Il picco di rifiuti tra festività e impianti in manutenzione: "A maggio sarà emergenza"

Ama assicura servizi e impianti in funzione nei giorni festivi, la Cgil guarda a dopo il ponte del 25 aprile quando siti per il trattamento accoglieranno meno rifiuti: "Non c'è alternativa valida"

foto archivio

Da una parte il picco di rifiuti prodotti durante le festività, dall'altra gli interventi di manutenzione sugli impianti per il trattamento che quindi potranno accogliere meno scarti: così Roma rischia di ritrovarsi per l'ennesima volta con le strade invase da sacchetti della spazzatura e immondizia.  Non nell'immediato.

Lo scenario allarmante delineato dai sindacati riguarda il periodo che segue il ponte del 25 aprile con il picco del caos annunciato nel mese di maggio. 

Ama al lavoro a Pasqua e Pasquetta

Nel week end di Pasqua e Pasquetta infatti Ama ha assicurato la presenza del personale di servizio con oltre 3200 unità tra operatori ecologici, autisti e tecnici operai, impegnate in servizi di raccolta differenziata dei rifiuti, pulizia e spazzamento. Rafforzata anche l’attività di manutenzione veicoli nelle officine aziendali, aperte su più turni.

Regolarmente in funzione anche nei due giorni festivi gli impianti aziendali per la selezione e la valorizzazione della raccolta differenziata e per il conferimento/trattamento dei rifiuti indifferenziati, ossia il TMB di Rocca Cencia. Assicurata ad Ama, fa sapere la Municipalizzata, anche la ricezione dei quantitativi previsti presso i due TMB di proprietà di E. Giovi S.r.l. presenti a Malagrotta. 

L'allarme dei sindacati: "Dopo Pasqua sarà caos rifiuti"

Uno sforzo che però potrebbe non bastare nei giorni a seguire. "La situazione sul fronte della raccolta rifiuti a Roma per Pasqua e Pasquetta non si prospetta più critica delle precedenti festività. C'è invece grande preoccupazione - afferma il segretario della Fp Cgil di Roma e Lazio Natale Di Cola - per quello che potrà accadere dal 25 aprile e quindi nel mese di maggio, un mese con alta produzione di rifiuti anche per il maggiore turismo, in quanto gli impianti privati che trattano parte dei rifiuti di Roma andranno in manutenzione accogliendone di meno. Ama - avverte il sindacalista - non ha ancora una soluzione alternativa definita".

Ama rassicura: "Al lavoro per regolare trattamento"

L'allarme è lanciato ma la Municipalizzata replica  tranquillizza "Ama è impegnata al massimo grado, con tutti i suoi tecnici, i suoi dirigenti e i suoi lavoratori, per assicurare non solo i servizi già annunciati ieri per questo fine settimana di Pasqua, ma anche per i ponti dopo il 25 aprile ed il mese di maggio. Le varie strutture sono al lavoro per garantire i vari flussi e il regolare trattamento negli impianti di destinazione" - ha fatto sapere in una nota. 

L’impianto di trattamento meccanico biologico dell’azienda, a Rocca Cencia, resterà attivo su più turni e presidiato; le officine aziendali saranno aperte anche nei festivi per assicurare le massime performance dei mezzi per la pulizia e la raccolta, "performance - tiene a sottolineare Ama - che sono in netto miglioramento, avendo raggiunto nell’ultimo periodo il 63% di disponibilità, con l’obiettivo prossimo standard del 70%".

Poi l'invito a tutti i cittadini, residenti e turisti, nonché le utenze commerciali (bar, ristoranti ecc..) a rispettare le semplici regole per la raccolta differenziata, conferendo separatamente tutti i materiali riciclabili (scarti organici, carta, vetro, plastica e metalli) "per abbattere lo stock di indifferenziato e contribuire, al fianco degli operatori ecologici di Roma, al decoro della città". 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di Valerio
    Valerio

    Ma che stai a dì che tra ponti. feste pasquali e scuole chiuse a Roma fino al 5 maggio non c'è nessuno!

  • Tutti gli altri paesi europei sono dotati di efficentissimi termovalorizzatori per distruggere e trarre energia dallo scarto del riciclaggio dei loro rifiuti mentre qui da noi sono vietati... Fatevi una domanda e datevi una risposta!!!

    • Avatar anonimo di Valerio
      Valerio

      Nel Lazio ce ne sarebbero 4 e gli unici ancora spenti so quelli gestiti dalla Regione, nonostante la ricapitalizzazione finanziaria a spese dei cittadini ...ringrazia il Zinga!!

  • Trovo una vergogna come non si riesce ad organizzare sta benedetta raccolta dei rifiuti. Un vero schifo!

  • Ciò vuol dire che nn pagheremo la tassa!!!!! Un tempo l’Italia era uno stivale adesso è un rifiuto tossico!!! Che vergogna!!! E poveri noi italiani!!! Costretti a respirare ciò che differenziamo!!! ????

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La villa dei Casamonica confiscata ma occupata dalla moglie del boss

  • Cronaca

    I nuovi Narcos di Ostia e Fiumicino: disposti a sparare per imporre la droga sul litorale

  • Politica

    Rifiuti, tre mesi di nulla a Cinque Stelle: Roma senza assessore, senza impianti e senza Cda Ama

  • Politica

    Di Maio in difesa degli ambulanti contro il Campidoglio: il capo politico del M5s sconfessa i suoi consiglieri

I più letti della settimana

  • Lo sciacallo della Tiburtina incastrato da un tatuaggio: "Ora perderò il posto di lavoro?"

  • Pesciolini d'Argento: cosa sono, come si formano e i segreti per eliminarli

  • Tor Pignattara: cadavere trovato in strada, è morto Saor il trapper di Centocelle

  • Ciclista investito, ucciso e derubato su via Tiburtina: preso lo sciacallo

  • Ciclista morto su via Tiburtina, sciacalli rubano il portafogli e prelevano 500 euro

  • Fridays for Future e comizi elettorali: domani strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento