzativamente un po' di anni fa, Roma invece è partita recentemente: da quando è arrivata la Raggi" - così il Ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, commentando la percentuale di raccolta di differenziata italiana indicata dall'Annuario dei dati ambientali dell'Ispra presentato alla Camera. 

La gaffe del Ministro Costa: "Differenziata partita con Raggi"

Un'affermazione diventata subito gaffe. Già perchè a Roma la raccolta differenziata è stata avviata anni prima dell'avvento dei grillini in Campidoglio, con la crescita percentuale maggiore registrata sotto il Sindaco Ignazio Marino: dal 30% a quasi il 42 secondo dati Ispra. Magro invece il bottino nell'era della Sindaca con la differenziata ad umentare appena dello 0,5% l'anno. 

Le opposizioni Dem all'attacco

Così i Dem rivendicano quanto fatto negli anni precedenti in città e sui territori.

"Quando il ministro dell'Ambiente Costa dice che la raccolta differenziata a Roma è partita con la sindaca Raggi, perchè prima su questo tema c'era lo zero assoluto, le alternative sono due: o il ministro non conosce i dati e non ha neanche letto i rapporti dell'Ispra che dovrebbe conoscere, visto che è l'ente di ricerca vigilato dal suo ministero, oppure è un bugiardo. La verità è che Roma è ormai paralizzata e questa Giunta M5s non ha nè un'idea, nè un progetto per il futuro della città" - ha commentato in una nota la deputata Pd, Marianna Madia.

Severo il commento del capogruppo del Partito Democratico in Campidoglio, Giulio Pelonzi. "Il ministro Costa le spara grosse o è disinformato. Qualcuno lo informi che con la giunta Marino la Capitale ha raggiunto il 43% di raccolta differenziata e dopo tre anni di giunta Raggi la città  ha conseguito il risultato di arrivare al modesto 44,3% di differenziata per poi regredire nel corso del 2018 al 43,9% come non accadeva da dieci anni. Caro ministro Costa - ha concluso il Dem - lo zero assoluto su questo tema si chiama Virginia Raggi".

Nel Municipio IX nel 2015 "differenziata al 59%"

"Evidentemente il ministro Costa '2/3 anni fa' non seguiva i suoi cari temi ambientali. Solo per informarlo ed evitare brutte figure per il futuro: ad esempio in un municipio di Roma, guarda caso grande come il comune di Milano, nel 2015 eravamo al 59,2% di raccolta differenziata" - così Andrea Santoro, ex presidente Pd del Municipio IX di Roma, tra i primi territori della Capitale a partire con la raccolta differenziata porta a porta nel 2013. 

"Sarà mia premura - ha aggiunto Santoro - inviare al ministro una relazione sulla differenziata a Roma. Capisco l'approccio salviniano ma parliamo sempre della capitale d'Italia e dei suoi cittadini. Un po' più di rispetto per favore".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Roma Fiumicino: è una 20enne di Ostia la vittima

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

Torna su
RomaToday è in caricamento