Ecco chi è Alessandro Di Battista: deputato del Movimento 5 Stelle nel Lazio

34 anni, nato a Roma, si occupa di cooperazione e sovranità alimentare

Alessandro Di Battsita, 34 anni, nato a Roma, è stato eletto deputato nella circoscrizione Lazio 1 per il Movimento 5 Stelle. Laureato al Dams alla facoltà di Lettere e Filosofia, ha conseguito un Master a La Sapienza in Tutela Internazionale dei Diritti Umani. Parla spagnolo, inglese e portoghese. Di Battista ha dedicato una vita alla cooperazione. Dopo la laurea lavora un anno come cooperante nelle giungla del Guatemala occupandosi di educazione e progetti produttivi nelle comunità indigene. Nel 2008 parte per il Congo per un progetto incentrato sul micro-credito e sull'istruzione. Sempre nel 2008 lavora all’UNESCO Italia occupandosi di diritto all’alimentazione. Nel 2010 parte per il Sud America dove rimane per diversi anni. Viaggia in diversi stati interessandosi alla sovranità alimentare e alla vita delle popolazioni locali. Dal 2011 collabora come giornalista con il blog di Beppe Grillo per cui pubblica un reportage sui disastri dell'Enel in Guatemala sul quale viene anche aperta un'inchiesta parlamentare. Nel 2008 si candida con la lista Amici di Beppe Grillo alle comunali di Roma.

Dichiarazione di intenti per il parlamento:
Se dovessi essere eletto cercherei di attuare i punti del programma del M5S rendendomi disponibile, attraverso il canale ufficiale, ad ascoltare le istanze del MoVimento e farmene portavoce. Data la mia esperienza mi occuperei di informazione mettendo in campo ogni azione per liberare i media dal controllo dei partiti. Si può fare, occorre abolire i finanziamenti ai giornali, assegnare le frequenze televisive attraverso aste pubbliche e favorire la rete. Inoltre mi impegnerei nella costruzione di una reale democrazia in cui il cittadino comandi e le istituzioni obbediscano, esattamente il contrario di ciò che avviene oggi in Italia dove viviamo in un sistema di oligarchie organizzate che guardano soltanto ai loro interessi. Per farlo serve una nuove legge elettorale, il referendum propositivo senza quorum e l'obbligatorietà della discussione in aula delle leggi di iniziativa popolare. In ambito economico la mia attività parlamentare sarà incentrata nel favorire la crescita del mercato interno.[...] Vorrei dedicarmi alla tutela dei diritti umani siano essi sociali, civili e politici. Per concludere, avendo vissuto negli ultimi anni a stretto contatto con i poveri, vorrei dedicarmi soprattutto a loro cercando di combattere ogni forma di povertà (nazionale e internazionale) sia essa economica, culturale e relazionale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Spaccio di droga ai lotti del Quarticciolo, anche a domicilio: sgominata banda

    • Cronaca

      Torna il blocco del traffico: per quattro domeniche stop alle auto nella fascia verde

    • Politica

      Ferrovie dello stato vuole guidare i bus romani: "Atac non funziona, collaboriamo"

    • Ponte Milvio

      Dopo il crollo di Ponte Milvio anche Vigna Stelluti e Corso Francia paralizzate

    I più letti della settimana

    • Torna il blocco del traffico: per quattro domeniche stop alle auto nella fascia verde

    • Detto, fatto... annullato: l'amministrazione pentastellata inciampa sul bando degli asili

    • Assessore al bilancio, Salvatore Tutino in pole: vicino l'annuncio di Raggi

    • Cinque Stelle contro la Bolkestein: "Anche a Roma una mozione per salvare ambulanti"

    • I soldi delle Olimpiadi senza le Olimpiadi: Raggi batte cassa a Renzi

    • Raggi balla da sola: i dubbi degli ortodossi non frenano la nomina di Tutino

    Torna su
    RomaToday è in caricamento