Concorsone 2010, graduatoria in scadenza: è corsa contro il tempo per mille idonei

Gli aspiranti istruttori amministrativi di Roma Capitale in attesa di una chiamata: "Serve personale, Comune ci assuma prima che la graduatoria scada"

Corsa contro il tempo per i circa mille risultati idonei come istruttori amministrativi al "concorsone" bandito nel 2010. Mentre la graduatoria degli insegnanti è stata esaurita e quella degli agenti di Polizia Locale lo sarà a breve, chi ambisce a diventare un impiegato di Roma Capitale deve fare i conti con la scadenza della propria graduatoria, fissata al 30 settembre prossimo. 

Il tutto con gli uffici del Comune ingolfati di lavoro, con personale scarso e con i pensionamenti all'orizzonte: nel 2019 circa 1100 per effetto del decreto "quota cento"

Dipendenti comunali in pensione

Così, nonostante l'assessore al personale di Roma Capitale Antonio De Santis abbia annunciato un piano di assunzioni per bilanciare le uscite, gli idonei si fanno sentire nella speranza che, dopo tre anni di concorso tra preselezioni, scritti e orali, la chiamata tanto attesa arrivi in tempo. 

Gli idonei chiedono di essere assunti

"La nostra graduatoria, fu pubblicata a luglio 2014, ma non ha usufruito di una vigenza piena ed effettiva a causa del blocco del turn over, dei tagli alla P.A. e di altre vicissitudini che non hanno permesso lo scorrimento della stessa in relazione ai fabbisogni reali dell’ente locale per i primi due anni. Infatti, il Sindaco Marino e il successivo commissario straordinario chiamarono solamente i primi 54 vincitori su 300. A partire da giugno 2016, grazie alla Giunta Raggi, - dicono dall'Unione idonei Istruttori Amministrativi di Roma Capitale - la nostra graduatoria ha ripreso a scorrere e tanti colleghi sono stati assunti, ma molti di noi sono ancora in attesa di chiamata, nonostante tutte le problematiche all’anagrafe di cui si sente parlare ogni giorno". 

La battaglia per il "posto fisso"

Da qui la battaglia per l'ambito "posto fisso", per vedersi riconosciuti il merito di essere risultati idonei ad un concorso al quale si presentarono oltre 15mila persone. 

"La nostra graduatoria scadrà il  30 settembre del 2019. Inizialmente era composta da 1.745 unità e ad oggi esclusi i vincitori e alcuni idonei già assunti restiamo in 1.138. Per noi è dunque cominciato il conto alla rovescia" - racconta Alida Cerino dell'Unione a RomaToday. "Il nostro intento è quello utilizzare al massimo le potenzialità della nostra graduatoria e procedere con lo scorrimento totale della stessa". 

Da un censimento interno è emerso che, tra i 1138 rimasti, le persone che firmerebbero il contratto qualora fossero chiamate sono circa 900. "Prima che la nostra graduatoria scada, vogliamo rientrare nel piano assunzioni del Comune. Visto che si parla sempre di riconoscere il merito credo che dopo anni - incalza Cerino - sia arrivato il nostro momento"
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento