Stadio, l'As Roma avvisa la Raggi: "Se il progetto si blocca faremo causa"

Il dg Baldissoni alla stampa: "C'è il rischio di una causa da milioni di euro". Giachetti: "Se si rispettano i paletti di sicurezza e legalità, è un ottimo affare"

Dopo le Olimpiadi, lo Stadio della Roma. L'incognita Virginia Raggi, che si è detta pronta a rivedere le autorizzazioni per la realizzazione della struttura sportiva e delle costruzioni a Tor Di Valle, agita anche il club giallorosso. Così ieri, il dg Mauro Baldissoni ha lanciato un monito chiaro: "Se il prossimo sindaco bloccasse il progetto dello stadio si assumerà il rischio di una causa da centinaia di milioni di euro". Poi ha aggiunti: "Abbiamo già investito tanti soldi" ha spiegato facendo capire che se la prossima amministrazione cambierà idea sono pronti a chiedere un risarcimento. 

Affermazioni chiare, che entrano a gamba testa nella competizione elettorale del ballottaggio. Mentre Roberto Giachetti, candidato del centrosinistra, ha messo in chiaro fin da subito che Olimpiadi e Stadio della Roma non si toccano, la candidata del Movimento cinque stelle ha da sempre manifestato un atteggiamento dubbioso. "Stadio si ma secondo le regole" il mantra. In un'occasione si era anche spinta a dire in un'intervista Radio Radio: "Se vinciamo ritiriamo la delibera sulla pubblica utilità. Lo stadio della Roma si farà da un’altra parte, a Tor di Valle c’è una speculazione edilizia e non ci sono le condizioni". 

Il progetto definitivo, che verrà realizzato dalla Euronova del gruppo Parnasi, è stato presentato in Regione e in Campidoglio lo scorso 30 maggio. "Come da comunicazione del 5 agosto 2015, nella quale si richiedevano al soggetto proponente opportuni chiarimenti e integrazioni da far pervenire agli uffici comunali, la Regione Lazio resta ora in attesa della conferma del “pubblico interesse” da parte di Roma Capitale per avviare, come prevedono le disposizioni normative, la Conferenza dei servizi" spiegò in quell'occasione la Regione. Per procedere alla fase conclusiva dell'iter amministrativo, la nuova amministrazione dovrà quindi valutare le integrazioni al progetto avanzare e trasmettere tutti gli atti in Regione. Una volta confermato il 'pubblico interesse', già dichiarato dall'Assemblea Capitolina con una prima delibera, la Regione avrà 180 giorni di tempo per la conferenza dei servizi. 

La società giallorossa punta a giocare nel nuovo stadio il campionato 2019-2020. Il progetto "muove quasi 1,7 miliardi di euro di investimenti privati" ha sottolineato Baldissoni. Di questi "440 milioni sono per le opere infrastrutturali" tra cui il prolungamento della linea B e i lavori sulla via del Mare. Nell'area di Tor di Valle è prevista la realizzazione di uno stadio 'multifunzionale' della capienza da 52 mila posti, un Business Park con tre torri progettate dall'architetto Daniel Libeskind. E ancora uffici, negozi, ristoranti e un'area commerciale. Dal club romanista parlano di 4 mila nuovi posti di lavoro. 

Anche ieri Giachetti ha confermato la sua volontà di fare lo stadio: "Certo, sono un tifoso sfegatato, ma questo c'entra poco, stavolta. Il nuovo stadio della Roma vuol dire investimenti privati per migliorare trasporti e tempo libero, e vuol dire anche finalmente un calcio sicuro, a misura di famiglia, come negli stadi inglesi" ha scritto su Facebook. "Non parliamo soltanto di un'operazione di alta qualità architettonica e di un investimento totalmente realizzato con risorse private. Parliamo di oltre 400 milioni di euro per opere che riguardano tutti i romani, non solo i romanisti. Grazie allo stadio della Roma avremo il prolungamento della metro B fIno a Tor di Valle, il tanto atteso congiungimento tra l'Ostiense e la via del Mare, l'altrettanto fondamentale collegamento tra la via del Mare e la Roma Fiumicino, il ponte sul Tevere, la messa in sicurezza del fosso di Vallerano e un parco pubblico di 34 ettari (per capirci grande come la metá di Villa Borghese). Se si rispettano i paletti di sicurezza e legalità, è un ottimo affare per la città".

Non si è fatta attendere la risposta di Virginia Raggi: "Il M5s vuole uno stadio della Roma e uno stadio della Lazio" ha scritto su Facebook postando un video. "Ho visto qualche cartello sui social secondo il quale io sarei contro lo stadio della Roma e il Pd di Giachetti sarebbe a favore". La cosa "mi fa sorridere", aggiunge, ma è "l'ennesimo esempio di come il Pd scappi dai temi romani e strumentalizzi altri temi cercando di trasformare il ballottaggio" in un referendum "prima sulle olimpiadi e poi sullo stadio. Chiariamo, qui il Pd sta insultando i tifosi, come se non fossero anche cittadini romani che devono scegliere chi governerà la loro città sulla base della storia di chi l'ha governata fino a oggi. E questo è intollerabile". E sottolinea: "Noi diciamo che gli investimenti vanno fatti rispettando la norma sullo stadio. Ho sempre detto tanto la Roma che la Lazio, due club storici della capitale, hanno diritto ad avere uno stadio", ma rispettando le norme.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (27)

  • Hanno provato a prendere larghi consensi con le olimpiadi, ma non ci sono riusciti. Si sono quindi ridimensionati e spostati sul calcio, tanto amato dagli italiani e sopratutto dai romani, ma non ci stanno riuscendo ugualmente. Poi proveranno a cercar consensi tra i rugbisti, i tennisti, i pallavolisti.....etc.... Non vi è venuto in mente che magari la gente si è stufata del fumo negli occhi? Magari, visto che la povertà ormai dilaga e la città è una favelas, dello sport ai romani gli interessa un pò meno e magari si ha bisogno di servizi primari al cittadino?......magari PD, prova a raccogliere consensi con argomenti seri di cui la gente ha davvero bisogno, non si campa di solo sport ( anche se comunque di argomenti seri in passato ne avete trattati, ma di fatti poi ne abbiamo visti ben pochi!!!) Il tifo è tifo e lo stadio sarebbe bello, ma non mi aiuta nelle difficoltà famigliari quotidiane....

  • C'è solo un modo per governare Roma, bastone arroganza disciplina e coraggio. Raggi non farti intimidire

  • La prima regola per comprare bene è "avere i soldi in bocca". Un ente pubblco squattrinato che pensa di fare affari con i privati dando in cambio terreni e concessioni fa gli "affari di maria calzetta" come troppo spesso avenuto negli ultimi decenni.

  • Da Romanista spero nello stadio in tempi brevi ma non posso accettare sti ricatti... Se non è in regola non si fa, la Roma non viene prima di tutto. Non comprendo perchè si sono fissati con tor di Valle se l’area prescelta è soggetta a rischi idrogeologici e se l’ATAC ha dichiarato l’impossibilità di assicurare il trasporto pubblico necessario. Perchè cementificare (con un milione di metri cubi) un area verde? che bisogno c'è delle torri e di cotruire un'altra cittadella in periferia? Tra avere uno stadio (come le inglesi o la juve) ed avere un quartiere ce ne passa. Tifosi si, fessi no.

    • Bravo finalmente ho avuto il piacere di incontrare un tifoso che ragiona da persona logica, indipendente e intelligente, una persona che ha capito che lo stadio è solo il passepartout per costruire oltre un milione di metri cubi di cemento. Sono dell'idea che uno stadio li della roma sulla tiberina della lazio NON serve assolutamente a nulla resterebbe sempre è comunque una cattedrale nel deserto. Gli stadi Inglesi o il santiago bernabeu, vicente calderon o nou camp sono dentro la città inglobati in giri turistici e puntualmente visitati, gli stadi a roma fatti li fuori a mio giudizio ripeto saranno cattedrali nel deserto come avviene ora per la nuova fiera di Roma.

  • Ma si, abbandoniamo l'Olimpico come abbiamo fatto con il Flaminio...e portiamo un po' di caos al Torrino in cambio di qualche svincolo in più. Ne sentivamo la mancanza

  • Ma a me, nonmenepofregà di meno di fare uno stadio per Totti&Co! Ma qualcuno mi spiega perché lolimpico non va più bene? La palla non rimbalza più e devono consumare altri 100 ettari di parco fluviale?

    • Hai ragione! Rispondo ai tuoi perché: perchè devono fare l'ennesima speculazione edilizia,l'ennesimo oltraggio a questa città invasa di centri commerciali e quartieri nati dal nulla in pochi anni per far arricchire i soliti palazzinari ecc..ora gli americani hanno fiutato l'affare..tanto a Roma se hai i soldi puoi comprarti pure il Colosseo e San Pietro

    • L'olimpico è di proprietà del CONI che, banalizzando, fa pagare l'affitto a Roma e Lazio, prende parte dei ricavi e fa quello che vuole nello stadio in modo unilaterale (vedi costruire barriere e modificare settori dello stadio nei quali la gente aveva già pagato un abbonamento), basterebbe informarsi senza dire banalità. A comunque il parco fluviale di cui parli non esiste, al momento lì c'è un ex ippodromo abbandonato e un degrado generale

      • Avatar anonimo di franco
        franco

        Lei dice agli altri d'informarsi? L'autorità del bacino del Tevere esiste ed ha i suoi uffici in via Mozambano. L'ippodromo è stato chiuso per i continui allagamenti. Se autorizzeranno la costruzione bisognerà incanalare due torrenti (a Roma si chiamano marane) bisognerà prolungare la linea B della metropolitana. Queste spese (cospicue)non le pagherà la Roma ma la regione Lazio. Tutto questo per costruire oltre allo stadio tre grattacieli e un centro commerciale (non è speculazione?). Legga il commento di ObiOneKenobi. Aggiungo che Torre Spaccata non costa nulla alla collettività, è servita dalla metro A e C, non è alluvionabile e nella zona ci sono già dei centri commerciali ed abitazioni

  • La domanda è: perchè Baldissoni e Pallotta non ci spiegano i motivi che hanno portato la Roma a scegliere quel terreno. Perchè l'advisor Cushman & Wakefield non pubblica i punteggi su tutti i terreni proposti nella ricerca del 2012? Il terreno della centralità di Torre Spaccata (67 ettari dove non era necessaria nessuna variante al P.R.G) aveva ricevuto un punteggio maggiore rispetto a Tor di Valle.

    • oltretutto a torre spaccata c'è già viale dei romanisti :)

  • Mi rendo conto che , per tanti investitori che già sanno che ci guadagneranno non il doppio, ma quadruplo, rinunciare al progetto dello stadio non se ne parla proprio. Promettono lavoro, ricchezza e ora si pensa pure ad una eventuale causa. Noi romani non vogliamo mettere questo progetto al primo posto! C'è altro da fare per questa città! Confido in una sana autonomia del nuovo Primo Cittadino di Roma.

  • la raggi parla parla ma è che grillo decide, svegliatevi !

    • L'importante è la decisione, non chi la prende.

    • Quindi??

    • invece nei pidioti chi decide??? renzie?? o tutto l'apparato delle grandi multinazionali che decidono ciò che deve fare????

  • e che sei matto a levaglie staltra magnata mafiosiiiiii

  • a due passi dal Tevere, sicurezza ne vedo poca.

  • Avatar anonimo di franco
    franco

    Baldissoni sta minacciando la persona sbagliata. Nel progetto sono coinvolti la Regione Lazio per il prolungamento della metro B e l'autorità di bacino del Tevere per i lavori idraulici sui fossi di Decima e Valleranello. In realtà il progetto è stato presentato il 30 maggio dopo gli Interventi progettuali dei geologi (l'area dove sorgerà lo stadio è considerata alluvionabile). Capisco la fretta degli investitori ma non vorrei che Tor di Valle diventi come Genova.

  • qui siamo alle minacce dalla società sportiva. se l progetto non va bene li in quella zona ,perché lo voglio fare a tutti i cosi???? cosa si nasconde sotto.

  • fate pure causa, pallonari e palazzinari da strapazzo, finalmente sta cambiando aria a Roma...

  • Grande Virginia! Ci manca pure un altro stadio a Roma, quando i problemi sono talmente tanti..sarebbe l'ennesimo scempio ambientale e l'ennesimo sopruso a questa città..

  • che fa minacciano??? il progetto andrà avanti se ci sono le previste autorizzazioni e quant'altro NON si può tollerare l'arroganza della pretesa a tutti i costi !!!

    • Lo stadio è una boiata pazzesca!

  • Io spero che il prossimo sindaco non blocchi il progetto dello stadio, ma blocchi quello di tutti gli altri palazzi intorno. Fate sto stadio così siete contenti e SOLO quello.

    • E qui che ti sbagli!!! a loro dello stadio frega poco!! a loro interessa tutto il contorno dove sono stati costruiti stadi NON è mai stata costruita un altra città intorno !!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Roma brucia: da Centocelle alla Pontina settanta incendi in poche ore

  • Politica

    Crisi idrica: "Se chiudono i nasoni in 10 mila resteranno senz'acqua"

  • Cronaca

    Omicidio Ciro Esposito, condanna ridotta per Daniele De Santis: 16 anni per l'ultras della Roma

  • Cronaca

    Via Veneto: ramo si spezza e cade tra i tavolini di un ristorante

I più letti della settimana

  • Cassonetti ribaltati e immondizia gettata dai balconi: ai Due Leoni la rivolta dei rifiuti

  • Emergenza acqua, Raggi firma l'ordinanza anti-spreco: "Limitare l'irrigazione dei giardini"

  • Emergenza acqua, il ministro: "Chiudere i 2500 nasoni di Roma"

  • Lago di Bracciano sempre più basso: "L'ordinanza di Raggi è un insulto al territorio"

  • Arriva la 'Linea R', il "bus fuorilegge" per mettere a gara il tpl romano

  • I rifiuti di Roma nell'inceneritore di Colleferro: M5S e Regione autorizzano la riaccensione

Torna su
RomaToday è in caricamento