homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Family day, gli organizzatori gridano al successo: "Un milione contro la teoria gender"

In tanti in piazza contro la teoria Gender. Non mancano le polemiche. Scalfarotto: "Si manifesta contro i diritti civili". Grillini (gaynet): "Un milione? Una bufala"

"Siamo un milione". Così gli organizzatori del Family day ieri arringavano la folla di piazza San Giovanni per rilanciare con ancora più forza il messaggio: "No alla teoria Gender". Un successo inaspettato quello di una manifestazione nata per caso, in appena 18 giorni, grazie al tam tam sul web e che ha visto via via aggregarsi movimenti e associazioni di ogni tipo. Difficile accettare la stima del milione di persone. Più verosimile, basandosi sulla capienza del 'catino' di piazza San Giovanni, la conta di 150.000, 200.000 persone.

Alla fine ieri in piazza c'era il popolo dei movimenti, dei neocatecumenali, l'alleanza cattolica, le "sentinelle" sempre in piedi, tante parrocchie. Tutta Italia rappresentata, per una Roma inaspettatamente invasa. Obiettivo quello di dire no al disegno di legge sulle unioni gay attualmente in discussione al Senato.

La protesta della piazza è contro l'ormai rinomata 'ideologia Gender', in base alla quale le identità sessuali, maschile e femminile, andrebbero concepite come categorie culturali più che biologiche. Un principio che porterebbe a confondere i ragazzi, orientandoli verso una concezione errata della famiglia.

"Rigettiamo con forza - ha spiegato il professor Massimo Gandolfini, portavoce del comitato organizzatore - il tentativo di infiltrare nelle scuole, di ogni ordine e grado, progetti educativi e, con il pretesto del legittimo contrasto al bullismo, mirano alla destrutturazione dell'identità sessuale dei bambini. Teorie senza basi scientifiche, definite dallo stesso Papa Francesco "un errore della mente umana", che hanno lo scopo dichiarato di rompere ogni corrispondenza tra l'identità sessuale e biologica e la strutturazione della personalità, e che di conseguenza disorientano i nostri figli e nipoti fin dalla scuola dell'infanzia modificando la stessa antropologia umana. Potevamo scegliere altri luoghi di aggregazione presenti nella città di Roma - ha aggiunto - ma la nostra sfida è stata di riempire piazza San Giovanni con centinaia di migliaia di famiglie che sono giunte da ogni parte d'Italia, per proteggere l'innocenza dei bambini e il loro diritto ad avere un padre ed una madre e per ribadire la piu' netta contrarietà ad ogni tentativo di cambiare la nostra bella Costituzione, equiparando le convivenze omosessuali al matrimonio".
 
In piazza anche tanti politici del centrodestra, ricompattati dal Ncd alla Lega, da Fratelli d'Italia a Forza Italia, tutti insieme per difendere la famiglia.

Non sono mancate le polemiche. Il sottosegretario Ivan Scalfarotto ha così commentato: "Proprio oggi c'è a Roma una manifestazione contro i diritti civili, è una cosa più unica che rara che ci siano persone che manifestano contro i diritti di altre persone. Dobbiamo prendere atto che ci sono molte complessità ma il governo è molto deciso". Tante le critiche alle sue dichiarazioni. Nunzia Di Girolamo, Ncd, attacca: "Quello che oggi è certamente inaccettabile e' che un rappresentante del governo come Ivan Scalfarotto si permetta di insultare un milione di cittadini che esprimono la loro opinione, manifestando liberamente e pacificamente in difesa della famiglia".

Franco Grillini di Gaynet definisce una bufala quella del milione di persone: "Quella del milione di presenti è una grande bufala e siccome dire bugie è peccato presumiamo che domani ci sara' un gran via vai nei confessionali. Piazza San Giovanni e' di 42.700 metri quadrati e ci possono stare al massimo 256 mila persone super pigiate. Se si toglie il palco, lo spazio usato dai passeggini, dagli sdrai (molti anziani dormivano essendo stati sradicati alle 4 del mattino e stipati nei pullman), dagli stand, dai venditori di bibite e via dicendo il numero reale sara' stato sui 70 mila che, per carita', e' una quantita' rispettabile, ma non certo un milione".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (25)

  • a noi la religione CATTOLICA insegna ad accogliere tutti,a non discriminare, non giudicare il prossimo ed il rispetto altrui.a voi non le insegna queste cose perchè la vostra vi concede di dire le peggiori oscenità verso il prossimo, interpretandola nei peggiori dei modi ! razzista, omofobo, xenofobo è stata un'autointerpretazione da te stesso ingegnata, eppure non ti ho accusato di ciò. e se affermi ciò è perchè forse vuol dire che in fondo sai benissimo che la manifestazione lo era! io non avevo espresso pareri a riguardo ma è un'osservazione che hai fatto te stesso! complimenti.

  • Simili manifestazioni di piazza si fecero anche ai tempi della legalizzazione dell'aborto e per la legge sul divorzio. Tutti contro queste leggi, ma ufficiosamente sapevamo che il numero degli aborti clandestini era elevatissimo. Su questa teoria non mi esprimo , in quanto non la conosco, ma ritengo questa manifestazione di piazza come una limitazione dei diritti altrui.

  • qualcuno dice che non esiste nessuna teoria Gender; qualcun'altro non sa neanche cos'è. Per cominciare si può guardare questo: https://www.youtube.com/watch?v=Y3hndmjeUhc; poi si può vedere la seconda pagina di questo: http://www.vicariatusurbis.org/UfficioConfraternite/wp-content/uploads/2015/06/volantino20giugno.pdf; poi si possono cercare direttamente le linee guida dell'OMS. Dopo che uno si è informato può parlare.

    • INFORMATI BENE mr. faro! non parlare di cose che non conosci! Neanche te sai nulla riguardo ciò! la teoria gender è stata smentita mooolto tempo fa! un certo John money (che era colui che ha lavorato molto su questa teoria anche con la riassegnazione del sesso) è stato smentito dall'intera comunità scientifica : https://it.wikipedia.org/wiki/John_Money quindi è inutile che continuiate a parlare di teorie gender! non è applicabile in alcuna maniera! specialmente nelle scuole! quindi non correte alcun pericolo! nessuno vuole indottrinare i vostri figli ad essere gay! Il saggio di Milton Diamond (uno studioso riguardo queste tematiche) ed il libro sulla vita di Reimer( https://it.wikipedia.org/wiki/David_Reimer) hanno confutato questa teoria che ha dominato il campo clinico per trent'anni a partire dagli anni sessanta. Inoltre hanno permesso di avere una migliore comprensione della biologia delle differenze tra i sessi. Si dimostra come il programma di Money non fosse efficace quindi la teoria del gender sia erronea perciò non è applicabile. Infamare con questa teoria sbagliata gli omosessuali,offendendo in maniera gratuita con i vostri PREGIUDIZI è vergognoso, l'ignoranza unita alla disinformazione creano manifestazioni discriminatorie come queste! andate a conoscere qualche famiglia omogenitoriale prima di parlare e giudicare! La vostra falsa teoria del gender un'arma che vi permette di dire qualsiasi oscenità nei confronti del prossimo, non avete rispetto per nessuno.E poi andate in giro a professarvi cattolici e dare il"buon esempio". complimenti! magari la prossima volta informati TU meglio, così potrai parlare

  • Un milione di gente che si oppone, fortunatamente, a questa ETEROFOBIA e OMOFOLLIA

  • tutti questi commenti sul misurare veramente al centimentro i numeri reali non li ho letti dalla redazione quando si fanno i concerti del primo maggio o la sfilata del Gaypride. Uno ha sempre le proprie idee, anche i giornalisti. Onestà giornalistica vuole che si mettano SEMPRE i fatti davanti alle proprie idee senno' si lavora in modo un po' sporco, orientando il dibattito. Questo non è più giornalismo ma propaganda.

  • il punto della manifestazione è tutelare il soggetto più debole: il bambino, punto. I grandi possono fare quel che vogliono ma quando vedo che per il desiderio di un figlio si prendono ovuli comprati da donne di qua (pompate con gli ormoni, tipo le galline), uteri in affitto di là ed in piu' si vuol sperimentare dopo milioni di anni a tirar su figli dall'origine (non per tragedie quali morti separazioni ecc ecc) senza un elemento femminile o un elemento maschile.. Be' non ci sto. Inoltre è sbagliato dire che dando i matrimoni a gay non togli niente agli altri. Innanzitutto l'istante dopo qualche giudice in Italia o in Europa deciderà che al diritto al matrimonio è legato quello ai figli (adottati o creati su misura) perchè il matrimonio a questo serve prioritariamente (coppie sterili ecc sono le eccezioni non la regola) e poi non prendiamoci in giro: le leggi sono pedagogiche: la legge dice che si puo' fa' e quindi buono in sè sara'.. insomma una pubblicità statale. Mi fermo qui

  • unica considerazione: manifestazione con (presunti) alti valori educativi. Avete visto come è stata lasciata la piazza? Bella educazione da dare ai figli

  • le famiglie e i preti che dite voi infatti la chiesa li condanna non dice che sono bravi.... ma bisogna avere piu uno spirito famigliare vero una societa con piu valori perche se continuiamo cosi l'uomo sparira dalla terra

    • "se continuiamo così l'uomo sparirà dalla terra"??? ma perchè? le famiglie omogenitoriali insegnano ai propri figli a diventare gay?!? tranquilli nessuno vuole introdurre la teoria del gender a scuola! l'unione europea ha solo voluto introdurre un programma base di educazione sessuale nelle scuole della comunità europea ed in alcuni punti si discute di omosessualità, non di teorie gender, che si sa, questa teoria è stata smentita molti anni fa dalla comunità scientifica, e visto che non ha più alcuna valenza mai e poi verrà insegnata ai vostri figli!!! i vostri figli sono al sicuro, tranquilli ! E' in atto una vera e propria macchina del fango contro queste persone, c'è molta disinformazione! Vi prego INFORMATEVI PRIMA DI GIUDICARE! Lo spirito familiare ed i valori non manca neanche a queste famiglie non tradizionali.

    • Sono d'accordo con lei sig. Domenico.

  • Anche le ipotetiche famiglie omosex , come lei le definisce, possono non essere caste o pure, però dobbiamo rispettare anche i diritti degli altri e non far finta che apparteniamo tutti al sesso di nascita. Guardo purtroppo anche a quello che succede vicino a mè , ma non ci sto se si afferma, genericamente, che la chiesa è fatta di uomini. Perchè se si sceglie liberamente la via del sacerdozio e si fa il voto di castità, non si deve cedere al peccato, e in particolare i minori non si toccano! Altrimenti si sceglie un'altra strada. Questa non è una falsa affermazione è solo coeranza.

    • Appunto i bimbi non si toccano quindi fuori le lobby LGBT dalle scuole!

      • Alessandro se non ti sta bene vai a iscrivere tuo figlio in una scuola privata cattolica, l'istruzione pubblica non deve avere nulla a che fare con le religioni ed un programma di educazione sessuale (e non di educazione al gender come lo interpretate voi!) credo che faccia bene ai nostri figli! appunto per questo i bimbi non si toccano quindi fuori le sette religiose dalle nostre scuole!!! INFORMATEVI PRIMA DI GIUDICARE

        • Quello che tu credi non mi interessa, come esiste la facoltà di poter non fare religione a scuola deve esistere la facoltà di poter non fare quella che spacciano per educazione sessuale. Ai bambini interessa giocare non fare educazione sessuale. Quindi fuori le vostre lobby dalle scuole!

          • Alessandro lo so che non ti interessa, eppure è un argomento importantissimo da affrontare! ai bambini piace giocare, è vero! ma nessuno li costringe a seguire un corso di educazione sessuale a scuola (e parliamo di una cosa costruttiva non di pornografia!) così come non si è costretti a fare religione a scuola! sta al genitore decidere se dargli tali nozioni! non costringono i tuoi bambini alla sessualità forzata! ti ribadisco che se a te non va di istruire tuo figlio su ciò, non hai il diritto di imporlo agli altri! Pensa quindi a figli tuoi, non preoccuparti degli altri, non è un tuo diritto imporre ciò che secondo te sia giusto. Bisogna dare la libera facoltà di scelta del genitore di adesione o non adesione a questa buona iniziativa, e non proibirla a priori perchè non sta bene a te! poi per favore spiegami quale sarebbe questa "LOBBY-gay" che vi sta minacciando, il programma utilizzto viene dall' Ufficio Regionale per l'Europa dell' OMS e BZgA, non l'hanno scritto quattro omosessuali presi per strada! eccolo informati un po': http://www.aispa.it/attachments/article/78/STANDARD%20OMS.pdf

        • scuola statale.. pubblica nel senso che le tasse si prendono da tutti, privatizzata nel senso che i messaggi valoriali sono quelli di chi ci lavora dentro... Se c'era il buono scuola ogni famiglia "votava" iscrivendo il figlio alle scuole più vicine al suo modello di vita. Non l'avete mai voluto senno' vi sareste rivelati quelli che eravate.. quattro gatti che ben installati nei gangli vitali di una società propongono la loro UNICA minestra

          • Bisogna in ogni modo rendere accessibile l'educazione sessuale a scuola, se poi un genitore non vuole che suo figlio venga a contatto con queste cose (e spero che lo faccia dopo aver letto il programma e non per assoluto!) può sempre decidere di non fargli frequentare il corso, così come accade per esempio nell'ora di religione: non è un obbligo! Quindi non c'è il bisogno di vietare, a priori, agli altri genitori ciò che a voi non sta bene.

  • L'argomento è delicatissimo, ma non mi ha fatto piacere vedere tante famiglie manifestare in piazza. In Italia c'è ancora tanta ipocrisia, ci sono ancora tanta famiglie "normali" solo di "facciata" ,ci sono ancora scandali nell'ambito della Chiesa su cui non si è fatta ancora chiarezza... Che tristezza!

    • Perché invece le ipotetiche famiglie omosex sarebbero tutte caste e pure? la chiesa è composta da uomini, prima di scandalizzarsi per quello che succede li dentro bisognerebbe guardare anche più vicino.

      • La tua religione vi ha insegnato ad essere puri e casti?ma lo siete davvero? i vostri pregiudizi infamanti fanno di voi dei buoni cattolici e delle persone migliori? ti ha anche insegnato a discriminare gli altri, scommetto, ed a giudicarti superiore o meritevole rispetto ad altri ! bella la Chiesa romana eh!!! loro sì che sono casti e puri! in fondo la chiesa è fatta di uomini, avete proprio ragione!

        • Si si ci ha insegnato ad essere razzisti, fascisti, omofobi, xenofobi e tutte le vostre menate.... bla bla bla. A voi invece la vostra religione cosa insegna?

          • a noi la religione CATTOLICA insegna ad accogliere tutti,a non discriminare, non giudicare il prossimo ed il rispetto altrui.a voi non le insegna queste cose perchè la vostra vi concede di dire le peggiori oscenità verso il prossimo, interpretandola nei peggiori dei modi ! razzista, omofobo, xenofobo è stata un'autointerpretazione da te stesso ingegnata, eppure non ti ho accusato di ciò. e se affermi ciò è perchè forse vuol dire che in fondo sai benissimo che la manifestazione lo era! io non avevo espresso pareri a riguardo ma è un'osservazione che hai fatto te stesso! complimenti.

            • A parte la manifestazione, che ormai è un discorso superato, vorrei dire che nel mondo ogni giorno nascono maschi e femmine con un sesso non ben definito .Persone che andranno in cerca della loro vera identità e che purtroppo si troveranno di fronte a questo scenario.. Poichè il problema , ancora oggi, non viene affrontato con la giusta consapevolezza, vorrei ricordare che ognunodi noi, nel corso della vita, potrebbe avere questo tipo di problema

Notizie di oggi

  • Politica

    Stadio della Roma, progetto in Regione senza il parere di conformità del Comune

  • Politica

    Olimpiadi, Berdini: "Se sono per i romani e per il loro benessere non vedo perché dire di no"

  • Incidenti stradali

    Incidente ad Isola Sacra: frontale tra una moto ed una minicar, tre feriti

  • Politica

    Raggi nel solco di Marino: Cantone continuerà a vigilare sugli appalti

I più letti della settimana

  • Addio alle Olimpiadi Roma 2024, in settimana il no ufficiale del M5s

  • Torri all'Eur, il Comune revoca i permessi: Telecom verso l'addio al progetto

  • Raggi punta sulle periferie: ok alla delibera per il bando del Governo

  • Taxi introvabili e bus Atac vuoti: il congresso dei cardiologi complica i trasporti romani

  • Renato ucciso dal Fascismo: "Dieci anni dopo accade ancora. Fermo lo dimostra"

  • Fiera di Roma, Raggi e De Vito al congresso dei cardiologi: "Spazi per anni malgestiti"

Torna su
RomaToday è in caricamento