Rifiuti e verde, Diaco difende Montanari: "Da noi azioni concrete. Tmb Salario chiuso a fine 2019"

Respinta al mittente la richiesta di dimissioni. "Il porta a porta che non funziona è quello sviluppato e applicato proprio da chi oggi si lamenta"

Pinuccia Montanari tace. Dopo il pesante e circostanziato attacco subito in conferenza da parte dei presidenti di municipio del Partito Democratico, l'assessora all'ambiente ha scelto, per ora, la strada del silenzio. A difenderla è il presidente della commissione Ambiente di Roma Capitale, Daniele Diaco che nella serata di ieri ha scritto un appassionato post in cui da un lato ha difeso la responsabile delle politiche ambientali pentastellate, dall'altro ha attaccato il partito democratico. 

Anzi, da qui parte il suo post: "Fa veramente sorridere", esordisce Diaco, "che ad attaccare l’Assessora Montanari siano presidenti del PD che per anni hanno governato Roma con piani e annunci mai trasformati in realtà. Con l’Assessora Montanari, che ringraziamo per l’impegno, la passione e la competenza, abbiamo messo in campo tutte le risposte strutturali per dare a Roma finalmente una gestione degna di una capitale europea. Nessuna bugia, solo azioni concrete che seguono la pianificazione strategica che abbiamo sviluppato e che stiamo rispettando".

Quindi entra nel dettaglio, ribadendo i numeri sulla diffusione e ampliamento della raccolta differenziata: "L'estensione della nuova raccolta differenziata sta procedendo a ritmi serrati. In due mesi oltre 80mila cittadini nei municipi VI e X sono stati raggiunti dal nuovo servizio. Lunedì prossimo si aggiungeranno circa 10mila abitanti nel quartiere di Torre Angela, nel VI municipio. Subito dopo toccherà ad altri circa 15mila abitanti di Acilia e Madonnetta, nel X Municipio. Dunque saranno oltre 100mila gli abitanti raggiunti in pochi mesi e circa 500mila quelli serviti entro fine anno nei due municipi. Nei quartieri di Trastevere e San Lorenzo sono state già eseguite le mappature delle utenze, scoprendo altre 3.172 utenze fantasma che scaricano i loro rifiuti senza pagarne il costo. Ora sono pronti i progetti di raccolta anche per questi due quartieri del centro".

E ancora l'attacco al Pd: "Il porta a porta che non funziona è quello sviluppato e applicato proprio da chi oggi si lamenta. Noi lo stiamo sostituendo con il nuovo sistema che sta dando ottimi risultati in termini di percentuali di differenziata, qualità dei materiali raccolti e decoro. A dircelo sono gli stessi cittadini coinvolti in questo nuovo corso della gestione dei materiali post consumo a Roma". 

Diaco poi parla del Tmb Salario spiegando che "questa nostra pianificazione, molto concreta a differenza dei piani e delle soluzioni annunciate e mai realizzate in precedenza, ci consentirà di tenere fede all’impegno di chiudere il TMB Salario entro la fine del 2019, al crescere della raccolta differenziata. Allo stesso tempo, abbiamo chiesto ad Ama di tenere l’impianto pulito e in ordine". E sempre sul Tmb Salario tocca il tema del treno destinato alla Germania: "Lo svuotamento del treno destinato alla Germania non ha aggiunto rifiuti a quelli normalmente trattati dal TMB Salario. Una quantità equivalente di rifiuti è stata dirottata su impianti di terzi". E chi accusa l'assessora di evitare il confronto Diaco risponde dicendo che "l'assessora Montanari non si è mai sottratta al confronto con i cittadini. Nei mesi scorsi, ho incontrato più volte i residenti del III municipio per raccogliere le loro esigenze. Nel frattempo, stiamo già lavorando ad un sistema scientifico di analisi e monitoraggio dell’aria".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La bontà del lavoro grilino secondo il presidente della commissione ambiente si vede anche sulla manutenzione del verde: "Anche sulla manutenzione del verde stiamo svolgendo un lavoro immenso con un servizio giardini che è stato ridotto ai minimi termini. Il monitoraggio che stiamo svolgendo su 82mila alberi di alto fusto ci ha fatto scoprire alberi malati e danneggiati da errata o mancata manutenzione. Stiamo recuperando decenni di ritardi per mettere in sicurezza la città e procedere ad una enorme opera di rigenerazione del patrimonio arboreo della Capitale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

Torna su
RomaToday è in caricamento