Davide Bordoni (Forza Italia): "A Roma caos rifiuti e verde"

"Abbandona anche il generale scelto dalla Raggi"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

La gestione del Verde pubblico a Roma batte in ritirata, se ne va il generale scelto dalla Raggi che in Campidoglio ha combattuto una guerra lampo. Il generale di Brigata Silvio Monti messo a capo del dipartimento Ambiente di Roma, uno dei 5 cinque alti ufficiali “in prestito” dal Ministero della Difesa, si è dimesso ieri a seguito di non meglio indicate motivazioni personali. Così il delicato settore dell’Ambiente oltre ad avere tutta una serie di problematiche ordinarie, a monte, ha il problema che nessuno sembra volersene occupare: dall’8 febbraio scorso la Città di Roma non ha nemmeno l’Assessore all’Ambiente. Non solo la delega ai Rifiuti ma anche quella all’Ambiente così rimangono orfane di un titolare. Ci sembrava fuori luogo l’idea di utilizzare i militari per sistemare le buche di Roma ma anche usarli come dirigenti non si è rivelata un’idea migliore. Inutile attingere dal ministero della Difesa per delocalizzare l’incompetenza nella gestione del territorio. Non ci sono scorciatoie, per la gestione dell’Ambiente e lo sviluppo della realtà locale contano soprattutto la qualità del contesto socio-istituzionale, il rapporto con la cittadinanza e la propensione all’azione collettiva. Qualità che scarseggiano in questa Amministrazione con parecchie sedie vuote e sempre meno soluzioni. Così il consigliere Davide Bordoni capogruppo di Forza Italia in Campidoglio e coordinatore romano

Torna su
RomaToday è in caricamento