Roghi tossici, il delegato di Raggi: "Con l'esercito romani non respireranno più i fumi"

In arrivo i militari a sorvegliare i campi rom. L'intervista a Marco Cardilli

"I cittadini non saranno più costretti a respirare fumi tossici e pericolosi". L'obiettivo è di quelli da libro dei sogni. Le periferie romane lo attendono da secoli. A prometterlo è Marco Cardilli, delegato alla sicurezza della sindaca Virginia Raggi, intervistato da RomaToday sull'ultima novità in arrivo: l'esercito a guardia delle baraccopoli. La nuova misura, annuncia, garantirà lo stop alla filiera dello smaltimento illegale e alla diossina che appesta ogni giorno chi abita vicino a un campo rom. La videosorveglianza invece, quella annunciata un anno fa? "Per l'estate le telecamere arriveranno" spiega Cardilli, insieme a un patto per la sicurezza sottoscritto da Roma Capitale, Prefettura e Regione Lazio.


Cosa devono aspettarsi i cittadini dall'arrivo dell'esercito? 

La fine allo sversamento illecito di rifiuti e ai roghi tossici prodotti per smaltirli. È l'obiettivo principale che ci siamo prefissati insieme a tutte le altre istituzioni. 

Possiamo definirlo ambizioso come traguardo, data la complessità del tema. 

E' da tempo che avevamo richiesto interventi per garantire una sorveglianza dinamica e congiunta. Ora grazie al contributo dei militari dell'operazione Strade Sicure otterremo maggiori controlli e più sicurezza per tutti i cittadini che non saranno più costretti a respirare fumi tossici e pericolosi. 

Che costi avrà l'operazione per la collettività? 

Nessuno. Verrà impiegato un plotone di riserva dei militari destinato a fronteggiare particolari situazioni di emergenza.

Per i campi dove non è previsto l'uso dei militari, ci saranno altri accorgimenti? 

Le nuove misure verranno gradualmente estese a sorpresa anche agli altri campi e nelle aree adiacenti. Ovviamente rimangono i controlli della Polizia Locale e della task force deputata ai roghi tossici, già stabilita nel tavolo tecnico attivo in Prefettura. 

A che punto è il piano rom? 

Procede, come previsto, per la Barbuta e Monachina. In particolare nel primo caso è in fase particolarmente avanzata, il bando è stato aggiudicato prima. Terminata la capillare attività di censimento delle fragilità, caso per caso, stanno procedendo speditamente soprattutto i percorsi per l'inclusione lavorativa. Siamo assai fiduciosi per il completamento del lavoro finalizzato alla fuoriuscita volontaria delle persone. 

E gli altri insediamenti?

Entreranno presto a far parte del piano, e verranno superati secondo le direttive che l'Unione Europea ci ha fornito.

Un anno fa venne annunciata l'installazione a stretto giro, fuori dai campi, di circuiti di videosorveglianza. Che fine hanno fatto?

Troveranno presto realizzazione nel Patto per la Sicurezza che a breve verrà sottoscritto tra Roma Capitale, Prefettura e Regione Lazio. Entro l'estate, una volta messi a disposizione i fondi da parte della Regione Lazio, contiamo di apporre un ulteriore tassello al complesso mosaico della legalità.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • Voglio proprio vedere...

  • i governanti si illudono che cambiando il colore della divisa la situazione si risolva...temo proprio di no

  • Senza parole piuttosto che sbaraccarli, impegniamo lesercito umiliandoli in servizi inutili guardando i campi nomadi. Che ridicoli

  • la sera l'aria è irrespirabile

  • Avatar anonimo di EAM
    EAM

    E i campi Rom quando li chiudiamo?

  • In tutta Europa i Rom sono fuori dalle città e qui invece li abbiamo pure in centro. Che schifo!

  • ma rimandarli a casa loro no è,non si fa prima?

    • E poi chi li smaltisce illegalmente i rifiuti dei vari carrozzieri/gommisti etc?

  • Ma vi pare che per mettere quattro telecamere ci deve essere un accordo comune/provincia/regione? Bla bla bla...

  • Perche spendere soldi pubblici per controllare queste persone. Se hanno bisogno di controllo evidentemente c'e' qualcosa che non torna. Ci sono le leggi basta applicarle e tempo due giorni I campi si svuotano. Ma questi personaggi sono al di sopra delle leggi e vedrete che I roghi si sposteranno e I poveri militari fermi al palo non potranno fare niente.

Notizie di oggi

  • Politica

    Centri anziani al collasso: "Noi abbandonati dal Comune, senza regolamento e fondi inesistenti"

  • Cronaca

    Narcotrafficanti a Montespaccato, 18 arresti. Avevano legami con Ndrangheta e Sacra Corona Unita

  • Cronaca

    Padre ucciso dalla figlia a Monterotondo: Deborah torna libera. Per la Procura è legittima difesa

  • Politica

    Busta con un proiettile a Salvini: plico sequestrato al centro postale di Roma

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro, bus e Cotral a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Atac: domani stop serale di Roma-Lido e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Attivi bus navetta

  • Incidente Casilina: trovata morta sul marciapiede vicino alla Metro C, caccia al pirata della strada

  • Roma, maratone ed eventi sabato 18 e domenica 19 maggio. Strade chiuse e bus deviati

  • Tor Pignattara: cadavere trovato in strada, è morto Saor il trapper di Centocelle

  • Incidente sulla via Tiburtina: investito da un tir, morto un ciclista

Torna su
RomaToday è in caricamento