Regionali Lazio 2018, la carica dei tanti ex a caccia di una poltrona

Tanti gli ex assessori, consiglieri e presidenti di comune e municipio in corsa nelle liste di centrodestra e centrosinistra

Con la consegna delle liste è ufficialmente partita la corsa per le Regionali 2018. Già da qualche settimana chi era certo di una candidatura ha iniziato a battere la città con l'obiettivo di conquistare uno dei 50 scranni de La Pisana. Sfida più ardua del solito dopo lo tsunami grillino in Comune che ha lasciato senza poltrona decine e decine di esponenti politici di rilievo, tanto a destra quanto a sinistra. Così ex assessori, consiglieri e presidenti - comunali e municipali - provano a "consolarsi" con il salto in Regione. La "risacca" diventa così una lotta all'ultimo voto, con liste ingolfate di miss e mister preferenze, pronti a segnare il territorio e a mostrare i muscoli.

Centrosinistra 

Nelle file del Pd, oltre ai consiglieri e agli assessori regionali uscenti, spicca il nome di Marta Leonori, ex assessora al Commercio della giunta Marino. Sempre dalla consiliatura Marino proviene Valentina Grippo, una dei 23 "accoltellatori" davanti al notaio di Ignazio Marino. Non è una ex, in quanto ancora in carica, ma Michela Di Biase è una miss preferenza temuta nella lista Dem. Il suo tandem con Daniele Leodori è dato come tra i più quotati. A ruota Marietta Tidei che da Civitavecchia prova il salto in Regione, affiacando Marco Vincenzi. In lista anche Massimo De Simoni, ex assessore del VII municipio. Ex consigliere anche nella lista +Europa, dove corre Rocco Berardo, radicale di lungo corso. Nome interessante è quello di Mina Welby. In lista anche Alessandro Capriccioli, tra gli animatori del referendum Atac. In centro solidale troviamo Ivano Caradonna, ex presidente del TIburtino. In Liberi e Uguali corre Maria Gemma Azuni, fuoriclasse delle preferenze ex di Sel. In lizza anche Emilia La Nave, già consigliera municipale e tra le più accese sostenitrici dell'ex sindaco Marino. 

Centrodestra

Nel centrodestra nelle liste di Forza Italia e Fratelli d'Italia tanti i signori e le signore delle preferenze. Tra i forzisti ai primi quattro posti i favoriti, nonché consiglieri uscenti. Ad insidiare Aurigemma, Cangemi, De Lillo e Palozzi, ci sono due donne, entrambe con un passato di successo. Parliamo di Roberta Angelilli, già parlamentare europea, e Sveva Belviso, ex vice sindaco di Alemanno e capace, nel 2013, nonostante il tracollo del centrodestra, di portare a casa 11535 voti. Logico quindi che tra i forzisti ci si prepari ad una lotta durissima. Anche perché, questo è il ragionamento, i seggi a disposizione potrebbero essere meno di quattro. La crescita del M5s, la frammentazione del centrodestra e i ritardi nella scelta del candidato, fanno sì che il rischio sia concreto.

Ragionamenti simili dalle parti di Fratelli d'Italia. In lista corre l'ex presidente grillino Paolo Pace. Ci riprova Chiara Colosimo, già capogruppo negli anni della Polverini. Scende in campo anche Fabrizio Ghera, capogruppo attuale in Campidoglio. In corsa anche Simone Carabella, star dei social, e già candidato con il movimento di Estrema Destra di Iorio alle ultime comunali. 

Nella Lega c'è attesa per l'eterna sfida tra i due ras dell'Aurelio, ovvero Enrico Cavallari e Daniele Giannini. Nemici giurati da tempo, vittime l'un l'altro di veti nelle passate tornate elettorali, finalmente si fronteggiano nella stessa elezione. La Lega punta ad un seggio ed è tra loro due, rispettivamente ex assessore comunale e presidente del XIII municipio, che balla il nome buono.

Lista Pirozzi

Volti noti anche nella lista di Sergio Pirozzi. Ci sono Roberto Buonasorte, già consigliere regionale, e Marco De Carolis, ex sindaco di Monte Compatri. In corsa anche Augusto Caratelli, già consigliere municipale in I municipio.

M5s 

E tra i grillini c'è chi ha deciso di giocarsi la seconda chance a disposizione in Regione. C'è, ad esempio, Danilo Barbuto che ha saltato la competizione municipale a vantaggio di Roberta Della Casa, per tentare la conquista della più remunerativa poltrona regionale. Corre anche Chiara Pascolini, consigliera talebana del VIII municipio tra quelli che hanno minato la solidità del presidente grillino Paolo Pace. 


TUTTE LE LISTE

Stefano Parisi


Forza Italia
Fratelli d'Italia
Lega 
Energie per l'Italia
Noi con L'Italia

Roberta Lombardi


Movimento Cinque Stelle 

Sergio Pirozzi

Lista Pirozzi
Lista Nathan

Stefano Rosati

Lista Riconquistare l'Italia

Mauro Antonini 

Casapound


Nicola Zingaretti


Partito democratico
Lista civica Zingaretti
+Europa
Insieme
Liberi e Uguali
Centro Solidale per Zingaretti

Giovanni Paolo Azzaro


Democrazia Cristiana

Jean Leonard Touadì

Civica Popolare

Elisabetta Canitano

Potere al Popolo

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento