La Prossima Roma, candidati sindaco alla corte di Rutelli. Assente Bertolaso

L'ex sindaco ha ribadito che non si candiderà, ma non esclude che dalla kermesse possa nascere una lista civica. Sul vuoto lasciato dal centrodestra: "Rispetto le scelte di tutti"

Foto da Twitter @prossimaroma

Auditorium della Conciliazione gremito per l'ultimo appuntamento della kermesse "La prossima Roma". L'evento organizzato dall'ex sindaco Francesco Rutelli ha visto presenti tutti, o quasi, i candidati sindaci alle amministrative, dal leader di Sinistra Iitaliana, Stefano Fassina, ai candidati dem Roberto Giachetti e Roberto Morassut, ad Alfio Marchini, a Giuseppe Mascia, dei Verdi, con l'orso di peluche, mascotte ispirata al cartone per bambini "Masha e l'orso". Grandi assenti, Guido Bertolaso, candidato del centrodestra - aveva "altri impegni" - Francesco Storace, La Destra, e il commissario Tronca, che ha ringraziato dell'invito, tirandosi fuori perché tecnico necessariamente super partes. 

Parlando dal palco dell'auditorium, l'ex sindaco di Roma è tornato a escludere una sua candidatura: "No, dall'inizio ho detto no e voglio dare una mano da volontario". Ma non ha escluso la possibilità che da "La prossima Roma" possa nascere una lista civica: "Tutto è aperto, ma vi prego di considerare che oggi c'è in corso un'operazione civica, e che chi si candida potrà attingere a un bacino di persone come a una piccola miniera". 

E in merito alle assenze dei candidati di centrodestra ha commentato: "Rispetto le scelte di tutti, perché questo è un luogo aperto dove chiunque può venire, parlare, ascoltare, e non tocca a me dare pagelle", assicurando che "hanno ricevuto l'invito i candidati che hanno partecipato a questo percorso e parleranno coloro che in questi mesi hanno voluto partecipare (sul palco sono intervenuti Marchini, Morassut, Fassina, Mascia e Rossi). Sarebbe stato benvenuto anche Storace se avesse voluto partecipare, chiunque può venire ed è benvenuto". 

Chi vorrebbero i cittadini alla guida della città? "Un romano, competente, non hanno preferenze sull'età, sul sesso, neanche troppo sulla caratteristica civica. Vogliono una persona che conosce la realtà e sia in grado di leadership e che sappia mettere insieme una squadra. In questo siamo in sintonia con i romani". Poi, prosegue l'ex sindaco, "abbiamo bisogno di uno sforzo nazionale perchè la capitale torni a essere motore trainante invece che un buco nero", e in questo senso "il nostro compito non è di rivolgerci alla conventicola o alle liti della politica". 

Presente il candidato renziano Giachetti: "L'appuntamento delle primarie del 6 marzo è importantissimo: si vota dalle 8 alle 22, poi faremo sapere anche quali sono i gazebo. È un'iniziativa che cerca di contrastare un senso di diffidenza nei confronti della politica che incontro in tutti i giri che faccio. Se temo flop alle primarie? Io non ho paura, spero che ci sia tanta gente e le facciamo per aumentare la partecipazione".

Anche il candidato sindaco di Sinistra Italiana, Stefano Fassina, ha partecipato all'evento, annunciando che "il 5 marzo al Quirino faremo un'assemblea programmatica cittadina in cui racconteremo il nostro programma. Stiamo costruendo un programma partecipato". E su un'eventuale candidatura dell'ex sindaco Ignazio Marino ha dichiarato: "Se nei prossimi giorni verranno fuori altre candidature sono benvenute. Ci misuriamo con le primarie per scegliere chi interpreta meglio il progetto di discontinuità. È una scorciatoia pensare di non passare per una partecipazione di popolo. Noi stiamo lavorando per unire tute le forze". 

LA LETTERA DI TRONCA - Il commissario straordinario Tronca non ha preso parte all'iniziativa, ma ha mandato una lettera a Rutelli giudicando l'iniziativa "di grande interesse e spessore sia per i temi trattati sia per la presenza dei futuri candidati a sindaco, ed è estremamente meritoria l'intenzione di porre finalmente l'accento sui bisogni della città, raccogliendo non solo le doglianze ma soprattutto le proposte, a dimostrazione che il tessuto cittadino è vivo e vitale, fertile e positivo". 

Ha poi sottolineato: "Il compito della gestione commissariale richiede necessariamente una posizione terza ed equidistante da qualsivoglia iniziativa che afferisca ad ogni forma di attività politica, specie se attinente al prossimo agone elettorale. Sono quindi fortemente interessato a conoscere i risultati dell'incontro, e per questo Le chiedo di inviarmi, quando ciò Le sarà possibile, il documento, anche provvisorio, che emergerà dai lavori della giornata, che si rivelerà sicuramente intensa e produttiva". 

I SONDAGGI - Durante l'iniziativa sono stati forniti i numeri del sondaggio Ipr, commissionato per la kermesse. Tra i temi che il futuro primo cittadino della Capitale dovrebbe assolutamente affrontare "la questione mobilità e trasporti polarizza l'attenzione di quasi la metà degli intervistati che raggiunge il 68,2% tra gli adulti". Segue con il 42,6% la questione morale che per gli anziani è quella prioritaria (50,%). Il tema sicurezza raccoglie "un complessivo 35,8% ma resta il più citato dalle donne e soprattutto dai giovani (45,4 e 64,6%)". "La quasi totalità dei romani - si spiega - apprezzerebbe un candidato sindaco che indicasse come priorità pulizia, questione morale e risanamento economico della città. E' circa la metà degli intervistati (50,1%) ad auspicare l'aumento delle sanzioni per le violazioni nella raccolta dei rifiuti. La quota maggiore dei cittadini romani non è soddisfatto delle attuali condizioni di vivibilità della capitale: si tratta del 73% a fronte di un 22% che invece esprime in merito una valutazione positiva".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • ancora tu ? ma non dovevamo vederci più?????? ne hai fatti tanti di soldi e di danni ora sparisci!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sgombero in via del Colosseo, tre ore di tafferugli: fermati 16 attivisti di CasaPound

  • Politica

    Olimpiadi, l'Aula approva il 'no': è scontro con il comitato promotore Roma 2024

  • Ostia

    Ostia si ribella e corre "tra le buche": atleti contro il X Municipio

  • Politica

    Prima no, poi sì: Berdini cambia idea e chiede 25 milioni per le Torri dell'Eur

I più letti della settimana

  • Torna il blocco del traffico: per quattro domeniche stop alle auto nella fascia verde

  • Detto, fatto... annullato: l'amministrazione pentastellata inciampa sul bando degli asili

  • Cinque Stelle contro la Bolkestein: "Anche a Roma una mozione per salvare ambulanti"

  • I soldi delle Olimpiadi senza le Olimpiadi: Raggi batte cassa a Renzi

  • Ferrovie dello stato vuole guidare i bus romani: "Atac non funziona, collaboriamo"

  • Raggi balla da sola: i dubbi degli ortodossi non frenano la nomina di Tutino

Torna su
RomaToday è in caricamento