Trastevere, l'ex Gil ristrutturato diventa WeGil. Zingaretti: "Sarà un polmone culturale"

Lo storico palazzo di largo Ascianghi sarà gestito da LazioCrea

L'ex Gil di Trastevere (Foto Facebook Nicola Zingaretti)

Riapre l'ex Gil a Trastevere e si trasforma in WeGil. Lo storico palazzo di largo Ascianghi, progettato dall'architetto Luigi Moretti, grazie all'intervento della Regione Lazio, è diventata una struttura polivalente ubicata nel cuore della capitale. L'immobile è stato ritrutturato grazie a fondi regionali stanziati per il recupero dei beni immobiliari appartenenti al patrimonio storico regionale e alla campagna istituzionale Art Bonus, per diventare uno spazio che intende essere simbolo della creatività, della cultura, dell’inclusione e della partecipazione, ospitando mostre, convegni, eventi. "Regalare a Roma questa perla è significativo anche per l'Italia, sarà un altro polmone culturale" le parole del governatore Nicola Zingaretti, presente all'inaugurazione.

L’investimento totale da parte della Regione Lazio è stato di 350mila euro. La gestione è stata affidata alla società regionale LazioCrea. Il WeGil, spiega la Regione in una nota, è un vero e proprio hub culturale e si propone anche come punto di riferimento  per la nascita e lo sviluppo della creatività, della riscoperta delle eccellenze culturali, turistiche ed enogastronomiche del Lazio, grazie anche alla collaborazione con Arsial. 

Il progetto di riapertura dell'edificio, composto da due corpi di fabbrica suddivisi su più piani, si divide in due fasi. Venerdì 8 dicembre, ospitando la mostra ‘Leggere’ di Steve McCurry (40 fotografie e immagini dell’artista americano), la struttura riapre ufficialmente i battenti di gran parte dell’edificio A. La seconda fase, il cui completamento è stimato in circa 12 mesi, prevede il pieno recupero dell’intero palazzo. Al piano interrato sarà spostata stabilmente la scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volontè (progetto nato sotto la giunta provinciale di Zingaretti e gestito in questi quattro anni dalla giunta regionale), al secondo piano si svolgeranno attività formative ed è prevista anche una sala lettura e studio, al terzo piano attività formative relative alla cucina e all’enogastronomia, ai piani quarto e quinto ci sarà una mostra permanente dedicata alle opere dell’architetto Lugi Moretti.

Il WeGil, capace di ospitare migliaia di persone, diventerà anche attraverso una proficua collaborazione con Associazioni, Terzo Settore, Università, Enti di Ricerca ed imprese uno spazio nuovo dal cuore antico.

"Dopo 36 anni riapre un luogo meraviglioso di Roma nel cuore di Trastevere, un palazzo dell'architetto Moretti, il Gil che da oggi diventerà WeGil. Sarà uno spazio dedicato alla cultura, all'enogastronomia di qualità, alla formazione perché porteremo qui la scuola Gian Maria Volonté e sarà uno spazio aperto alle ragazze e ai ragazzi perché ci sarà una sala lettura" le parole di Zingaretti. "Ma sarà anche una sala convegni per dibattiti, incontri, concerti e musica. Riapre cioé un luogo polivalente dedicato alla cultura per regalare alla capitale un luogo che per troppi anni in modo discutibile era stato chiuso".

"Questo luogo deve diventare il distretto qualificato del tempo libero" ha detto il vice presidente della Regione, Massimiliano Smeriglio. "Inoltre 'WeGil' dialogherà con altre realtà come il Cinema America o la Sala Troisi". Ha affermato poi l'amministratore unico di Arsial, Antonio Rosati: "Questo è uno spazio bellissimo che non sarà un luogo di vendita di prodotti tipici ma di alta formazione e di presentazione delle nostre eccellenze". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento