Piazza Almirante a Ladispoli, distrutta la targa. Rampelli : "La rimetteremo subito a posto"

Danneggiata la toponomastica nella piazza dedicata al segretario del Movimento Sociale Italiano. Rampelli (FdI): "Non inveite, la sistemeremo in tempo reale e daremo un'altra lezione di stile"

Foto Facebook Fabio Rampelli

E' andata in frantumi la targa dedicata al leader del Movimento Sociale Italiano. Nella notte di venerdì 22 marzo, piazza Giorgio Almirante è stata vittima di un atto vandalico. Il travertino è stato divelto dalla sua cornice metallica.

La lezione di stile

"Non so quante targhe di Togliatti o perfino di Stalin, Lenin e Tito siano state deturpate, sicuramente in settant’anni ne sarà stata almeno imbrattata qualcuna. Qui siamo a Ladispoli, la piazza a Giorgio Almirante è stata inaugurata la scorsa settimana. Di notte qualche ‘coraggioso’, come fanno i ladri d’appartamento, ha ridotto la lapide così – segnala Fabio Rampelli, deputato di Fratelli d'Italia – Ora non inveite, cerchiamo di dare ancora una lezione di stile. La rimetteremo al suo posto in tempo reale e poi ancora e ancora e ancora, finché non si stancheranno. Questa la nostra risposta, la reazione dei giusti. C’è un abisso tra noi e loro".

"Vigliacchi distruggono targa di Almirante"

Dura la presa di posizone anche del capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida che su Facebook scrive: "Vigliacchi nella notte hanno spaccato la targa di Piazza Almirante a Ladispoli.  Non c'è delinquente o atto di vandalismo che possa scalfire la grandezza di quest'uomo". 

Almirante a Ladispoli e Roma

L'intitolazione della piazza principale a Ladispoli, era stata annunciata dal Sindaco di centrodestra  Alessandro Grando all'indomani delle polemiche scaturite  per un'analoga iniziativa che era stata tentata in Campidoglio. La prima cittadina di Roma, disconoscendo un atto votato anche dalla sua maggioranza, si era rifiutata di dedicare una strada a Giorgio Almirante

L'inaugurazione

A Ladispoli la targa era stata inaugurata lo scorso 17 marzo. " Oggi rendiamo omaggio a uno dei politici più importanti della storia repubblicana del nostro Paese – aveva dichiarato in quell'occasione il primo cittadino di Ladispoli – Un politico che ebbe la sensibilità, la delicatezza, l’umanità di mettersi in fila fuori dalle Botteghe Oscure in occasione dei funerali di Berlinguer". La decisione d'intotolare una piazza a Giorgio Almirante aveva scatenato le proteste del centrosinistra ed anche dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia che avevano invocato, contro questa iniziativa, l'intervento del Prefetto.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Altro che la targa, la testa a chi ha fatto ‘sta bella pensata dovrebbero rompere. Come si può pensare di dedicare una piazza a un fascista repubblichino. Chiedete in provincia di Grosseto chi era Almirante.

  • Siete dei vigliacchi. E meno male che siete per la tolleranza.

  • tutti benpensanti. ma la fate finita

  • Il fascismo non è un'idea è un crimine.

  • Opera di poveracci comunisti.Sicuramente mondezza dei centri sociali.

  • Ma guarda un po', come spessissimo accade alla fine i veri fascisti si rivelano essere proprio quelli che dicono di non esserlo.

Notizie di oggi

  • Politica

    Stadio della Roma, la sindaca Raggi indagata dopo la denuncia di un ex grillino

  • Cronaca

    Spari alla Marranella, il tassista ferito da un trafficante di shaboo

  • Cronaca

    La Pasqua nella Capitale: Messa blindata a San Pietro ed eventi in tutta la città

  • Cronaca

    Funerali Massimo Marino: l'ultimo saluto alla chiesa degli Artisti

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Giustiniana, bimbo di 8 anni precipita dal quinto piano

  • Via Crucis al Colosseo: venerdì metro chiusa. Le strade chiuse e le deviazioni

  • Scuola: 18 istituti della Capitale restano aperti anche per Pasqua

  • Amazon apre a Settecamini: nuovo deposito smistamento a Roma, previsti 115 posti di lavoro

  • Usura, droga ed estorsioni: nuovo colpo al clan Casamonica. 23 arresti. Fra loro 7 donne

Torna su
RomaToday è in caricamento