Albano: dalla conferenza dei servizi via libera all'inceneritore

I rilievi della Asl Rm H sono stati considerati superati dalla nuova relazione dell'Asl RmE. Il Comune di Albano però ha confermato il suo no, una posizione non considerata vincolante

Il progetto dell'Inceneritore di Albano si avvia a diventare realtà. Dopo le polemiche delle settimane scorse in merito allo studio dell'Asl RmH che sconsigliava la costruzione dell'impianto, ieri è arrivato il via libera della conferenza dei servizi che ha rilasciato l'Autorizzazione integrale ambientale. Un passaggio decisivo che dà vigore ad un progetto che sembrava essersi arenato.

Alla conferenza dei servizi di ieri hanno partecipato gli uffici competenti di Regione Lazio e Provincia di Roma, i comuni interessati, Albano, Ardea e Pomezia, e i rappresentanti della Co.e.Ma, la società che realizzerà l'impianto di proprietà al 66% pubblica (Acea e Ama) e al 33% privata della Co.La.Ri di Manlio Cerroni, proprietario del terreno su cui sorge l'attuale discarica di Malagrotta, prossima alla chiusura.

I rilievi negativi di carattere epidemiologico che erano stati precedentemente sollevati dalla Asl Rm H sono stati considerati superati dalla conferenza dei servizi alla luce della relazione del direttore del dipartimento di epidemiologia dell'Asl Rm E Carlo Perucci.

Cosa accadrà ora? Serviranno altri 30 giorni di tempo per la chiusura della conferenza e per la predisposizione dell'atto di autorizzazione integrata ambientale. La riunione di ieri è stata però risolutiva: per il via definitivo al progetto mancano ora solo aspetti burocratici.

La conferenza di servizi però non ha votato compatta. Il Comune di Albano ha infatti ribadito la contrarietà ad un opera giudicata “sovradimensionata alle esigenze del territorio”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Accoltellato fuori dalla stazione Termini, la Questura indaga su movente religioso. Salvini: "Più controlli nei luoghi islamici"

  • Tor Sapienza

    Orti, boschi urbani e una Casa delle arti e dei mestieri: così rinascerà il Parco Giorgio De Chirico a Tor Sapienza

  • Cronaca

    Prati: molotov contro sede della Lega a Pasquetta. "Non ci faremo intimidire"

  • Politica

    Il debito di Roma mette alla prova il Governo: in consiglio dei ministri il decreto crescita, Lega e M5s divisi

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Giustiniana, bimbo di 8 anni precipita dal quinto piano

  • Perde controllo dell'auto e si ribalta in una cunetta, tre feriti. Due sono gravi

  • Scuola: 18 istituti della Capitale restano aperti anche per Pasqua

  • Amazon apre a Settecamini: nuovo deposito smistamento a Roma, previsti 115 posti di lavoro

  • Valmontone: scontro auto-moto, due feriti. Una è la moglie di Cerci

Torna su
RomaToday è in caricamento