Espulsione Casu, De Vito chiarisce: "Il provvedimento non c'entra con le elezioni. Il Pd mistifica la realtà"

Il presidente del Consiglio comunale di Roma su Facebook: "I dem pensano di essere al di sopra dei cittadini"

Il presidente del Consiglio comunale di Roma, Marcello De Vito, è tornato, tramite Facebook, sulla questione dell'esclusione del segretario del Pd romano, Andrea Casu dall'aula Giulio Cesare, che tante polemiche ha suscitato nella giornata di ieri. De Vito ha voluto smentire soprattutto qualsivoglia riferimento ad un provvedimento "ad orologeria", comunicato proprio il giorno seguente le elezioni comunali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

De Vito: "I fatti parlano chiaro. Il Pd pensa di essere al di sopra dei cittadini"

Di seguito la nota pubblicata su Facebook: "Facciamo un po' di chiarezza perché pare proprio che certi giornali non sappiano neanche leggere un post e capirne il senso. Ieri ho pubblicato un testo riferendomi a un comunicato battuto dalle agenzie di stampa in cui il Pd faceva una correlazione sibillina tra il provvedimento di esclusione dall'aula Giulio Cesare nei confronti del segretario romano dem Andrea Casu e la tempistica di notifica, avvenuta proprio all'indomani del risultato elettorale. Con tanto di protocollo e data riportati sul documento ho voluto smentire tali errate affermazioni per fugare ogni dubbio: il provvedimento è stato adottato lo scorso 21 maggio in seguito a comportamenti non propriamente garbati che ha tenuto in Aula il segretario dem durante la seduta del 17 maggio, mentre protestava insieme ad altre persone in merito alla questione Casa internazionale delle donne. Una mistificazione della realtà - continua De Vito - messa in atto dal Partito Democratico che mi lascia basito, soprattutto considerando che tanta stampa è andata a traino della polemica in maniera surrettizia. Ai giornalisti che hanno scritto tali falsità chiederò l'immediata rettifica. Agli esponenti del PD non aggiungo altro: i fatti parlano chiaro. Il PD pensa di essere al di sopra dei cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

Torna su
RomaToday è in caricamento