homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Primarie, per Orfini niente flop: "Nel 2013 c'erano i voti di mafia capitale"

Il commissario del Pd di Roma difende i numeri della domenica di voto per il centrosinistra: "Nel 2013 c'era il Pd delle truppe cammellate". Il deputato Miccoli: "Riflettere sui numeri"

Matteo Orfini vota al seggio di via Cola di Rienzo (Foto Twitter Primarie Roma 2016)

“Alle primarie del 2013 c'era il Partito democratico delle truppe cammellate di quelli che sono stati arrestati, delle file di rom e quant'altro, questi sono dati veri di un partito vero che per fortuna ha ancora tanto lavoro da fare e sta rinascendo”. Lo difende così, Matteo Orfini, commissario del Pd di Roma, il risultato di una domenica di primarie per il centrosinistra. Poco meno di 50 mila persone hanno votato ai 195 seggi sparsi per la Capitale investendo, con un 60% pieno, Roberto Giachetti candidato sindaco di Roma per il centrosinistra. 

Un risultato dimezzato rispetto a quanto avvenne nel 2013 quando ai seggi che incoronarono Ignazio Marino votarono 100 mila persone. Matteo Orfini però non si scoraggia, nonostante nei giorni precedenti lo stesso Morassut aveva fissato tra i 50 e i 60 mila il limite sotto il quale sarebbe stato meglio non andare. “Penso che sotto i 50mila sarebbero primarie un po' problematiche. Sopra i 50-60 mila sarebbe un risultato dignitoso considerando la storia recente” aveva commentato a margine della presentazione del suo programma elettorale. Il commissario romano, fin dalle prime ore di primarie, aveva massimizzato i risultati: “Alle 9.30, dopo appena un'ora e mezza, avevamo già superato i partecipanti alle consultazioni grilline” ha scritto su Twitter. 

Non tutti all'interno del Pd sono però d'accordo. Un invito a riflettere sui numeri arriva dal deputato Marco Miccoli: “Un grazie a Roberto Morassut e buon lavoro a Giachetti. Grandissimi i volontari. Sul flop dell'affluenza bisognerà però riflettere”. Il dito è puntato verso il commissario: “Nascondere questo dato negativo rischia di compromettere la difficile campagna elettorale che abbiamo ora di fronte. Le modalità divisive esercitate dentro e fuori il Pd, dalla gestione Orfini, vanno superate al più presto". 

Non solo i numeri. Orfini blocca le polemiche anche sulla carica di Giachetti, vicepresidente della Camera e parlamentare. Dopo la sua investitura a candidato sindaco, una domanda sorge automatica: si dimetterà “per fare più presa sui romani”? “Non lo so, ma io credo che i romani abbiano bisogno di un sindaco che risolva i loro problemi, che si preoccupi di chi porta via la mondezza, di chi tappa le buche e di chi rende più vivibile le periferie. Sono cose che vivono nel dibattito giornalistico ma non me le ha chieste mai nessuno nella città” la risposta. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • Se vede che Orfini non è de Roma...

  • La verità è che nel 2013 c'erano i voti di mafia capitale, mentre nel 2016 sono rimasti solo quelli di elettori a dare la loro approvazione alla antidemocratica renziana cricca!

  • orfini mente i romani

    • *ai romani

  • orfini la rovina di Roma

  • Il Sig. Orfini dovrebbe fare un passo indietro. Quindi le primarie del 2013 erano falsate? come mai non è stato detto prima?

  • Il Sig.Orfini si rende sempre piu ridicolo. Sta passando sopra le macerie di un partito che a Roma non ha piu ragione di esistere

  • puo' essere che cercano sempre scuse.....basta siamo stanchi di essere peresi in giro e soprattutto dimettiti da vicepresidente alla camera

  • In Bocca al Lupo a Giachetti! Ha iniziato con i Radicali, poi mi sembra sia passato con i Verdi, poi Margherita ora nel PD... consumatore di "droghe leggere" e favorevole alla responsabilità civile dei magistrati... Attenderemo il ballottaggio con l'avvocato Raggi... con curiosità!

  • Signor Orfini, quindi dalla sua affermazione ribatto io: nel 2013 il PD era un'associazione con derive criminali? Vuol dire che TUTTA l'amministrazione Marino era falsata da un'elezione illegale? Perchè dirlo ora, nel 2016, a distanza di 3 anni? Perchè non si è denunciato subito? Faceva comodo allora e ora non più? Che prove ha lei per affermare ciò e perchè non le ha presentate in Questura?

    • avremo mai una risposta?

  • Non sanno più cosa dire !!!

  • ahahhah e continuano a prendere in giro i cittadini!!! questo signore non si arrende e continua imperterrito!!! vedremo alle elezioni!!!!

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Travolge scooter con l'auto e scappa a piedi: morti due fidanzati a Santa Severa

  • Cronaca

    Incendio all'Esquilino, fiamme all'ultimo piano di un palazzo: strada chiusa

  • Cronaca

    Atac, via all'orario estivo: "Da oggi il trasporto si adegua alle presenze in città"

  • Politica

    Giunta Raggi, Laura Baldassarre sarà assessore alle Politiche sociali

I più letti della settimana

  • Baroncelli: "Se Berdini ferma lo stadio, Roma perderà il più importante investimento mai avuto"

  • Elezioni Municipio IX: ecco i consiglieri eletti nel parlamentino di via Laurentina

  • Elezioni Municipio VII: ecco i consiglieri eletti nel parlamentino di Cinecittà

  • Consiglio Municipio XI: ecco i nuovi consiglieri eletti nel parlamentino di Corviale

  • Elezioni Municipio VIII: ecco i consiglieri eletti nel parlamentino di via Benedetto Croce

  • Municipio 1, ecco il nuovo Consiglio: tutti i nomi

Torna su
RomaToday è in caricamento