Coronavirus, l'appello della Sindaca: “Non andate nei parchi, state a casa”

L’invito della Sindaca a rispettare le prescrizioni, restando a casa anche se fuori c’è il sole. Raggi: “In questo momento ogni sforzo, ogni rinuncia, è fondamentale”

Caffarella, immagine di repertorio

Da quattro giorni sono moltissimi i romani che hanno cambiato le proprie abitudini. Lo fanno per rispettare le prescrizioni contenute nel DPCM con il quale si mira a contenere gli effetti del Coronavirus

Parchi e giardini chiusi

Nell’ottica di limitare i contatti e, di conseguenza, i possibili contagi, dalla giornata di sabato 14 marzo, la Sindaca ha disposto anche la chiusura dei parchi e dei giardini pubblici. Una prescrizione che, con l’approssimarsi della primavera, si fatica a rispettare. Ma che, non di meno, va accettata. 

Una giornata primaverile

“Oggi Roma si è svegliata illuminata da un bellissimo sole. Proprio per questo motivo voglio lanciare un appello a tutti: rispettiamo le regole! Non affolliamo i parchi e restiamo a casa -  ha ricordato su facebook la Sindaca - In questi giorni difficili abbiamo dovuto cambiare le nostre abitudini. Noi cittadini abbiamo reagito bene, restando in casa per evitare la diffusione del coronavirus”.

Indice puntato contro i furbi

Le prescrizioni, già fornite tramite un’apposita ordinanza, non hanno evidentemente persuaso tutti i romani a rimanere nelle proprie abitazioni. "Da ieri i parchi e le ville di Roma sono chiusi ma c'è qualcuno che non rispetta questo divieto – ha dichiarato Raggi - Sbaglia, perché mette a rischio la vita degli altri e dei suoi cari. Qualche cretino, lo definisco così, ha violato le regole pensando di essere più furbo degli altri”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'appello a restare a casa

Niente aree verdi, anche se c’è il sole e le temperature cominciano ad alzarsi. “Faccio un appello a tutti: non andiamo nei parchi, rispettiamo le prescrizioni e restiamo a casa. In questo momento delicato – ha ribadito la Sindaca -  ogni sforzo, ogni rinuncia, anche la più piccola, è fondamentale. Evitiamo assembramenti, evitiamo i contagi”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento