Elezioni, Lotito fuori dal Senato per pochi voti. Mastella: "Amico mio, fai ricorso"

Il patron della Lazio dovrà rinunciare all'ingresso a Palazzo Madama per una manciata di voti

Foto Ansa

Claudio Lotito, a lungo in bilico, non sarà Senatore e dovrà rinciare all'ingresso a Palazzo Madama. L'entusiamo inziale lascia spazio all'amarezza per il presidente della Lazio estromesso. Per una manciata di voti, infatti, non è scattato il secondo seggio per il listino di Forza Italia per il collegio plurinominale al Senato di Benevento, Avellino e Salerno. 

La notizia viene data dal sindaco di Benevento Clemente Mastella nel corso di un incontro con la stampa tenuto insieme alla moglie e neo senatrice Sandra Lonardo. Lotito non è riuscito a conquistare il seggio da senatore. Una situazione che non potrà essere sbloccata dalla capolista Lonardo che è obbligata dalla legge a optare per il collegio più piccolo e non a optare per quello di Napoli.

Di qui il consiglio di Mastella: "Ho detto al mio amico Lotito di fare ricorso. Ci sono almeno sette schede che sono state annullate perché la croce non era stata centrata sul simbolo o sul nome. Abbiamo avuto presidenti di seggio fin troppo fiscali". Il patron della Lazio potrebbe, a questo punto, chiedere il riconteggio delle schede elettorali.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento