Giachetti dai commercianti di Prati: "Lotta agli abusivi e piazza Risorgimento pedonale"

Il tour con la presidente del I municipio, Sabrina Alfonsi (candidata per un altro mandato), con partenza da piazza Cola di Rienzo. Diversi i temi affrontati, tra questi la "concorrenza sleale nei confronti di negozi e imprese" 

Foto Agenzia Dire

Bancarelle ingombranti tra le vie dello shopping, investimenti sul mercato dell'Unità, pedonalizzazione di piazza Risorgimento e lotta all'abusivismo in via Ottaviano. Questi i temi toccati durante il tour a Prati del candidato dem Roberto Giachetti, insieme alla presidente del I municipio, e candidata per il bis, Sabrina Alfonsi e all'assessore al commercio, candidato consigliere, Jacopo Emiliani Pescetelli. 

Il giro è iniziato con un brindisi di buon lavoro. Poi il via da piazza Cola di Rienzo fino a piazza Risorgimento, passando per le vie passando per le vie dello shopping e per il mercato dell'Unità, dove Giachetti ha incontrato commercianti e residenti. 

"È stato un giro che aggiunge qualcosa a quel che già conoscevo - ha dichiarato il candidato - e che con il tempo si è esasperato: poco decoro in alcune via importantissime per il turismo, concorrenza sleale nei confronti di negozi e imprese che investono sul quartiere. Noi dobbiamo fare di tutto per ricreare ordine, ridare valore a un quadrante importantissimo che merita una situazione molto diversa da questa".

"Ci sono dei problemi che serve il Campidoglio per risolvere. E quindi farli vedere al futuro sindaco è la cosa migliore -ha spiegato poi Alfonsi- ovviamente parliamo delle bancarelle perchè noi non vogliamo bucare la Bolkestein quindi entro il 2017 il piano va fatto non sulla carta ma su strada. Parliamo di grandi opere di riqualificazione, il mercato dell'Unità è proprio un esempio di rigenerazione che sta avvenendo da sola pian piano. C'è bisogno di un investimento per far sì che quel mercato riprenda a vivere in maniera diversa, mantenendo il mercato rionale e rimettendo queste vecchie e nuove professioni che ancora ci sono". 

Poi c'è piazza Risorgimento, bellissima e tra le più grandi, che porta al Vaticano. "È una piazza senza anima di fatto, perchè non ci stanno bene i pedoni, non ci stanno bene le macchine, non ci sta bene niente. Noi siamo convinti che vada pedonalizzata". Alfonsi ha ricordato che "ci sono tanti progetti, uno in particolare fatto da commercianti e residenti, che abbiamo voluto consegnare a Roberto Giachetti perchè pensiamo che sia un progetto positivo. Non ultimo via Ottaviano, con il grande tema dell'abusivismo su tappeto e, soprattutto, sulle guide turistiche. C'è bisogno dell'intervento del Campidoglio coordinato con le forze dell''ordine. L'ordinanza Tronca non tiene, rischia addirittura di regolarizzarli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Fonte Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento