Ordinanza anti panino in Centro: 'Magna Magna', flash mob in città

Il primo blitz stamattina sotto il Comune di Roma. Identificati rischiano la multa

L'ordinanza è stata varata dal sindaco Gianni Alemanno lo scorso 1 ottobre e prevede il divieto di bivacco nel centro storico di Roma, ma soprattutto il divieto di sostare per consumare cibi e bevande e chi trasgredirà dovrà pagare una multa che va dai 25 euro ai 500. Ordinanza che ha mietuto le prime vittime al Pantheon e che stamattina ha visto decine di cittadini con panini, pizze, gelati e anche una "braciolata" en plein air per contestare l'ordinanza del Campidoglio che, in nome del decoro nel centro storico, vieta di consumare cibi a ridosso di monumenti e resti archeologici. Prima appuntamento sotto il Comune all'ora di pranzo col flash-mob "Magna Magna" lanciato su Facebook. Parola d'ordine "Vivere la città ma non sporcarla". E così è nato il primo Gastro Flash Mob addirittura con sponsor.

IDENTIFICATI - Partecipanti al flash mob 'Magna Magna' che sono stati identificati dopo il primo blitz sotto il Campidoglio. In base all'ordinanza rischiano una multa fino a 500 euro. Alla manifestazione, organizzata tramite il tamtam sui social network, ha partecipato anche il trombettista Roy Paci. Su Facebook e Twitter si moltiplicano di ora in ora le foto del flash mob sulla scalinata del Campidoglio. "Grazie a tutti - scrive una ragazza - è stato un flash mob lampo ma abbiamo comunque lanciato la nostra protesta". "Forse il più breve flash mob della storia - aggiunge un'altra delle organizzatrici su Facebook - ma le 5 multe, le foto e i video rimangono a testimoniare e a denunciare l'assurdità di questa ordinanza".

'SPONSOR' - A offrire panini e pizze infatti negozi gourmet della capitale come Beppe e i suoi formaggi, Bottega, Gabriele Bonci, Laboratorio Agricolo Panella, il Sorì, Primo al Pigneto, Roscioli e Tricolore. Altro flash mob alle 17 sempre in centro. Stessa scena, più o meno: bivacchi alla faccia dell'anti bivacco. Poi, in serata, per chiudere in bellezza una Braciolata a San Callisto contro chi vuole "fare di Roma un città dei divieti". "Non lasceremo che Trastevere venga ridotta ad un immobile museo a cielo aperto", dicono i guerrieri del panino in strada che, a chi li multerà gia sanno cosa dire: "pensate ai vostri de magna-magna".


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • mazza che giornate piene che c'ha sta gente, ma trovare un lavoro? Magari ingannano meglio il tempo

Notizie di oggi

  • Politica

    Raggi prova a ripartire e convoca i minisindaci: "Non sapevo niente, avanti compatti"

  • Cronaca

    Follia fra Termini e via Cavour: prima la rapina poi con una pala minaccia i passanti

  • Cronaca

    Roma blindata, c'è il presidente della Cina. Strade chiuse al Centro e Parioli

  • Corviale

    Crisi Municipio XI, l'ex consigliera grillina rompe gli indugi: "Voto la sfiducia"

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • Tragedia a Largo Preneste: è morto Umberto Ranieri. Chi lo ha colpito con un pugno? Il punto sulle indagini

Torna su
RomaToday è in caricamento