Dipendenti capitolini oltre lo smartworking, sì a ferie solidali: potranno cedere giorni a chi ne ha bisogno

Con una circolare il Campidoglio ha attivato l’istituto utile per chi deve assistere figli minori che necessitano di cure: “Comune modello di flessibilità”

Non solo lo smartworking che ha riguardato l’80% dei dipendenti capitolini o la cessazione del part time per coloro che, in difficoltà economica, ne hanno fatto richiesta: il Campidoglio ha emanato anche una circolare attraverso la quale sono state concretamente attivate le ferie solidali

Dipendenti capitolini: sì alle ferie solidali

Un istituto che permette al dipendente di cedere in tutto o in parte, su base volontaria e a titolo gratuito mediante atto scritto al proprio dirigente, le proprie ferie ad altro dipendente che abbia esigenza di prestare assistenza a figli minori che necessitino di cure costanti per particolari condizioni di salute. Una possibilità prevista e disciplinata a livello centrale dal d.lgs.151/2015, a cui i dipendenti capitolini potranno ricorrere fino al 30 settembre 2020.

Coronavirus, “flessibilità” per i dipendenti capitolini

L’emergenza coronavirus cambia così i modelli di organizzazione del lavoro esistenti. “In tal senso, Roma Capitale ha affrontato con determinazione e chiarezza d'intenti la delicata e improvvisa sfida insorta al seguito del dilagare della pandemia, facendo ricorso a ogni strumento normativo utile a contemperare da un lato l'esigenza amministrativa di garantire la continuità dei servizi ai cittadini, dall'altro la piena tutela della salute e dei diritti dei suoi dipendenti. La parola d'ordine – ha scritto in una nota la presidente della commissione per le Pari Opportunità di Roma Capitale, Gemma Guerrini - è stata 'flessibilità'.” 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“30% per sempre da remoto”

L'obiettivo dichiarato dal Comune, con la Giunta capitolina che ha già approvato una delibera perchè lavori per sempre da remoto il 30% dei dipendenti, è quello di consolidare gli istituti introdotti durante la pandemia “e di portarli a regime a emergenza finita, sulla scia di un processo di una radicale riconsiderazione dei vecchi schemi oramai irreversibile e finalizzato ad assicurare la massima efficienza, efficacia ed economicità dell'azione amministrativa". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento