giovedì, 30 ottobre 21℃

Elezioni comunali 2012: vincono le liste civiche, resiste il Pdl e mancano i Grillini

Diciotto comuni al voto in provincia di Roma: Cerveteri, Ladispoli e Civitavecchia al ballottaggio. In controtendenza rispetto al resto di Italia il Pdl resiste e i Grillini non si vedono. Elette due donne

Flavia Grossi 8 maggio 2012

Tre ballottaggi, a Cerveteri, Civitavecchia e Ladispoli, e 15 sindaci eletti: questi i primi numeri e risultati delle elezioni comunali 2012 in provincia di Roma.
Al voto sono andati diciotto comuni, molti dei quali di grandi dimensioni e caratterizzati in alcuni casi per il gran numero di candidati e liste presentati, esemplare il caso di Civitavecchia, Ladispoli e Cerveteri dove il record ha toccato i 9 candidati. Due donne diventano sindaco: Milvia Monachesi, del Pd, che vince a Castel Gandolfo e Sabina Granieri a Nerola con la lista civica  Con Nerola nel Cuore.

Il primissimo dato che si evince è la vittoria delle liste civiche, spesso staccate dai grandi partiti che hanno sostenuto e, nella maggior parte dei casi, accompagnato alla vittoria il candidato, in 14 comuni infatti il vincente è sostenuto da lista civica.

In controtendenza rispetto al resto di Italia, il Popolo della Libertà ha resistito e, per quanto riguarda i comuni più grandi, se la vedrà al ballottaggio con il Partito Democratico a Civitavecchia dove concorrono Moscherini, Pdl un 38% contro Tidei, Pd e il 36 %. A Cerveteri lo scontro è Alessio Pascucci, sostenuto da liste civiche, Idv e Verdi, e Angelo Galli candidato del Pdl. Situazione simile a Ladispoli dove il ballottaggio vedrà protagonisti Crescenzio Pallatti del Pd e Agostino Pallotta del Pd.

Anche per quanto riguarda i grandi assenti in provincia di Roma: i grillini, ci troviamo in controtendenza rispetto al resto di Italia . Qui, in molti comuni non sono presenti e laddove concorrono non sono riusciti ad arrivare alla poltrona di primo cittadino.
Vediamo in dettaglio i risultati.

Ad Allumiere vince Augusto Battilocchio con la lista civica Insieme per Allumiere, ad Ardea comune in cui si ipotizzava un possibile ballottaggio, vince invece al primo turno Luca Fiori del Pdl.
A Bracciano, dal lato opposto della provincia è primo cittadino Giuliano Sala appoggiato da lista Unione Democratica, segue a Castel Gandolfo l'unica donna vincitrice, Milvia Monachesi, che batte  Paolo Gasperini. Cerveteri vedrà il suo sindaco al ballottaggio, così come Civitavecchia e Ladispoli.  
A Formello la vittoria va a Sergio Celestini e la sua lista, così come a Labico dove il primo cittadino è Alfredo Galli e a Lanuvio dove Luigi Galieti batte l'uscente Umberto Leoni ottenendo un risultato degno nota: è espugnato un feudo della sinistra.

Sempre ai Castelli Romani, Maurizio Caliciotti con la sua lista civica in cui confluisce anche il Pd vince a Lariano. Manziana va a Bruno Bruni con la lista Presenza e Partecipazione, Marcellina festeggia Pietro Nicotera eletto con la lista Obiettivi Comuni e a Mazzano Romano Angelo Mancinelli con Noi Tutti è un primo cittadino.

Annuncio promozionale

Tornando ai Castelli Romani, Marco De Carolis si riconferma a Monte Compatri, mentre a Nemi Alberto Bertucci vince con Uniti per Nemi.
Un'altra donna si fa strada in queste comunali a Nerola dove vince Sabina Granieri, supportata dalla lista Con Nerola nel Cuore. Infine, Torrita Tiberina dove è eletto Ilario Caprioli.

 

elezioni comunali

Commenti