Guidi si dimette da delegato per le disabilità: “La peggiore esperienza”

Il delegato di Alemanno per le disabilità, l'ex ministro Guidi, lascia l'incarico definendo quella appena chiusa la "peggior esperienza" della sua carriera politica

L'ex ministro Antonio Guidi, delegato del sindaco Alemanno per le disabilità, si è dimesso dal suo incarico in comune definendo  quella appena concusa come la "peggior esperienza" della sua carriera politica.

In una nota, l'ex ministro della Famiglia del primo governo Berlusconi dice di aver rassegnato le dimissioni "per non costituire in alcun modo alibi in questa delicata fase politico-aministrativa di Roma Capitale".

"Per il bene del mondo della disabilità ho per molto tempo continuato a lavorare con le mie sole forze ed il supporto del territorio - sottolinea -. Ad una giunta che non è stata fin da subito in grado di concepire un approccio di sistema al mondo della disabilità ma ha risposto con politiche tappabuco e assistenzialistiche nella criticità del territorio. Io dico basta. Finisce così questo percorso che dal punto di vista politico si è rivelato nella mia lunga esperienza il peggiore di sempre. Continuerò ad occuparmi di sociale, questa volta con chi fa del sociale un impegno primario e non di facciata".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

Torna su
RomaToday è in caricamento