Elezioni Camera: tutto sulla sfida nel collegio uninominale 09 Roma‐Fiumicino

Emilio Carelli del Movimento 5 Stelle si dovrà guardare da Tobia Zevi, Partito Democratico, e Domenico Menorello per il Centrodestra

Movimento 5 Stelle favorito nel Collegio uninominale del Lazio 1 – 09 Roma‐Fiumicino. Il Collegio comprende l'area del X Municipio del Lido di Castel Fusano, Lido di Ostia Ponente, Lido di Ostia Levante, Castel Porziano, Castel di Guido, Castel Fusano, Casal Palocco, Acilia Nord, Acilia Sud ed Ostia Antica, la zona di Ponte Galeria, nel XI Municipio, e la città metropolitana di Fiumicino. I recenti dati delle elezioni nel X Municipio, con la vittoria della neo presidente Giuliana Di Pillo, offrono ad Emilio Carelli una chance importante.

Lo scenario

A dar fastidio al 5 Stelle il Partito Democratico, con Tobia Zevi, ed il Centrodestra con Domenico Menorello. Se il primo è un giovane che sul territorio si è visto grazie ai rapporti con Giovanni Zannola , il secondo è poco più di uno sconosciuto. A supportarlo, però, ci sarà quel Centrodestra che si professa "unito" ed a novembre portò Monica Picca al ballottaggio municipale poi perso nonostante la maxi coalizione composta da Fratelli d'Italia, Forza Italia, Noi Con Salvini e due liste civiche. 

A proposito di civici, c'è da chiedersi dove andranno i voti dell'autonomista Andrea Bozzi (vicino a Beatrice Lorenzin), eletto consigliere con 3.625 voti e quelli di Franco De Donno, ex prete, eletto consigliere con 5.640 voti per Laboratorio Civico X. Outsider Carlotta Chiaraluce, la Lady Preferenze, di CasaPound che, ad Ostia, ha piazzato un consigliere 'nero', quel Luca Marsella compagno proprio della Chiaraluce. Da tenere in considerazione anche l'astensionismo: a novembre, ad Ostia, votò solo un cittadino su tre. A pesare anche i voti del Comune di Fiumicino che presenta una maggioranza Dem consolidata.

Tobia Zevi-2

Tobia Zevi del Partito Democratico

Andrea Tobia Zevi, 34enne Roma, ha lavorato in questi anni nello staff di Paolo Gentiloni. Laureato in Storia della lingua italiana, nel 2012 ha conseguito il Dottorato di ricerca in Studi di Storia linguistica italiana. Tra gennaio 2015 e dicembre 2016 è stato Consigliere del Ministro degli Affari esteri per i Diritti umani e la Cooperazione internazionale.

Zevi è inoltre presidente dell'Associazione di cultura ebraica Hans Jonas e dell'associazione 'Roma! Puoi dirlo forte', componente dell'Assemblea nazionale del Partito Democratico e consigliere di amministrazione della Fondazione Romaeuropa. Nel 2013 Zevi è stato candidato alla segreteria del Partito Democratico di Roma e la sua corsa nel collegio del "litorale" sarà supportata da tanti Dem locali, tra cui l'ex consigliere del X Municipio Giovanni Zannola. I Dem, nelle ultime elezioni ad Ostia, si confermarono come secondo partito

Domenico Menorello-2

Domenico Menorello per il Centrodestra

Nome a sorpresa, scelto dal Centrodestra. Menorello, è il punto di riferimento di Energie per l'Italia in Parlamento, un uomo di Stefano Parisi. Nato a Padova, è stato coordinatore della prima Forza Italia, vicesindaco e in seguito consigliere del comune di patavino. Alle elezioni politiche del 2006 è candidato alla Camera dei Deputati, nella circoscrizione Veneto 1, nelle liste di Forza Italia, senza venire eletto.

Ci ha riprovato anche alle politiche del 2008 e nel 2013, senza successo. Il 29 settembre 2016, in seguito alle dimissioni di Ilaria Capua dalla carica di parlamentare, viene eletto deputato della XVII legislatura e si iscrive al gruppo parlamentare Civici e Innovatori. Il suo nome rientra nell'accordo per la candidatura di Parisi come presidente della Regione Lazio. Qui, in molti, si sarebbero aspettati di vedere Davide Bordoni che ad Ostia ha la sua rocca forte. Probabilmente la paura di perdere, in favore del M5S, ha fatto dirottare la sua ambizioni verso l'Ardeatino. 

Emilio Carelli-2

Emilio Carelli per il Movimento 5 Stelle

Tra le punte di diamante di Luigi Di Maio spicca senza dubbio Emilio Carelli, ex direttore di Sky Tg24. "La mia candidatura per il Movimento 5 Stelle è arrivata in modo molto naturale - ha spiegato il giornalista a 'Otto e mezzo' - nasce da un rapporto professionale e istituzionale instaurato per Sky Tg24. All'inizio avevo solo rapporti istituzionali con loro. Prima con Davide Casaleggio e con suo padre, poi ho conosciuto diversi militanti, poi sono stato a Rimini alla manifestazione Italia 5 Stelle che ha designato Di Maio. Il rapporto umano si è così consolidato".

Volto noto della televisione Carelli, già nelle reti Mediset e poi a Sky, non si nasconde e lancia la sfida: "Sarò candidato senza il paracadute del proporzionale. Il Movimento 5 Stelle sta crescendo e vedo che anche l'atteggiamento dei giornalisti è cambiato". Grazie alla recente vittoria del M5s nel X Municipio è lui il favorito nel colleggio che racchiude anche l'area di Fiumicino. 

Anna Maria Anselmi-4

Anna Maria Anselmi per Liberi e Uguali 

Proprio dal comune di Fiumicino arriva Anna Maria Anselmi vice sindaco del presidente Esterino Montino (Pd) ed assessora allo Sviluppo economico, Agricoltura, Formazione e Lavoro. Avvocato e criminologa, esercita la professione da 25 anni a Fiumicino. Madre di tre figli adolescenti, è appassionata di sport, in particolare nuoto e spinning, ma è anche amante e collezionista d'arte, sposata con Gianni Caruso presidente e curatore presso Premio Poesia Città di Fiumicino. 

Insomma Fiumicino dovrebbe essere il suo feudo, nel X Municipio, invece, dovrà chiedere una mano a chi, come lei, arriva da Sel, ossia quell'Eugenio Bellomo che, alle ultime elezioni per Ostia si era candidato con Sinistra Unita mancando però l'elezione. 

Carlotta Chiaraluce-2

Carlotta Chiaraluce e Giovanni Fiori 

A sparigliare le carte ci proverà Carlotta Chiaraluce, 33 anni, militante di CasaPound e compagna di Luca Marsella, ex candidato presidente 'nero' nel Municipio X che ha portato il partito neofascista ad uno storico 9% e lo "storico" traguardo di mettere un consigliere, Marsella appunto, nell'aula Massimo Di Somma. Chiaraluce, nell'ultima tornata elettorare munipale, di preferenze personali ne ha prese 1.788 preferenze, più di chiunque altro. 

Purtroppo per 'Lady Preferenze', CasaPound è riuscita a strappare un solo seggio e così ora le aspetta un'altra sfida. I fascisti di Ostia vengono da 5944 voti incassati nel X Municipio con punte del 20% in alcune sezioni dei quartieri popolari. Da Ostia Nuova al Villaggio San Giorgio di Acilia arrivano i risultati migliori. Voti anche negli altri quartieri, ma Fiumicino sono deboli. 

Ultimo "concorrente" è Giovanni Fiori del Popolo della Famiglia di Mario Adinolfi. Nel X Municipio, a novembre, si candidò come presidente prendendo 880 voti come lista e 22 come presidente. Per l'imprenditore immobiliare, ex ufficiale in Aeronautica, sarà una sfida senza un domani. 

giovanni fiori-3

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento