Ecopass, inizia la discussione in Aula: "Cambierà il volto della nostra città"

Presentati 130 ordini del giorno e 200 emendamenti

Dopo settimane di rinvii, è iniziata oggi in Assemblea capitolina la discussione sulla delibera con le linee guida per l'istituzione la cosiddetta congestion charge. Le 'Linee guida in materia di pedaggio veicolare', contenute in una proposta che porta la firma del presidente della commissione Mobilità di Roma Capitale, Enrico Stefano (M5S) sono il primo passo verso l'istituzione di un accesso a pedaggio dentro il l'anello ferroviario nella capitale. Approvando il documento "di indirizzo" l'Aula chiede infatti alla Giunta Raggi di elaborare il provvedimento vero e proprio.

La seduta è stata chiusa al termine della discussione generale e riconvocata a giovedì, quando i lavori sono previsti dalle 14 alle 21.  Gli uffici avranno dunque due giorni di tempo per valutare l'ammissibilità dei 'pezzi' presentati da maggioranza e opposizione: in particolare, sono stati depositati 130 ordini del giorno e 200 emendamenti, la maggior parte dei quali a firma dei gruppi di Fdi e Pd. 

"Ci troviamo oggi a discutere di una delibera molto importante, un futuro provvedimento che potrebbe cambiare il volto della nostra città" ha spiegato Stefàno. "Con la delibera di oggi non viene introdotta la congestion charge a Roma, ma si avvia un percorso di studio, approfondimento e condivisione con tutti gli stakeholder, che potrebbe portare da qui a due anni all'introduzione di questa importante e significativa misura. Con questo atto noi diamo mandato al dipartimento Mobilità e a Roma servizi per mobilità di fare, appunto, questo studio". Poi ha aggiunto: "A che serve dunque una delibera d'indirizzo? Perché il tema è talmente complesso e vasto che richiederà anche solo per farlo studiare un numero di risorse di personale importante. È bene dunque che ci sia un'indicazione chiara da parte della politica" ma "non c'è una data categorica per l'avvio". 

"Accolgo veramente con grande positività questa delibera" le parole dell'assessora alla Mobilità, Linda Meleo. "E' un impegno che portiamo avanti per tanti motivi: ridurre la congestione in città, favorire il trasporto pubblico e la sharing mobility, ma anche ridurre l'inquinamento ambientale. Alcuni studi ci dicono che a Roma la congestione ci costa due miliardi di euro l'anno, che le morti e le malattie legate all'inquinamento sono in crescita costante e che nell'ambito del riscaldamento globale se le temperature saliranno ancora di altri due gradi centigradi, gli effetti saranno imprevedibili. E' compito di chi amministra le grandi città studiare delle soluzioni". Innanzitutto, ha sottolineato l'assessora, "prevediamo sicuramente delle azioni di potenziamento della mobilità sostenibile". Poi ha assicurato: "Questa non è una misura che vuole vessare o punire i cittadini, ma che ci consente di organizzare meglio la città". 

Favorevole il Pd ma ad alcune condizioni: "Presenteremo una serie di emendamenti per migliorare la delibera, perché gli studi previsti nel Pgtu vanno fatti prima, altrimenti non potremo far altro che votare in modo contrario" le parole della consigliera del Pd, Ilaria Piccolo. Contrari invece da Fdi: "Quella sull'ecopass è una delibera che, seppur depotenziata dalla stessa maggioranza, rimane del tutto avulsa dalla realtà della citta'. Prima di pensare a gabelli o limitazioni del traffico su un'area così vasta si deve fare un serio piano di potenziamento del servizio pubblico" le parole del capogruppo in Assemblea capitolina, Andrea De Priamo. Critica la capogruppo in Campidoglio della Lista Civica Roma Torna Roma, Svetlana Celli: "Congestion charge rinviata al 2020. La proposta, se non bastasse la sua fumosità, ora ha cambiato addirittura forma. La delibera ha perso il carattere di provvedimento con linee di indirizzo a un auspicio che si dovrà confrontare prima con uno studio di fattibilità. Insomma, tanto rumore per nulla". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento