homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Concerto primo maggio, Alemanno: "Dividere le spese"

Il sindaco: "Segnale per tutte le manifestazioni che avvengono a Roma: il costo di eventi che si svolgono in questa città come Capitale non possono ricadere sulle spalle dei romani"

Una nuova ordinanza per il concertone che sia da esempio per tutte le manifestazioni della capitale.  A volerla è Alemanno che chiude le polemiche dichiarando: “Ovviamente oggi diamo l'autorizzazione al concertone del primo maggio ma non ci vogliamo trovare, ogni volta, alla vigilia di questi eventi con lo stesso problema che non viene mai definito con chiarezza. Dobbiamo fare un'ordinanza - ha detto - ma non calata dall'alto, non unilaterale. Non vogliamo che siano i cittadini romani a continuare a pagare i costi di questi eventi".

QUESTIONE DI COSTI -  L'evento del primo maggio, per Alemanno, "è un segnale per tutte le manifestazioni che avvengono a Roma: il costo di eventi che si svolgono in questa città come Capitale non possono ricadere sulle spalle dei romani. Proprio per questo nel decreto su Roma Capitale è previsto che il Governo si faccia carico di questi costi". D'altronde, "che una parte dei costi sia a carico degli organizzatori non è una novità: per esempio, la Cgil paga sempre la fattura dell'Ama per le manifestazioni. Un'altra parte può andare a carico del Comune e di un'altra deve farsi carico lo Stato. Nei prossimi giorni ci vedremo con la Presidenza del Consiglio per definire l'attribuzione di questi costi". Alemanno ha spiegato che "per tanti anni il Concertone si è svolto con spese a carico del Comune di Roma. Non parliamo di bruscolini ma di cifre serie: si parla complessivamente di 251.541 euro per i servizi legati a quest'evento. Quest'anno ho posto il problema di chi paga perché anche noi abbiamo difficoltà che poi finiscono per scaricarsi sui cittadini sotto forma di aumento tasse o minori servizi". Infine, "vogliamo che domani sia un momento di serenità, attenzione e consapevolezza per riunire tutte le forze e dare una spinta verso lo sviluppo".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Caro Sindaco, questa volta hai fatto la figura del peracottaro!

Notizie di oggi

  • Politica

    Stadio della Roma, progetto in Regione senza il parere di conformità del Comune

  • Incidenti stradali

    Incidente ad Isola Sacra: frontale tra una moto ed una minicar, tre feriti

  • Cronaca

    Terremoto, ad Amatrice è il giorno dei funerali

  • Politica

    Raggi nel solco di Marino: Cantone continuerà a vigilare sugli appalti

I più letti della settimana

  • Terremoto, Roma non è a rischio sismico: "Ma le scosse possono fare danni"

  • Addio alle Olimpiadi Roma 2024, in settimana il no ufficiale del M5s

  • Torri all'Eur, il Comune revoca i permessi: Telecom verso l'addio al progetto

  • Raggi punta sulle periferie: ok alla delibera per il bando del Governo

  • Taxi introvabili e bus Atac vuoti: il congresso dei cardiologi complica i trasporti romani

  • Renato ucciso dal Fascismo: "Dieci anni dopo accade ancora. Fermo lo dimostra"

Torna su
RomaToday è in caricamento